Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 46 - 02 ottobre 2021

Anno II - Num. 06 - 26 aprile 2013 Politica e società

Inaugurata la nuova base della compagnia aerea Volotea all’aeroporto Falcone Borsellino

(audiointerviste a Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea e a Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo)

di Viviana Villa
         

Punta Raisi – Il 20 marzo 2013 si è tenuta all’Aeroporto Falcone Borsellino la conferenza stampa di inaugurazione della nuova base operativa della compagnia aerea Volotea.

La compagnia iberica low-cost, che collega medie e piccole città europee, ha investito per l’apertura di un nuovo hub nello scalo palermitano, con due aeromobili Boeing 717, stanziati proprio nell’aeroporto e dedicati ai passeggeri palermitani. Inoltre, ha ampliato l’offerta di voli con cinque nuove tratte, che si vanno ad aggiungere alle precedenti otto. Volotea ha anche rispettato un impegno preso nel mese di ottobre: ha creato nuovi posti lavoro, assumendo 50 unità di personale nel capoluogo siciliano tra piloti, personale di bordo e un Base Manager. In questi giorni sono state riaperte le candidature come assistenti di volo per l’aeroporto di Punta Raisi.

Pur proponendo collegamenti fra città europee medie e piccole a tariffe molto convenienti, Volotea si distingue per un’attenzione particolare al servizio offerto ai clienti, non dimenticando il confort, la qualità e la cordialità dello staff (ad esempio, i posti vengono assegnati al momento del check-in online). La prenotazione dei voli può avvenire attraverso tre canali: il sito volotea.com, il call center in lingua italiana al numero 895 895 4404 e le agenzie di viaggio.

In poco più di un anno di attività, i risultati sono stati molto soddisfacenti. Dalle interviste è emerso come il 92% dei passeggeri abbia espresso un giudizio positivo sulla propria esperienza di viaggio con Volotea, attribuendo un voto medio di 7,6, su una scala di 10. Secondo le stime, ad oggi hanno volato da e per Palermo oltre 100.000 passeggeri, permettendo ad italiani e stranieri di visitare il capoluogo, ma anche a molti siciliani di raggiungere città italiane in precedenza non collegate in maniera diretta.

Per la prossima stagione estiva, sono previsti in arrivo e in partenza da Palermo 270.000 posti, con 2160 voli. Le destinazioni italiane sono otto: Venezia, Trieste, Genova, Ancona, Olbia, Firenze, Napoli, Verona; mentre cinque sono quelle straniere: Bordeaux, Nantes, Ibiza, Palma di Maiorca, Santorini.

Altro obiettivo della compagnia è quello di “accorciare”, grazie alle tariffe ridotte, le distanze tra le famiglie italiane. Lo stesso pomeriggio, infatti, coloro che si sono presentati presso lo spazio Volotea a Piazza Politeama con due familiari di diverse generazioni ha avuto diritto ad un volo gratuito a/r da Palermo.

Inaugurata la nuova base della compagnia aerea Volotea all’aeroporto Falcone BorsellinoAlla conferenza stampa sono intervenuti il Presidente Volotea Carloz Muñoz, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il Presidente GESAP Giuseppe Modica, il Direttore Generale GESAP Carmelo Scelta, il Direttore Commerciale GESAP Natale Chieppa, il Vicesindaco di Palermo Cesare La Piana e l’Italian Commercial Country Manager Volotea Valeria Rebasti.

Palermo ricopre un ruolo fondamentale nelle nostre strategie di sviluppo – ha spiegato Carloz Muñoz – il primo anno di attività è andato molto bene. Il capoluogo siciliano non è ben collegato con le altre città europee di media e piccola grandezza; nonostante le poche ore di volo di distanza, i tempi si allungano a causa degli scali negli aeroporti internazionali. La gente viaggia molto meno se non esiste un volo diretto. È verificato che, quando una città ha un collegamento non stop con un’altra, il traffico di passeggeri aumenta di quattro volte. Per questo motivo, Volotea vuole creare voli diretti tra città, proponendo prezzi competitivi ed un buon servizio.

