Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 42 - 7 giugno 2020

Anno III - Num. 18 - 07 agosto 2015 Politica e società

Ada Sicilia, Antonino Toscano eletto Presidente

di Redazione TrinacriaNews
         

Toscano ADA URL IMMAGINE SOCIALRilanciare in chiave dinamica il ruolo dell’anziano nella società contemporanea, con particolare attenzione rivolta al dialogo intergenerazionale, al volontariato e alla tutela della salute.
Questo, in sintesi, l’obiettivo prioritario del nuovo presidente dell’Associazione Diritti degli Anziani Antonino Toscano, che ricopre altresì il ruolo di segretario generale della Uil Pensionati in Sicilia.
Nato a Pietraperzia, in provincia di Enna, Toscano, eletto all’unanimità dal direttivo regionale dell’ADA, vanta una lunga carriera sindacale all’interno della Uil : ha svolto l’incarico di segretario generale in Sicilia del settore Chimici ed Energia oltre ad essere componente di vari organismi nazionali del sindacato.
“L’ADA – spiega Toscano – nasce in seno alla Uil Pensionati, della quale rappresenta il braccio operativo sia a livello nazionale che locale: uno strumento importantissimo per dare voce ai cittadini over 60 e alle loro istanze”.
Nella mission del presidente, anche l’incremento delle sedi territoriali in tutte le province isolane.
Il consiglio direttivo ha eletto anche i due vicepresidenti Angela Aronica e Gaetano Cuttitta e il responsabile amministrativo Audenzio Francesco Quartararo.
Nel nuovo organismo regionale, composto da esponenti di tutte le province siciliane, sono stati altresì eletti Calogera Turco, Annamaria Patania, Daniela Sangiorgio, Maria Vittoria Rizzo, Marianna La Barbera, Rocco Pulizzi, Liborio La Paglia e Alberto Magro; il ruolo di revisori dei conti è stato assegnato a Giuseppe Caruso, Luigi Casella e Filippo Manuella , supplenti Giuseppe Luparia e Giovanni Causarano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*