Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 42 - 7 giugno 2020

Anno III - Num. 18 - 07 agosto 2015 Cultura e spettacolo

Ballarò d’autunno a Palermo. Appuntamenti dal 25 settembre al 13 dicembre

di Redazione TrinacriaNews
         

ballarò d'autunno URL IMMGINE SOCIALPalermo, 15 settembre – Si è svolta, Martedi 15 settembre al Palazzo di Città del Comune di Palermo, la conferenza stampa di presentazione del programmaBallarò d’autunno Narrazioni Verso il museo della cittàprevista a Palermo dal 25 settembre al 13 dicembre 2015.

Sono intervenuti alla conferenza stampa il Sindaco del Comune di Palermo Leoluca Orlando, l’Assessore alla Cultura Andrea Cusumano, il Presidente del Consiglio Comunale Salvatore Orlando, il Presidente della Consulta delle Culture Adham Darawsha, il presidente associazione Festival energie alter-native Dario Ferrante, presidente ars nova e rappresentante Comitato Ballarò significa Palermo Giulio Pirrotta e Piero Longo, presidente Italia Nostra Palermo, Amelia Bucalo Triglia presidente associazione Elementi.

Durante la conferenza è stata illustrata la manifestazione Ballarò d’autunno Rassegna di narrazioni Verso il museo della città che prende vita dal 25 settembre al 13 dicembre  a Palermo per far conoscere il quartiere Ballarò. Il calendario si sviluppa con una serie di appuntamenti collegati a ricorrenze emblematiche della tradizione palermitana ed alle Giornate internazionali: 26 settembre la Giornata europea delle lingue, 27 settembre Giornata mondiale del sordo, 16 ottobre  Giornata mondiale dell’alimentazione, 2 novembre festa dei morti”, 13 dicembre Santa Lucia.

Incontri, installazioni, perfomance, dannze e racconti, convegni e concerti, esposizioni di prodotti artigianali, percorsi in bicicletta e passeggiate sono le attività inserite in Ballarò d’autunno per promuove i beni e le attività esistenti nel territorio, la conoscenza del patrimonio artistico e culturale, le realtà produttive e di impegno sociale della città. Si balla con il coinvolgimento del pubblico la danza Latino Americano sabato 26 settembre in Piazza Casa Professa, la Contradanza sabato 31 ottobre alle 21 in Piazza Santa Chiara e sabato 12 dicembre con lo Swing.

Il calendario con gli eventi culturali tematici, così come è stato realizzato nelle precedenti edizioni di Ballarò d’autunno 2013, Festival di Rosalia 2014 e Ballarò di Primavera 2015 – afferma Giulio Pirrotta, rappresentante del Comitato Ballarò significa Palermo – prevede il coinvolgimento e la partecipazione degli abitanti e degli operatori dell’Albergheria, del Capo, del centro storico dei quattro mandamenti e di Palermo in generale, proponendo, tramite lo slogan Ballarò significa Palermo, un’idea di cittadinanza condivisa ed un’azione di sistema che valorizzi le energie e le risorse positive presenti.

Dal 25 al 27 settembre, tre giornate  sono dedicate al’internazionalità e l’interculturalità di Palermo in Tutte le Lingue, letture e narrazioni tematiche nella varie lingue sono affidate a persone madrelingua e a studenti con itinerari tra i monumenti e conversazioni a più voci sul tema.

Dal 10 al 16 ottobre  amoBallarò si sviluppa con concerti e la mostra di Sara Garraffa alla Chiesa del Carmine Maggiore a piazza Ballarò ed alla Chiesa S. Francesco Saverio all’Albergheria la proiezione del film documentario di Sergio Zavoli Albert Schweitzer ed il convegno Bach, l’Africa, il pensiero teologico. Il musicista poeta di Albert Schweitzer

Da 16 al 18 ottobre 2015 a Piazza Casa Professa si svolgerà Dimmi come mangi e come ti muovi sull’alimentazione a Km0, energie rinnovabili e mobilità sostenibile per l’8° Festival Energie alter-native. La mission del Festival – afferma Dario Ferrante presidente associazione Festival energie alter-native – è creare una community di enti, associazioni, artisti e aziende che portino avanti la cultura e le applicazioni pratiche delle energie rinnovabili, mettendo in contatto le aziende e i Comuni che sono interessati all’utilizzo delle energie pulite per il bene delle loro comunità con i cittadini.

Il 26 ottobre a San Giovanni Decollato, in occasione dell’anniversario dalla fondazione dell’Association Francophone de Palerme, è previsto l’incontro con Jean-Marc Moura Migrances et traversées en Méditerranée.