Ai microfoni di TrinacriaNews, Muñoz ha espresso la sua soddisfazione per tale progetto.

Il nostro obiettivo è quello di raddoppiare, di fatto moltiplicare di 2,5, la nostra presenza su Palermo. Si tratta di passare da 100.000 posti a 250.000 posti. Per noi rappresenta un investimento importante, con due aerei, cinque nuove destinazioni e cinquanta persone come equipaggio locale. Alle tratte già operative, si aggiunge la Francia con Nantes, la Grecia con Santorini e poi Napoli, Firenze e Verona.

Il Direttore Generale Gesap Carmelo Scelta ha ribadito quanto questo progetto costituisca una scommessa di sviluppo per Palermo. Si tratta di un’occasione molto importante  concessa grazie al riconoscimento di competenze tecniche e professionali ritenute adeguate. Significa operatività in sicurezza, rispetto dei tempi, costi contenuti – ha detto – Si tratta di un’attestazione che arriva da un grande operatore internazionale in grande sviluppo, che ha compiuto una scelta da “ciclo economico”. Volotea non può permettersi di sbagliare su Palermo, poiché si tratta di investimenti di lungo periodo, che hanno portano a selezionare la città siciliana tra altre destinazioni del Mediterraneo. È fondamentale che la nostra risposta e quella degli operatori sia importante.

Il taglio del nastro

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal Sindaco di Palermo Leoluca Orlando. Vogliamo esprimere gratitudine per questa scelta imprenditoriale e soprattutto di amore per questa città. L’iniziativa di Volotea aiuta Palermo ad uscire dall’isolamento e a diventare parte del mondo. Vogliamo essere dentro un circuito nazionale ed internazionale che Volotea ci permette di raggiungere. È ora di finirla di pensare che se non sei capitale di uno stato non hai diritto ad avere collegamenti diretti. Credo che l’Italia viva una condizione di arretratezza per questo motivo. Di fronte alla miopia della compagnia di bandiera, lo dico con molta franchezza, stiamo assistendo per fortuna ad investimenti di risorse e professionalità per ovviare a queste lacune. Sicuramente tante persone dell’area di Bordeaux sanno che esiste Palermo, ma non hanno mai pensato di venire. Hanno scelto Palermo, invece che Roma, quando hanno trovato un collegamento diretto. È chiaro che questo porta ad un riposizionamento della  nostra città rispetto alla rete dei collegamenti internazionali.

Grazie a Volotea – continua – l’80% dei voli che provengono dall’estero verso Palermo è costituito da stranieri. Questo significa un contributo straordinario al turismo, in termini di opportunità, di investimenti, di presenza negli alberghi. Per questo siamo impegnati a promuovere l’accoglienza, attraverso l’istituzione dell’Authority per il turismo, per mettere ordine all’attività turistica. Tutto ciò rafforza la candidatura di Palermo a capitale europea della Cultura nel 2019.

I lettori di TrinacriaNews possono ascoltare le audiointerviste che abbiamo realizzato in occasione della conferenza stampa. Le domande che abbiamo rivolto sono le seguenti:

Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea

  •  Dopo il primo incontro con il Sindaco di Palermo, avvenuto il 6 marzo, quali novità avete comunicato oggi durante questa conferenza stampa?
  • In che modo la compagnia Volotea riuscirà a rafforzare il proprio ruolo euromediterraneo attraverso l’investimento sullo scalo di Palermo?

Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo

  • Quanto la creazione di nuove tratte da e per Palermo può consentire concretamente alla città di rilanciare il suo ruolo internazionale, soprattutto come luogo cardine del Mediterraneo?
  • In che modo Palermo è in grado di accogliere il flusso di turisti previsto soprattutto nei periodi estivi?
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*