Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VII - Num. 36 / 2019

Anno VI - Num. 35 - 29 novembre 2018 Comunicati stampa

Blutec, Ficco (Uilm): “Indispensabile la proroga degli ammortizzatori sociali”

di Redazione TrinacriaNews
         

“Blutec ha illustrato stamane le principali commesse acquisite comprese quella relativa al Doblò e alla vettura elettrica Lsev della cinese Jac. Ha chiarito, anche, quali sono gli sforzi in corso per acquisire nuovi contratti. Secondo la direzione aziendale, su un totale di 692 dipendenti, 480 verrebbero riassorbiti entro il 2019.
Già 132 sono rientrati al lavoro. Tuttavia continuiamo a giudicare la situazione molto preoccupante. È  necessario prorogare gli ammortizzatori sociali nel 2019 e rilanciare il progetto di reindustrializzazione di Termini Imerese”. Lo riferisce Gianluca Ficco, segretario nazionale della Uilm responsabile del settore auto, oggi al ministero dello Sviluppo economico, che aggiunge: “In merito all’accordo di restituzione delle somme dovute a Invitalia, si attende ancora la conferma da parte del ministero mentre è in discussione il nuovo contratto di sviluppo. Nessuna novità sulla pensione anticipata in base alla normativa sui lavori usuranti. Questo perdurante stato di incertezza non può che confermare i nostri timori. Infine, alla richiesta di saldare le pendenze arretrate, la direzione aziendale – conclude Ficco – ha risposto che provvederà domani insieme al pagamento della tredicesima. Eccezione per le somme relative al fondo per la pensione integrativa Cometa che verranno coperte a gennaio con la busta paga di dicembre”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*