Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 29 / 2017

Anno V - Num. 29 - 15 settembre 2017 Politica e società

Intervista al Questore di Palermo Renato Cortese su criminalità, immigrazione e terrorismo

di Maria Pia Iovino
         

Abbiamo incontrato presso la Questura di Palermo il Questore Renato Cortese che ha risposto alle nostre domande. Eccole nel dettaglio:

  • La sua storia professionale è legata, innanzitutto, al contrasto alla mafia ed alla cattura di Provenzano. Oggi, però, nella qualità di Questore di Palermo il suo compito si allarga a dismisura riguardando anche microcriminalità, immigrazione, terrorismo. Quali nuove idee metterà in campo e quali priorità si è dato?
  • Il contrasto al racket è uno dei pilastri della lotta alla criminalità organizzata. Su questo fronte, grazie anche all’attività delle associazioni antiracket, si registra un numero sempre maggiore di denunce. Cos’è cambiato rispetto al passato?
  • Lei ha affermato che il senso di insicurezza nei cittadini è ingenerato dal bombardamento mediatico al quale sono sottoposti. Ma, alla luce dell’inarrestabile flusso migratorio in atto, non ritiene invece che ci sia un reale aumento della microcriminalità?
  • In una recente intervista lei ha dichiarato “il cittadino è il nostro datore di lavoro”. Quest’affermazione, densa di contenuto, ci da l’idea del grande spirito di servizio con il quale opera. Ci dica di più.
video di Roberto Rinella  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*