Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 46 - 02 ottobre 2021

Anno II - Num. 11 - 03 maggio 2014 Cultura e spettacolo

Videointervista a I Tinturia che presentano il loro nuovo disco dal titolo “Precario”

di Stefania Riccobono
         

Palermo – Lello Analfino e i Tinturia hanno presentato, presso la Feltrinelli di Palermo, il nuovo disco con sette inediti dal titolo Precario.

I Tinturia sono nati come band nel 1996 e nel corso dell’evento, raccontando la loro carriera, Lello Analfino riferisce della musica che ascoltava in quegli anni in chiave comica e forse con un sottile velo di malinconia e nostalgia. I lavori andavano ascoltati tutti e si aveva tempo di innamorarsi di tutti i brani o quanto meno di poterli ascoltare e apprezzare. Oggi non è più così, si ha la possibilità di andar da un brano all’altro non avendo il tempo di poterli amare.

Presentazione CD Lello Analfino & Tinturia 'Precario' 1Ricordano, inoltre, del loro esordio e ci riportano indietro nel tempo al legame lavorativo e affettivo con Ficarra e Picone, con la colonna sonora del film Nati stanchi e altre collaborazioni, sottolineando che il successo e i soldi non vanno a modificare i veri legami d’amicizia e collaborazione.

Oggi la musica non è più divisa in stili precisi, ed è per questo che Lello Analfino definisce la musica dei Tinturia con lo stile Sbrong, una sorta di fusione eterogenea di pop, rock, folk, ska, funk, rap e reggae, che sta quindi a significare un mix di stili e generi musicali, mischiati al bagaglio musicale interiore che, spesso, scrivendo un pezzo emerge.

L’evento è stato piacevolmente arricchito dalla rappresentazione dal vivo di alcuni brani vecchi e nuovi, da Luna al nuovo brano Precario, da cui trae il titolo il nuovo CD.

Questo nuovo album arriva dopo ben 7 anni e mantiene lo stile dello Sbrong, il produttore artistico è Roy Pace che ha dato la sua professionalità come contributo, internazionalizzando l’intero lavoro.

Presentazione CD Lello Analfino & Tinturia 'Precario' 3Il brano Precario racconta e rispecchia la condizione odierna di tanti giovani, ma non è un commiserarsi o un piangersi addosso. Lello Analfino afferma che non è una situazione facile, ma è una situazione dove s’impara a farsi le ossa, dove s’impara a giocarsi il tutto fino all’ultimo, a mettersi in gioco e a guardare al futuro con calma e a non arrendersi.

 “Sono precario, lo so, quello che posso darti amore ti darò. Senza brillanti, coi fiocchi stanchi, sparando perle di saggezza fumerò. Sono precario, quello che posso darti amore non lo so, senza brillanti, senza contanti, bevendo birra con gli amici riderò”.

La canzone “Precario” è una ballata che ironizza e denuncia la precarietà del lavoro, in una terra in cui forse a volte ci si accontenta o si cresce con la speranza che qualcosa cambi, una terra in cui, se si è precari, ci si salva grazie al sostegno degli affetti più cari: dei genitori, degli amici con cui si trascorrono momenti semplici di condivisione; di un amore al quale si vorrebbe donare molto di più.

Presentazione CD Lello Analfino & Tinturia 'Precario' 2In una società liquida come quella attuale, in cui tutto cambia repentinamente e tutto appare instabile, spesso ci si ritrova a dover cambiare lavoro, a perderlo, a doversi reinserire nel mercato del lavoro, magari dopo essersi riqualificati, a dover ripensarsi in nuovi ruoli, in un continuo evolversi di carriere senza confine.

Analfino afferma che uno dei mestieri più precari è quello del musicista, e ha voluto ringraziare la sua famiglia che, se pur con sacrifici, gli ha permesso di realizzare il suo sogno e di percorrere la sua strada.

Il gruppo è fortemente amante della propria terra, lo si evince in numerosi pezzi, ma un altro problema che Lello denuncia è l’inciviltà degli stessi suoi concittadini nel non rispettare il proprio territorio e ridurlo nel degrado e nella sporcizia.

Note musicali di grande forza si coniugano con tematiche forti e importanti, sempre in chiave comica.

Lello Analfino e i Tinturia saranno in un tour molto impegnativo che li vedrà protagonisti in tutta la Sicilia e non solo, con inizio il 18 maggio da Palermo.

Ecco le domande che abbiamo rivolto a I Tinturia nel corso della video-intervista:

  1.  Il vostro nuovo album dal titolo Precario: perché questo titolo, cosa rappresenta?
  2.  Avete dichiarato che è una condizione mentale?
  3.  Le caratteristiche della vostra band e della vostra musica e cos’è che vi tiene un gruppo unito?
  4.  Un album diretto ai giovani o a tutti ?
  5.  La Sicilia vi vedrà protagonisti di un tour. Quali saranno le tappe?
Video di Roberto Rinella
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*