Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 29 / 2017

Anno V - Num. 29 - 15 settembre 2017 Comunicati stampa

Polizia Penitenziaria, a Palermo sit-in di protesta e sciopero della fame dei sindacalisti Ugl

di Redazione TrinacriaNews
         

Palermo 20 settembre 2017 -Anche per oggi in occasione della celebrazione del bicentenario del corpo della Festa della Polizia Penitenzia presso il carcere Paglierelli, continua il sit in a Palermo con sciopero della fame, dinanzi il carcere Ucciardone, dei Segreteri Regionali dell’Ugl Polizia Penitenziaria.
“Per noi è il terzo giorno di sciopero della fame, – dichiarano i Segretari, Toni Piazza e Maurizio Mezzatesta, – rivendichiamo le condizioni estreme di lavoro e di sicurezza,del personale in tutte le carceri , dal nord al sud della nazione”.
“Non vi è nulla da festeggiare, – aggiungono – il personale è abbandonato e sotto certi aspetti spesso mortificato”.
“A pochi giorni dal suicidio di due colleghi, – stigmatizzano – c’è chi partecipa ed organizza feste, ed eventi all’insegna dell’intrattenimento”.
Solidarietà viene espressa dal Portavoce dell’Ugl/Utl di Palermo, Filippo Virzì, congiuntamente al Segretario Provinciale di Palermo, di LeS Polizia di Stato Polizia, Pasquale Guaglianone, presenti quest’oggi al sit-in di protesta, i quali hanno dichiarato, “il silenzio da parte del Governo e dell’Amministrazione Penitenziaria, è assordante, testimonia soltanto la totale indifferenza nei confronti delle pessime condizioni di sicurezza e di salute delle carceri, in particolare in Sicilia”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*