Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 40 - 13 gennaio 2020

Anno VII - Num. 39 - 1 novembre 2019 Cultura e spettacolo

Concerto di Natale del Coro “Sancte Joseph” e dell’orchestra da camera “De Musica”

di Redazione TrinacriaNews
         

Si terrà a Bagheria, presso la Chiesa Madre  il 26 dicembre alle ore 19:15, il XXVI Concerto di Natale del Coro “Sancte Joseph” e dell’orchestra da camera “De Musica”. L’evento, diretto dal M° Mauro Visconti e organizzato dall’associazione “De Musica”, prevede anche la partecipazione del soprano Valentina Vitti, del baritono Cosimo Diano e della voce recitante Donatella Cerlito.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Coro “Sancte Jospeh”

”Il coro “Sancte Joseph” di Bagheria si è costituito nel 1994 per iniziativa di Mons. Gino Lo Galbo, del M° Mauro Visconti e di un gruppo di appassionati del canto, con il preciso intento di svolgere un servizio di promozione religiosa attraverso la diffusione della musica sacra. Il gruppo polifonico dall’anno della sua fondazione ha tenuto centinaia di concerti, riscuotendo particolari apprezzamenti e riconoscimenti da parte del pubblico e della critica. Nel campo dell’animazione liturgico-musicale vanta una notevole esperienza: è stato uno dei cori guida del III Convegno delle Chiese d’Italia che si è tenuto a Palermo nel novembre del 1995, e ha animato la Celebrazione Eucaristica presieduta da Sua Santità Giovanni Paolo II; nel 1998 ha partecipato al Concistoro tenuto dal Santo Padre in Vaticano svolgendo la funzione di coro guida; nell’aprile del 2004 è stato invitato dall’Ufficio delle Celebrazioni del Sommo Pontefice in occasione della proclamazione di sei nuovi beati; nel 2005 ha preso parte, in Vaticano, ai riti di apertura del Sinodo dei Vescovi; nel 2006 il gruppo ha partecipato a Roma al XXVIII Congresso Nazionale di Musica Sacra, organizzato dall’Associazione Italiana Santa Cecilia per commemorare Lorenzo Perosi; recentemente ha animato la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Santo Padre Benedetto XVI in occasione della sua visita a Palermo. Il repertorio proposto spazia dai classici della polifonia rinascimentale sino ad arrivare alle composizioni di ispirazione sacra dei compositori contemporanei. Il coro è diretto e preparato dal M° Mauro Visconti.

Mauro Visconti, direttore

Nato a Palermo nel 1973, ha compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo, diplomandosi brillantemente in Pianoforte, Musica Corale e Direzione di Coro, Organo e Composizione Organistica, Composizione (sotto la guida del M° Marco Betta) e Direzione d’Orchestra (sotto la guida del M° Carmelo Caruso). Si è perfezionato in Direzione d’orchestra a Siena, frequentando l’“Accademia Chigiana”. Intensa è la sua attività concertistica, come solista al pianoforte e all’organo, come accompagnatore di cantanti lirici e gruppi corali, in formazioni cameristiche, in qualità di direttore di coro e d’orchestra. Ricopre l’incarico di Maestro di Cappella della Chiesa Cattedrale di Palermo. Impegnato contemporaneamente nel campo didattico, è docente di Teoria, Ritmica e Percezione Musicale del Conservatorio “V. Bellini” di Palermo; nello stesso istituto, dopo aver insegnato nei corsi di laurea di II livello, Sviluppo dell’ascolto e della percezione uditiva e Modalità e canto gregoriano, insegna Elementi di composizione per la liturgia, Canto monodico liturgico, Direzione di Coro, Composizione Corale e Semiografia. Dal 2013 è docente di Grammatica della Musica della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Palermo.