Dal 30 ottobre al 2 novembre 2015  all’Oratorio di Santa Chiarasi si celebra la Festa dei Racconti e dei Doni con un villaggio di doni, narrazioni e  passeggiate.

Dall’11 al 13 dicembre  Lumi della città è creato da Amelia Bucalo Triglia e la sua associazione Elementi con una performance  in un luogo da scoprire.

Ballarò d’autunno è organizzata e promossa dal Comitato “Ballarò significa Palermo” composto dalle associazioni Ars Nova, Italia Nostra-Palermo, Kleis, Culturae, Insieme per la Cultura, e da quest’anno s’inserisce anche l’associazione Elementi con le sue iniziative culturali.

A Ballarò d’autunno ha aderito il Comune di Palermo, la Presidenza del Consiglio Comunale e la Consulta delle Culture del Comune di Palermo.

All’iniziativa collaborano inoltre, tra gli altri: rettoria di S. Giovanni decollato, progetto “Albergheria e Capo insieme”, Associazione “Segno indelebile”, Association Francophone de Palerme, Associazione Biblioteca delle Balate, Associazione CIAS La Guilla, Associazione Festival Energie alter-native, Associazione Guide Turistiche, Associazione Musicale Albert Schweitzer, Associazione Non solo sterrato, Associazione Officina Creativa Interculturale, Associazione Parco del sole, Brusio Netlabel, Casartigiani – Palermo, Circolo Arci “Porco rosso”, comitato “Palermo solidale con il popolo curdo”, Comunità Mauritius, Cooperativa al Revès – Sartoria Sociale, ERSU Palermo, Forum antirazzista Palermo, Forum delle Associazioni (Amici dei Musei, ANISA, Dimore Storiche, Italia Nostra, Salvare Palermo), Institut Francais, Istituto tecnico per il Turismo Marco Polo, Liceo Danilo Dolci, Liceo Vittorio Emanuele II, Liceo Ninni Cassarà, Liceo Regina Margherita, Officina di Studi Medievali – Institut Bourguiba, Oratorio S. Chiara, Osservatorio Nourredine Adnane, Soprintendenza Regionale ai Ben Culturali e Ambientali di Palermo, Università di Palermo – Dipartimento di Scienze giuridiche, Università di Palermo – Scuola di Lingua Italiana per Stranieri.

Il programma generale

Palermo in tutte le lingue

25-27 settembre 2015

in occasione della Giornata europea delle lingue (26 set)

e della Giornata mondiale del sordo (27 set)

Palermo è una città multiculturale, nella quale si parlano molte lingue: sia per la presenza di svariate comunità etniche e nazionali, ma anche per motivazioni culturali, professionali e di relazioni internazionali.

Quotidianamente all’Università, nelle scuole, nelle sedi dell’Azienda Sanitaria Provinciale, agli sportelli per i migranti come nei siti turistici, nei ristoranti e per strada si incrociano gli idiomi più diversi, a partire dall’italiano e dal siciliano, ovviamente, per arrivare all’arabo, al cinese, allo swahili e tra gli altri – non ultima per importanza – alla Lingua italiana dei Segni per i sordi.

L’intento del primo appuntamento di Ballarò d’autunno 2015 è di evidenziare questa realtà, creando l’occasione per farne conoscere le sfaccettature, gli aspetti di arricchimento e le difficoltà che ne derivano, facendo incontrare gli “attori” tra loro e con i cittadini.

Il 25 settembre si svolgerà un incontro plenario delle organizzazioni aderenti nella Sala delle Lapidi del Consiglio Comunale, che permetterà di tracciare una “mappa” estemporanea della realtà linguistica di Palermo.

Durante le tre giornate il programma ci condurrà lungo i percorsi dell’internazionalità e della interculturalità di Palermo con: letture e narrazioni tematiche nella varie lingue  affidate a persone madrelingua e a studenti, itinerari tra i monumenti ed una conversazione a più voci sul tema.

L’attenzione alle lingue si associa immediatamente all’idea dell’ascolto, che intendiamo sia come azione della percezione uditiva, sia come atteggiamento di attenzione verso la realtà che ci circonda. La geografia linguistica e le tecniche audiologiche per l’apprendimento delle lingue di Alfred Tomatis  verranno spiegate in un laboratorio esperienziale e in una conversazione a più voci dal dott. Concetto Campoun esperto di livello nazionale del settore. L’ascolto dell’ambiente sonoro urbano e all’attenzione per il paesaggio sonoro che ciascuno di noi contribuisce a generare verrà esplorato nelle passeggiate sonore guidate da Canecapovolto e in una conversazione a più voci sul tema, curata dalla Rete Siciliana per il Paesaggio Sonoro.

