Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 29 / 2017

Anno V - Num. 28 - 08 giugno 2017 Politica e società

Consultazione pubblica online per agenzie Unione Europea: EU-OSHA, EUROFOND, CEDEFOP, ETF

consultazione online per valutare operato quattro agenzie europee. All'interno il link per contribuire alla consultazione

di Maria Concetta Cefalù
         

La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica online al fine di valutare l’operatività delle quattro agenzie della Direzione Generale occupazione, affari sociali ed inclusione che sono: l’ EU-OSHA – Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro, l’ EUROFOUND – la Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro, il CEDEFOP – Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale, l’EFT – la Fondazione europea per la formazione professionale.

La consultazione quale strumento di partecipazione democratica e di sostegno al processo normativo, sistematico e strutturato, consentirà ai cittadini europei, portatori di interesse e decisori di esprimere il proprio parere, sull’operato delle agenzie nel periodo 2011-2016, e contestualmente sarà possibile rilevare a livello europeo, se le stesse hanno contribuito all’elaborazione di migliori politiche, generato valore aggiunto alla luce dei principi di efficacia efficienza ed economicità. Tutti i cittadini europei potranno manifestare le proprie opinioni, offrire suggerimenti, indicare nuove prospettive, sinergie e complementarietà tra le agenzie in questione, in nome di una migliore gestione futura e per un’Europa sempre più vicina ai cittadini.

Ma quali sono esattamente le missioni e le attività attualmente poste in essere dalle quattro agenzie dell’Unione Europea?

EU-OSHA – l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro

L’EU-OSHA – fondata nel 1994 a Bilbao, in Spagna con l’obiettivo di rendere i luoghi di lavoro europei oggi è impegnata per la tutela della salute di tutti i lavoratori europei e rendere i luoghi di lavoro in Europa più sicuri, sani e produttivi. L’Agenzia ogni due anni organizza le campagne Ambienti di lavoro sani e sicuri, con il precipuo obiettivo di accrescere la consapevolezza sui temi della salute e sicurezza sul lavoro (SSL) in Europa e promuovere la cultura della prevenzione del rischi nei luoghi di lavoro. Grazie all’intensa attività di sensibilizzazione e di informazione sull’importanza della SSL per i lavoratori, ed alla progettazione di strumenti pratici, l’EU-OSHA aiuta le micro, piccole e medie imprese a valutare i rischi sul luogo di lavoro, identifica e valuta i rischi nuovi ed emergenti, condivide buone prassi in materia di sicurezza e salute a livello europeo.

EUROFOUND – la  Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro

Istituita nel 1975, la sua principale missione è di effettuare  informazione, comunicazione e ricerca nei settori dell’occupazione, delle condizioni di vita e di lavoro, per contribuire all’elaborazione di politiche che assicurino migliori condizioni di vita e di lavoro. Diretta da  Juan Menéndez-Valdés e dal vicedirettore Erika Mezger, nominati dalla Commissione Europea, EUROFOUND svolge anche attività di sinergia e partenariato con governi, i datori di lavoro, i sindacati e le istituzioni dell’Unione europea. Gli uffici di EUROFOUND sono situati in un edificio del 17° secolo Loughlinstown House a Dublin, in Irlanda, ed a Bruxelles è presente un ufficio di collegamento con compiti di monitoraggio e di divulgazione delle politiche e ricerche a livello comunitario. Solo raramente un piccolo numero di esperti viene distaccato dalle amministrazioni pubbliche nazionali regionali e locali.

CEDEFOP – il  Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale

Istituito con Regolamento (CEE) del Consiglio n. 337/75, del 10 febbraio 1975, successivamente modificato dal regolamento (CE) del Consiglio n. 2051/2004 il Cedefop ha sede in Grecia, e svolge un’attività in materia di istruzione e formazione professionale (IFP) a livello europeo, coadiuva la Commissione europea, gli Stati membri dell’UE e le parti sociali nell’elaborazione di politiche europee nel campo dello sviluppo della formazione professionale al fine di creare  giuste competenze professionali. La formazione professionale è una  leva strategica socio economica poiché solo attraverso la conoscenza e le competenze è possibile assicurare in Europa una crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva ed abbassare l’alto tasso di disoccupazione aziendale, come peraltro, statuito nella Comunicazione della Commissione Europea  del 03.03.2010  COM (2010) 2020 definitivo: Europa 2020 – una strategia per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva ».

ETF – la  Fondazione europea per la formazione professionale

L’ ETF è l’agenzia dell’Unione europea impegnata nella valorizzazione delle risorse umane, in particolare collabora con i paesi limitrofi dell’UE per migliorare l’istruzione, la formazione professionale. L’ETF lavora con i paesi confinanti con l’UE: Albania, Bosnia ed Erzegovina, Kosovo, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Montenegro, Serbia e Turchia, Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Libia, Marocco, Palestina, Siria e Tunisia, Armenia, Azerbaigian, Bielorussia, Georgia, Repubblica di Moldova, Russia e Ucraina, Kazakhstan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan e Uzbekistan, Russia. La conoscenza e le competenze sono indispensabili per chi si affaccia per la prima volta nel mondo del lavoro come i giovani, mentre diventa indispensabile l’acquisizione di nuove competenze e una specializzazione per coloro che sono stati esclusi dal mondo del lavoro (disoccupato) e/o che intendono riqualificarsi in vista di un nuovo o di un migliore inserimento nel mondo del lavoro, in quanto favoriscono la crescita, l’occupazione, pertanto, obiettivo dell’ ETF è quello di agevolare la collaborazione tra il mondo dell’istruzione e le imprese, al fine di aumentare la professionalità dei singoli, promuovere l’apprendimento imprenditoriale, migliorare la governance inclusiva nel settore dell’istruzione e della formazione, offrire una formazione continua durante tutto l’arco della vita, preparare gli insegnanti, incoraggiare ricerche sul capitale umano, incentivare e sviluppare la creazione di reti, divulgare e condividere buone pratiche, sia tra l’UE e i paesi partner sia tra i vari paesi partner.

Scadenza della Consultazione Pubblica

Tutti i cittadini, le organizzazioni pubbliche e private sono invitate a contribuire a questa consultazione entro il 05 luglio 2017 collegandosi al sito https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/cf26d989-543e-4b2b-82c0-f353c455d36b?surveylanguage=IT

dove sarà possibile compilare l’apposito questionario e rispondere ai quesiti sulle Agenzie. Successivamente sul sito web della DG Occupazione, affari sociali e inclusione, sarà pubblicata una relazione sulla consultazione con un riassunto delle problematiche rappresentate dai cittadini europei e dei risultati conseguiti.

Contatti
servizio responsabile : DG Occupazione, affari sociali e inclusione, unità G4 Valutazione e analisi d’impatto
e-mail : EMPL-G4-UNIT@ec.europa.eu
indirizzo postale :Unit G4: Evaluation & Impact Assessment DG Employment, Social Affairs & Inclusion European Commission B-1049 Brussels BELGIUM
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*