Donatella Cerlito, voce recitante

Donatella Cerlito ha frequentato il corso triennale di teatro presso la Scuola di Recitazione del Teatro Biondo Stabile di Palermo diretta da Roberto Guicciardini. Ha collaborato con Guicciardini presso la stessa scuola di recitazione come docente di educazione della voce. Partecipa agli spettacoli teatrali “ Totò e Vicè”, “Ofelia è una dolce pupa fra i cuscini”, “Sul muro c’è l’ombra di una farfalla”, “Assassina”,” Si  aprono i tuoi Occhi”, “Frammenti Poetici” opere di Franco Scaldati per la regia stesso- Debutti nei maggiori teatri italiani- Attrice nello spettacolo “La locanda Invisibile” di Franco Scaldati per la regia di Roberto Guicciardini, con tourneè nei più importanti teatri stabili italiani- Coordinatrice e Docente al “Laboratorio femmine dell’ombra”, laboratorio teatrale tenuto nel quartiere dell’Abergheria, Centro Sociale San Saverio,  per conto del Teatro Stabile di Palermo diretto da Roberto Guicciardini.  Aiuto regista in spettacoli con compagnie nazionali come “Alexandros” per la regia di Salvo Tessitore,” Satiricon”  (La cena di Trimalchione),regia di Renato Giordano con Giorgio Albertazzi e Michele Placido,in collaborazione con Taormina arte, “Casina” di Plauto regia di Renato Giordano, con Virginio Gazzolo e Adriana Russo- Assistente alla Direzione Artistica nella Rassegna di Corti Teatrali, “Schegge d’Autore”, Teatro Tordinona e Teatro Colosseo,  Roma. Voce recitante in “Liriche del Caffè – Poeti del Novecento, poesie di Gesualdo  Bufalino- Assemblea Regionale Siciliana. Collabora con la Cattedra di Musicologia, Sezione Teatro e Spettacolo dell’Università di Parma, con un seminario su “Il Melologo e la Drammaturgia Musicale. In qualità di “Cultore della Materia” svolge un seminario “I molteplici usi della voce nella prosa e nella musica, Respiro e Fonazione, nel Corso di organizzazione del teatro e dello spettacolo presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Dipartimento di Scienze della Comunicazione  e dello Spettacolo. Voce recitante nell’Opera “La Baronessa di Carini”, debutto Teatro Massimo Bellini di Catania.  Regista  di spettacoli teatrali tra cui “O fortunati Cigni” Testi di Antonio Veneziano , svolge attività artistica come attrice in vari teatri italiani.

Valentina Vitti- Soprano

Diplomata in Canto Lirico presso il Conservatorio di Musica “Vincenzo Bellini” di Palermo, ha conseguito recentemente la Laurea specialistica in Canto Rinascimentale e Barocco con il massimo dei voti e la lode sempre presso lo stesso Conservatorio sotto la guida del contralto Sonia Prina, il tenore Luca Dordolo e il soprano Lavinia Bertotti. Nel 2004 vince l’XI edizione del Concorso Internazionale”G.Di Stefano, giovani e l’opera” e debutta nel ruolo di Barbarina ne Le  Nozze di Figaro di W.A.Mozart.E’ vincitrice del premio Kaleidos per la VII edizione del Concorso Internazionale “Palermo capitale della musica”,del terzo premio al V Concorso nazionale A.GI.MUS, del premio speciale per il repertorio virtuosistico al II Concorso Internazionale “Voci de mediterraneo” e del ruolo di Susanna al II Concorso” S. Cicero”. Finalista alla 59° edizione del Concorso As.Li.Co per giovani cantanti lirici d’Europa ha debuttato il ruolo di Despina in Così fan tutte di Mozart nei teatri del circuito lombardo.Ha cantato al Teatro Massimo di Palermo(Persèe et Andròmede),al Teatro Bellini di Catania(Hansel und Gretel),al Teatro Manoel di Malta(Il matrimonio segreto,Il Barbiere di Siviglia)e  al Teatro Antico di Taormina (L’Elisir d’amore).Ha debuttato nel ruolo di Elvira ne L’Italiana in Algeri di Rossini al Teatro Sociale di Como,nel ruolo di Adina ne L’Elisir d’amore di G.Donizetti e nel ruolo di IV Magd in Elektra di R.Strauss alla Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, nel ruolo di Lesbina ne “ Il filosofo di campagna” di B. Galuppi per il Piccolo Festivald del Friuli Venezia Giulia, nel ruolo di Sandrina ne”La Cecchina o la buona figliola” di N.Piccini al Teatro Verdi di Sassari. Ha debuttato nel nel ruolo della Prima Donna ne “Le convenienze einconvenienze teatrali” di G.Donizetti presso il Teatro Politeama di Palermo ,ne “la Cecchina ossia la Buona figliola” di N.Piccinni e in “ Così fan tutte “ di W.A.Mozart presso il Teatro Donizetti di Bergamo. Ha partecipato al progetto Educational “Verdi Reloaded” promosso dalla Fondazione Toscanini di Parma e allo spettacolo “ Il piccolo Mozart “ presso la Fondazione Teatro Massimo di Palermo con la regia di F. Micheli. Nel repertorio barocco ha cantato nella serenata a 2 voci “ Il Trionfo dell’Onestà” di A.Scarlatti ,in “Dido and Aenas” di H.Purcell, nell’intermezzo buffo “Serpollo e Serpilla” di A.Scarlatti e ne  “La serva padrona” di G.Pergolesi. A gennaio ha debuttato al Teatro Massimo di Palermo nell’opera “Feuersnot” di R.Strauss, in prima assoluta in Italia, con la regia di Emma Dante e la direzione del M° Gabriele Ferro.

