Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno X - Num. 49 - 23 giugno 2022

Anno X - Num. 48 - 14 marzo 2022 Comunicati stampa

Elezioni Rsu ai Cantieri navali di Palermo, la Uilm si conferma primo sindacato

di Redazione TrinacriaNews
         

Palermo. La Uilm si conferma il primo sindacato ai cantieri navali di Palermo. Si è svolto oggi lo spoglio delle schede relativo alla votazione per il rinnovo della rappresentanza sindacale unitaria e l’esito del voto conferma il primato della lista presentata dalla Uilm, alla quale sono andati complessivamente 128 voti su un totale di 402 schede valide. La Uilm ottiene così due rappresentanti su 6 membri eletti raccogliendo quasi il 35% dei voti espressi.

Gli eletti sono Giovanni Gerbino, al collegio degli impiegati, e Damiano Gambino, al collegio degli operai: “Siamo soddisfatti del risultato ottenuto e ringraziamo tutti i lavoratori che hanno creduto in questa organizzazione sindacale da sempre in prima linea anche nei momenti più duri della pandemia. Continueremo con impegno a portare avanti il nostro programma. Primo tra gli obiettivi, attirare più commesse in Fincantieri aprendo subito un tavolo di confronto con l’Autorità portuale per la costruzione del bacino da 150mila tonnellate e che ancora è in fase di stallo. E’ necessario inoltre – concludono Gerbino e Gambino – formare ancora di più l’Indotto. Ricordiamo che in questa città, ricca di storia e di tradizione, ci sono delle professionalità indiscusse che meritano di essere valorizzate. Dobbiamo ripartire da loro e creare nuova e buona occupazione”.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*