Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 41 - 26 marzo 2020

Anno VIII - Num. 40 - 13 gennaio 2020 Comunicati stampa

Ammortizzatori sociali, Barone (Uil Sicilia): “Tempestati da richieste, gli uffici della Regione siano potenziati. Lunedì la definizione dell’accordo”

di Redazione TrinacriaNews
         

Palermo. “Siamo tempestati da richieste per accedere agli ammortizzatori sociali. Al momento è difficile quantificare l’ampiezza della platea degli interessati ma comunque è facile predire che avrà dimensione mai registrate in precedenza. Vanno date risposte concrete affinché ai danni del contagio non si aggiungano anche le perdite dei posti e la chiusura di attività. Occorre tutelare anche i lavoratori a tempo determinati, gli interinali e i sussidiati. Serve, quindi, che siano resi operativi le procedure per ottenere tutti gli aiuti possibili”. Così Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia, che aggiunge: “Lunedì prossimo, sempre via Skype, definiremo l’accordo regionale con governo e datori di lavoro per dare indicazioni precise. Sugli uffici della Regione ricade la responsabilità ultima dell’approvazione delle varie istanze e devono essere messi, quindi, in condizione di operare in maniera efficiente con personale adeguato e con una piattaforma informatica efficace. Non sappiamo stimare se le risorse per la Sicilia saranno sufficienti, ed è giusto chiederne altre, ma certo dobbiamo cominciare a spendere subito e bene quelle già destinate. Per questo il confronto è fondamentale”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*