Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 43 - 1 settembre 2020

Anno VIII - Num. 42 - 07 giugno 2020 Politica e società

Pubblicato il Bando di ammissione all’ITS “Alessandro Volta Nuove Tecnologie della Vita” di Palermo. 30 posti disponibili. Selezione per titoli e esami

di Redazione TrinacriaNews
         

Scarica il bando 

È online da oggi sul portale www.itsvoltapalermo.it, il bando di ammissione al primo corso biennale per “Tecnico superiore per la produzione di apparecchi e dispositivi diagnostici, terapeutici e riabilitativi” dell’ITS Alessandro Volta di Palermo, il primo Istituto Tecnico Superiore in tutta la Sicilia Occidentale e il secondo nel Meridione d’Italia  specializzato in “Nuove tecnologie della vita”. Un’importante novità nel panorama dell’offerta formativa post diploma, presentata a luglio e nata dal dialogo tra sistema dell’istruzione e mondo delle imprese, sul modello delle alte scuole di formazione di tradizione tedesca e francese.  

Il corso di studi è frutto di una Fondazione pubblico-privata ed è cofinanziato dalla Regione Siciliana con fondi a  valere sul Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo 2014-2020 (Asse 3 – Istruzione e formazione – Obiettivo Specifico 10.6) e con risorse nazionali del MIUR. La durata è di due anni, suddivisi in quattro semestri, per un totale di 2000 ore di attività formativa532 d’aula e 648 ore di laboratorio (nel primo anno); 800 ore di stage in azienda da svolgersi anche all’estero e 20 ore dedicate alla valutazione finale (nel secondo anno). Obbligatoria la frequenza.

La figura di Tecnico Superiore per la produzione di apparecchi e dispositivi diagnostici, terapeutici e riabilitativi trova la sua collocazione all’interno dei servizi di ingegneria biomedica e in strutture sanitarie pubbliche e private, sia nazionali che internazionali. Il percorso include un approfondimento nel campo della modellazione e stampa 3D nel settore biomedicale, approfondisce l’acquisizione e la trasmissione di segnali biomedici, nonché la digitalizzazione delle informazioni per la manutenzione delle apparecchiature biomediche su piattaforme IoHT (Internet of Health Things) e IoT (Internet of Things)

Il titolo rilasciato dall’ITS alla fine del percorso biennale corrisponde al V livello del “Quadro Europeo delle Qualifiche” e consente di chiedere il riconoscimento di almeno 40 Crediti Formativi Universitari per l’iscrizione ai Corsi di Laurea triennale di “Ingegneria Gestionale” dell’Università degli Studi di Palermo. Per favorire la mobilità lavorativa in ambito europeo, inoltre, il diploma è corredato dall’Europass Diploma Supplement che è riconosciuto a livello internazionale e fornisce una descrizione analitica delle conoscenze e delle competenze acquisite.

La domanda di partecipazione potrà essere inoltrata fino alle ore 12,00 del 28 settembre p.v. Le candidature vanno inviate attraverso il portale della Fondazione ITS www.itsvoltapalermo.it insieme ad un curriculum vitae e alla documentazione richiesta nel bando. Tutti i candidati che avranno completato regolarmente il form della candidatura saranno convocati per le prove selettive e selezionati da una commissione esaminatrice in base ai titoli e all’esito delle prove di esame: una prova scritta su argomenti multidisciplinari (test a risposta multipla) e un colloquio motivazionale. L’inizio delle lezioni è previsto entro ottobre, in presenza, assicurando il distanziamento fisico e le disposizioni di sicurezza anti-covid.

 “Gli ITS – dice Maria Pia Pensabene, presidente della Fondazione ITS Alessandro Volta Nuove Tecnologie della Vita di Palermo – rappresentano la prima esperienza italiana di offerta formativa terziaria professionalizzante non universitaria, strettamente legata al sistema produttivo, che esprime il 65% dei docenti. In Italia, sono nati nel 2010 per formare tecnici specializzati in aree considerate strategiche per lo sviluppo del Paese e i risultati sono sorprendenti, visto che oltre l’80 per cento degli allievi riesce a trovare lavoro entro un anno dal completamento del percorso. Ma il lavoro da fare è ancora tanto se si considera, ad esempio, che in Germania, i giovani che ogni anno accedono alla formazione ITS sono 900.000, in Francia 180.000, mentre in Italia sono al momento solo 9.000”.

Nel nuovo Piano triennale dell’offerta formativa approvato dalla Regione Siciliana ad agosto, gli ITS siciliani sono passati da 5 a 11. Percorsi strettamente legati alle aree tecnologiche considerate strategiche. Oltre a “Nuove Tecnologie della vita”: “Efficienza energetica”, “Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione”, “Nuove tecnologie per il Made in Italy” (agro alimentare, casa, meccanica, moda, servizi alle imprese), “Mobilità sostenibile”, e “Tecnologie innovative per i Beni e le Attività culturali –Turismo”.

L’ITS Alessandro Volta Nuove Tecnologie della Vita di Palermo è una Fondazione pubblico-privata i cui soci fondatori sono: l’Istituto Superiore Alessandro Volta di Palermo, scuola capofila e sede della Fondazione; l’Università degli Studi di Palermo; il Comune di PalermoAeffe Aggiornamento Formazione Consulenza S.r.l.; la Camera di Commercio Palermo EnnaSicindustria; Axa Medical Care S.r.l. e 3C Med S.r.l., due aziende specializzate che operano nel settore delle apparecchiature elettromedicali. Ogni giorno, nuove aziende aderiscono in qualità di Partner. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*