Cosimo Diano, baritono

Cosimo Danilo Diano nato a Reggio Calabria, ha iniziato in giovane età lo studio del violino per poi dedicarsi allo studio del canto.Diplomatosi al Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria nel 1995, prosegue la sua preparazione musicale laureandosi in “Musicologia” presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Bologna (DAMS). Dal 1998 al 2003, studia canto a Bologna col M° Paride Venturi. Nel 2000 vince il Concorso “Mario Del Monaco” di Marsala; nello stesso anno e in quello successivo (2001) è finalista al concorso “Adriano Belli” di Spoleto. Nel 2001, vincendo il Premio “Primo Palcoscenico” indetto dal Conservatorio di Cesena, debutta nel ruolo di Giorgio Germont ne “La Traviata” di Giuseppe Verdi al Teatro Bonci di Cesena. Nel 2004 di rilievo è la sua interpretazione della “Messa di Gloria” di Pietro Mascagni con “I Solisti Veneti”, sotto la direzione di Claudio Scimone; il concerto, di considerevole importanza discografica, è stato inciso dalla Warner Music Italy. Nel 2004 ha interpretato Simon Boccanegra nell’omonima Opera di Giuseppe Verdi al Festival estivo di Varese Ligure. Nel 2006 ha debuttato in “Ulisse, il Musical” di Stefano e Gaetano Midulla, nel ruolo del protagonista. Nel 2008 si esibisce in arie d’opera presso il teatro “Francesco Cilea” di Reggio Calabria in occasione del “Concerto per il centenario del terremoto calabro messinese del 1908”. Nel 2008 è in concerto, “Omaggio a Frank Sinatra”, a Reggio Calabria in occasione del X anniversario dalla morte del grande cantante, accompagnato al pianoforte da Alessandro Valenza, al sax Giovanni Genovese  ed al violino Rares Morarescu. Da diversi anni collabora con l’Associazione “Ensemble Vocale Laboratorio ottantasette” di Pesaro, diretto dal M° Paola Urbinati, con la quale ha svolto, e svolge tutt’oggi, un’intensa attività concertistica in tutta Italia e, prossimamente anche all’estero (a Santiago de Compostela in Spagna e a Gerusalemme in Terrasanta). Con questa Associazione ha inciso il disco “Via Crucis” di Armando Pierucci, diretto da Paola Urbinati. Nel 2010 ha inciso il disco “Aria di Scirocco”, di Giovanni Angileri, diretto da Onofrio Claudio Gallina. Dal 1996 è un Artista del Coro del Teatro Massimo di Palermo.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*