Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno XII - Num. 55 - 04 maggio 2024

Anno XII - Num. 55 - Cultura e spettacolo

Ada con Sicilia e il progetto Evergreen gli anziani come risorsa

di Vilma Maria Costa
         

Carini – All’Istituto Alberghiero Mursia si è tenuto un incontro-Seminario sul progetto Evergreen gli anziani come risorsa che prevedeva, oltre diverse attività per persone anziane anche la realizzazione di un laboratorio di cucina per una alimentazione sana.

Dopo la spiegazione del progetto Evergreen da parte del responsabile dott. Pietro Gaglio, ha preso la parola il Presidente dell’Ada con Palermo Arch. Giuseppe Vanella che ha, invece, descritto un prossimo progetto appena approvato al quale si darà attuazione, il progetto V.I.T.A., un acronimo, ha spiegato Vanella, che significa Vivere Insieme per Tutelare gli Anziani. Progetto che ha coinvolto le Ada della Sicilia centrale e occidentale. Lo scopo è quello di riportare nella società civile e sociale gli anziani che, spesso, si ritrovano soli ed emarginati.

Il progetto VITA si incastra su tre pilastri: far uscire gli anziani da casa e metterli in contatto con i giovanissimi con il servizio di nonno vigile, in accordo con le amministrazioni comunali dei partners, si agevolerà l’uscita e l’entrata nelle scuole degli alunni; una attenzione alla cura del sonno perché si sa che gli anziani dormono poco e questo provoca gravi problemi di salute; e, infine, un tema che guarda anche alla sostenibilità, riciclare prodotti scartati per la realizzazione di strumenti musicali.

Per una dimostrazione pratica del laboratorio di cucina previsto nel progetto Evergreen il Prof. Giovanni Lo Cascio, direttore di cucina dell’Istituto Mursia, ha preparato, grazie ad una postazione appositamente attrezzata, un risotto battezzato per l’occasione Evergreen come il nome del progetto, tutto con alimenti di alta qualità per una alimentazione sana, ma anche gustosa e invitante.

Ha tenuto poi una interessante dissertazione sulla alimentazione sana la Prof.ssa Caterina Tulumello, docente di Scienze degli alimenti dell’Istituto Mursia.

È intervenuto il Segretario Generale UIL pensionati Claudio Barone che ha sostenuto la necessità di cercare di recuperare uno stile di vita che non c’è più dove intere famiglie si riunivano e si stava tutti insieme, giovani e anziani. Bisogna recuperare quegli aspetti positivi in un contesto che è ormai cambiato, perché è cambiata la struttura della famiglia e le abitudini. E ha affermato che è importante educare l’anziano all’attività fisica anche, eventualmente, avvicinandolo con il divertimento, con la danza. Perché tutto questo è necessario per recuperare una qualità della vita.

Ha concluso l’incontro il Presidente Ada Sicilia Francesco A. Quartararo chiarendo come l’Ada con di promozione sociale e l’Ada ODV di volontariato della Sicilia siano una realtà in forte sviluppo ormai ben radicata sul territorio siciliano e il lavoro svolto sia apprezzato a livello nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*