A rappresentare Palermo “in tutte le lingue” nella ricorrenza della Giornata europea delle lingue e della Giornata mondiale del sordo partecipano studenti, docenti di lingue, mediatori linguistici, persone madrelingua, esperti di paesaggio sonoro, guide turistiche, cittadini.

10-16 ottobre 

amoBallarò

Salviamo l’organo a canne del Carmine Maggiore (attribuito a Salvatore Briulotta 1856)Raccolta fondiun progetto dell’Associazione Musicale ALBERT SCHWEITZER,con la collaborazione di Ediazioni Momenti in occasione di 25 anni di attività artistica dell’Associazione musicale A. Schweitzer di Palermo 1990-2015

50° anniversario della morte di Albert Schweitzer

125° anniversario della mortedi César Franck 1890 – 2015

Programma

Chiesa del Carmine Maggiore a piazza Ballarò – Palermo

Mostra di Sara Garraffa

visitabile dal 11 al 16 ottobre 2015 con orari d’apertura 10/13 –  16/20

Inaugurazione 10 ottobre 2015 alle 20,30

Sabato 10 Ottobre  ore 21,00

Composizioni pianistiche e organistiche trascritte

Preludio Fuga e Variazione, 2° Corale, Preludio, Corale e Fuga

piano ed organo  Franco Vito Gaiezza, piano Ornella Cerniglia, piano ed organo Angela Picco

Domenica 11 Ottobre 2015 ore 21,00

Presentazione degli atti del 1° Congresso degli organisti e organari siciliani 2014

Concerto HARMONIUM LUNAIRE ENSEMBLE Musiche di Phibes, Bach, Debussy

pianisti Giuliana Licata, Angela Picco, Franco Vito Gaiezza  e la partecipazione straordinaria di Maurizio Lanzalaco

Lunedì 12 Ottobre 2015 ore 21,00 Chiesa S. Francesco Saverio all’Albergheria – Palermo

Albert Schweitzer Film-documentario di Sergio Zavoli

Convegno: Bach, l’Africa, il pensiero teologico. Il musicista poeta di Albert Schweitzer

Interventi Don Cosimo Scordato, Padre Sebastiano Giso, Anna Pagnucco, Anxur Merenda

Premio Guido Pagnucco conferito a Don Cosimo Scordato.

16-18 ottobre 2015

Dimmi come mangi e come ti muovi

Alimentazione a Km0, energie rinnovabili e mobilità sostenibile

8° Festival Energie alter-native

in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione  (16 ottobre)

La mobilità sostenibile, l’alimentazione a chilometro “zero” e l’utilizzo delle energie rinnovabili sono temi che toccano sempre di più la vita di tutti i giorni e le prospettive per un futuro vivibile.

Con il processo delle pedonalizzazioni, le modifiche alla viabilità realizzate in relazione al riconoscimento UNESCO del Circuito monumentale arabo-normanno, i servizi del car sharing e del bike sharing, l’avvio del funzionamento delle linee tramviarie e le trasformazioni del sistema ferroviario urbano ed interurbano, Palermo sta modificando radicalmente le modalità della mobilità nel proprio tessuto urbanistico. Allo stesso tempo, l’attenzione alla mobilità sostenibile (anche in area più ampia) e l’attenzione alla qualità biologica dei prodotti alimentari si uniscono all’interesse di promuovere l’utilizzo dei prodotti locali secondo il principio dell’alimentazione a chilometro zero.

Trattando della sostenibilità ambientale è immediatamente evidente la relazione con l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili e da qui la collaborazione con il Festival Energie alter-native – interamente alimentato da energie private e dedicato ai temi delle energie rinnovabili e del riciclo con spettacoli di danza, musica, teatro prodotti ‘ad hoc’ – che fa tappa a Palermo con la sua 8° edizione. La mission del Festival è creare una community di enti, associazioni, artisti e aziende che portino avanti la cultura e le applicazioni pratiche delle energie rinnovabili, mettendo in contatto le aziende e i Comuni che sono interessati all’utilizzo delle energie pulite per il bene delle loro comunità con i cittadini. Il festival 2015 è sostenuto dal progetto RESET.

Protagonisti di questi processi sono le amministrazioni territoriali, le aziende del trasporto pubblico e privato, le aziende di produzione agroalimentare e della ristorazione, le aziende del fotovoltaico e delle energie rinnovabili e … i cittadini.

Dimmi come mangi e come ti muovi, terzo appuntamento di Ballarò d’autunno 2015 che si svolgerà a Piazza Casa Professa, è dedicato a far raccontare ai protagonisti di questi processi i loro punti di vista e le loro prospettive in relazione con le opportunità e i vantaggi, ma anche con le criticità individuate e da risolvere per la vita di tutti i giorni.

