Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 29 / 2017

Anno II - Num. 09 - 30 dicembre 2013 Cultura e spettacolo

A Pif il Premio Mario Francese e la tessera ad honorem di giornalista dell’Ordine dei Giornalisti della Sicilia

(All’interno videointerviste a Pif e presidente Ordine Giornalisti Sicilia Riccardo Arena)

di Vilma Maria Costa
         

Palermo – Un premio per ricordare un grande cronista di giudiziaria del Giornale di Sicilia, Mario Francese caduto sotto i colpi di pistola di un mafioso che gli sparò a bruciapelo: Leoluca Bagarella. Mario Francese si dedicò alla scrittura di un’inchiesta a puntate sul grande affare della diga Garcia sul fiume Belice. Raccontò dello svilupparsi della mafia di Corleone e ne raccontò l’ascesa con dovizia di particolari, attirandosi così le “simpatie” dei più spietati mafiosi, appunto, quelle dei Corleonesi.

Il Premio Mario Francese venne istituito nel 1996 ed è stato sempre assegnato a cronisti che si sono distinti per il loro impegno nel lavoro che a volte li ha coinvolti in situazioni rischiose per la loro incolumità. Un Premio che serve a non dimenticare alle persone che hanno vissuto quegli anni e come stimolo per le nuove generazioni perché si continui a combattere la mafia che ancora oggi non è stata sconfitta.

Per la prima volta l’Ordine dei Giornalisti della Sicilia, che organizza l’evento, ha assegnato il premio 2014 a Pif, Pierfrancesco Diliberto, attore protagonista e regista del film di successo “La mafia uccide solo d’estate”, lo ha deciso all’unanimità la giuria, presieduta dallo scrittore e giornalista Gaetano Savatteri. La motivazione di tale riconoscimento discende dalla considerazione che Pif ha saputo raccontare in modo diverso, a volte ironico, ma mai superficiale, con intelligenza e con attenzione di tipo documentaristico da vero cronista, la mafia negli anni di piombo di Palermo.

L’Ordine dei Giornalisti della Sicilia ha voluto, inoltre, regalare a Pif una tessera di giornalista ad honorem affinché questa gli possa servire da incoraggiamento per entrare nella grande famiglia della comunicazione.

E’ stato assegnato a una giovanissima giornalista, Ester Castano il Premio Giuseppe Francese, figlio di Mario, prematuramente scomparso nel 2002, dopo avere contribuito a rendere giustizia al padre. La Castano ha avuto la capacità di individuare e il coraggio di denunciare le infiltrazioni della ‘ndrangheta nel Comune di Sedriano.

Altri riconoscimenti sono stati assegnati a due cronisti, Delia Parrinello e Franco Viviano, e ad Antonio Condorelli. Un riconoscimento anche a Valerio Cataldi, del Tg2, autore dello scoop sul trattamento antiscabbia nel Centro di accoglienza di Lampedusa. Fra i premiati anche il regista Ruggero Gabbai, autore di importanti lavori sul valore della memoria nell’Olocausto e nella lotta a Cosa nostra (“Il viaggio più lungo” e “Io ricordo”), e due coraggiosi sindaci donna, Giusi Nicolini, di Lampedusa, e Lea Savona, di Corleone.

Ecco le domande che abbiamo rivolto a Pif nella videointervista alla fine dell’evento:

  1. Oggi le viene assegnato il Premio Francese, molto ambito da tanti giornalisti che si sono distinti nel loro lavoro perché lei è riuscito a descrivere nel suo film La mafia uccide solo d’Estate in maniera ironica e con un piglio da vero giornalista un periodo molto difficile per Palermo, quello degli anni di piombo, immaginava tanto successo?
  2. Cosa significa per lei il Premio Mario Francese?
  3. La vedremo impegnato ancora in ruoli di regista, ci anticipa suoi progetti di cinema e televisione?
  4. Accetterà l’incoraggiamento dell’Ordine dei Giornalisti della Sicilia di entrare nella nostra famiglia della comunicazione?

Abbiamo incontrato il presidente dell’ordine dei giornalisti della Sicilia Riccardo Arena ecco le domande che gli abbiamo rivolto nella videointervista:

  1. Perché quest’anno l’Ordine dei giornalisti ha deciso di assegnare il Premio Francese a Pif?
  2. Quest’anno il Premio Francese sarà interamente finanziato dall’Ordine?
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*