Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020

Anno VIII - Num. 40 - 13 gennaio 2020 Politica e società

Bagheria. Il prefetto De Miro alla presentazione del progetto: “Non è ROBA per TE” sabato 8 febbraio 2020 a villa San Cataldo

di Redazione TrinacriaNews
         

Bagheria, 05/02/2020 – Sarà presente anche il prefetto di Palermo, Antonella De Miro, alla presentazione del progetto “Non è ROBA per TE”  sabato 8 febbraio 2020, alle ore 10,00, presso villa San Cataldo, a Bagheria.
Il progetto di sensibilizzazione e prevenzione al consumo di droga è promosso dall’amministrazione comunale con il coordinamento dell’assessorato alle Politiche Sociali e Giovanili, guidato da Emanuele Tornatore.
Come già annunciato in un precedente comunicato stampa, il progetto “Non è ROBA per TE” è stato pensato per contrastare la diffusione ed il consumo della droga nel territorio di Bagheria e nel distretto 39 che comprende  i comuni di Altavilla Milicia, Santa Flavia, Casteldaccia e Ficarazzi oltre che il capofila Bagheria.

Interverranno alla presentazione: il sindaco di Bagheria, Filippo Maria Tripoli, il responsabile Ser.T- ASP di Bagheria Giuliana Milazzo, il Presidente di FederSerd Guido Faillace, il presidente Intercear Biagio Sciortino,  Antonio Mancuso vicario episcopale della Diocesi di Palermo.Concluderà i lavori Salvatore Lo Bue della comunità terapeutica  “Casa dei giovani“.

Saranno presenti inoltre: il provveditore agli studi di Palermo, i sindaci dei comuni del distretto socio-sanitario 39, rappresentanti del commissariato di Polizia, del comando dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, i dirigenti scolastici e docenti referenti delle scuole medie e superiori del distretto socio-sanitario 39, rappresentanti degli studenti degli istituti superiori, responsabili delle comunità parrocchiali, educatori dei gruppi scout, rappresentanti di associazioni sportive, le Caritas cittadine, i centro di ascolto, associazioni di promozione sociale e di volontariato, associazione dei genitori, ed i referenti dell’associazione medica bagherese.

È  volontà dell’amministrazione guidata da Filippo Maria Tripoli avviare un percorso di sensibilizzazione e informazione sull’uso e sulla ricaduta sociale e relazionale delle droghe, coinvolgendo le Forze dell’Ordine, la Comunità Terapeutica, l’ASP in particolare Sert e Consultorio e scuole.
Le fasi del progetto sono 4: la prima prevede la costituzione di una equipe  focus informativi sulle fragilità; la seconda sarà caratterizzata da contest artistici “Non è roba per te”; la terza prevede la realizzazione e produzione di materiale informativo ed infine la quarta si concluderà con la realizzazione di di un centro di aggregazione giovanile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*