Il programma:  venerdì ore 10 Streaming radio-tv E-mobility e sviluppo del territorio e dell’itinerario arabo-normanno a Palermo con A. Angelini

venerdì ore 17.30       Talk show Mobilità sostenibile e sviluppo del territorio: Palermo a trazione elettrica prevista la partecipazione dell’assessore alla Mobilità Giusto Catania

venerdì ore 19 pedalata per le vie del centro storico intorno a Ballarò

venerdì ore 21.30 Concerto di Marco Parente. Il cantautore fiorentino torna a Palermo con uno show case pensato per il Festival energie alter-native con le sue canzoni più “ecologiste”

sabato ore 10-13 Workshop introduttivo di ciclismo a cura di Non solo sterrato

sabato ore 17.30 Talk show Fotovoltaico e risparmio energetico, 10 motivi per produrre energia

pulita e risparmiare per i prossimi 30 anni

sabato ore 21.30 Nuove Energie Sonore Concerto con le giovani band italiane più “altre” – a seguire jam session con Marco Parente, Ivan Segreto e tanti altri artisti per un evento in favore di un centro anti-tratta in India

domenica ore 17.30 Talk show Bio, bello e buono e a chilometro zero

domenica ore 21.30    Anteprima nazionale di “Poesie per l’ambiente” studio teatrale musica, teatro e immagini di e con Valerio Strati e Ivan Segreto

Tra venerdì e domenica saranno proposte inoltre: Informazioni e dimostrazioni sui servizi di car sharing e bike sharing; esposizioni e degustazioni di prodotti agro-alimentari locali.

26 ottobre

Migrances et traversées en Méditerranée

Incontro con Jean-Marc Moura

in occasione dell’anniversario dalla fondazione dell’Association Francophone de Palerme

San Giovanni Decollato

ore 16.50 Interventi di Vito Pecoraro, presidente dell’AFP, Stefania Cubeddu-Proux, Université de Nanterre, Salvatore Schillaci, étudiant Universitè de Rennes, Daniela Tononi, Università di Palermo,

ore 17.30 Conferenza di Jean-Marc Moura, Université de Nanterre

Images de la migration dans le roman français contemporain, J.M.G. Le Clézio et Jean Raspail

Segue dibattito

30 ottobre-2 novembre 2015

Festa dei Racconti e dei Doni

Il passaggio tra le generazioni

La “Festa dei morti” è una tradizione fortemente radicata a Palermo e testimonia ancora oggi una visione “particolare” della morte e della relazione tra le persone vive e le persone morte, secondo una traccia che risale all’antichità più lontana. Uno degli atti fondamentali della tradizione sta nel rendere “viva” la memoria dei defunti tramite dei doni che vengono fatti ai bambini: si intende mantenere il legame con gli antenati, conservando il valore della loro esistenza.

Per il quinto appuntamento di Ballarò d’autunno 2015 proponiamo di guardare alla tradizione della “Festa dei morti” come ad un momento del percorso del passaggio tra le generazioni, che si realizza con il dono e con la narrazione.

La narrazione – individuata come modalità di riferimento nello svolgimento delle diverse attività del programma di Ballarò, in quanto strumento utile all’incontro, alla conoscenza e al confronto tra identità personali e culturali di individui e gruppi diversi, alla base di un processo che, nel tempo, costituisce la comunità sociale – viene messa al centro dell’attenzione.

Altro centro d’attenzione saranno i prodotti dell’artigianato locale e delle comunità migranti, che verranno esposti per divenire doni e quelli che verranno creati nei laboratori realizzati in collaborazione con la Sartoria sociale della cooperativa Al Reves.

Le manifestazioni si svolgeranno nel contesto dell’Oratorio di Santa Chiara

11-13 dicembre

Lumi della città

energia e illuminazione materiale e immateriale in città

La relazione tra natura e cultura, tra tradizione e innovazione nel corso dell’esistenza di una comunità si fonda fortemente sulla disponibilità e sull’utilizzo dell’energia sia in senso materiale sia in senso  immateriale.

Due prodotti si connettono in maniera indubbiamente diretta con l’energia: la luce e il grano. E tutt’e due sono presenti nella tradizione storica e aneddotica di Santa Lucia.

In occasione della festa di Santa Lucia raccontiamo il rapporto tra Palermo e l’energia, con particolare riguardo all’illuminazione pubblica e alla cultura del grano, a partire dalla tradizionale cuccìa.

Nelle tre giornate di manifestazioni, che si svolgeranno nel contesto di San Giovanni decollato, si terranno: incontri-talk show sull’illuminazione della città e su personaggi ed eventi che hanno illuminato la città; una mostra documentaria sull’illuminazione a Palermo e una installazione con performance.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*