Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno I - Num. 05 - 16 febbraio 2013 Sport

Un saluto dai siciliani al grande Pietro Mennea che a Palermo ha promosso gli sport di base

di Vilma Maria Costa
         

Pietro MenneaOggi 21 marzo 2013 ci lascia a soli 61 anni un grande dello sport, il velocista Pietro Mennea che tanto ci ha fatto sognare!

Il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando così si è espresso nel momento in cui è venuto a conoscenza della notizia: apprendo con dolore della morte di Pietro Mennea che tra il 1993 e il 1994 contribuì con la sua passione e la sua esperienza alla crescita dello sport di base a Palermo ricoprendo la carica di Assessore Comunale allo Sport. Il suo contribuito di idee e proposte in quel periodo fu di grande stimolo all’attività amministrativa che pose la promozione dello sport di base e degli sport cosiddetti “minori” al centro della propria azione .

Uomo di sport e di cultura, si laurea a Bari una prima volta in Scienze Politiche. Poi consegue anche le lauree in Giurisprudenza, Scienze dell’Educazione Motoria e Lettere.

Fece il suo debutto olimpico a Monaco di Baviera, ai Giochi olimpici estivi del 1972, dove raggiunse la finale dei 200 m, la specialità nella quale era più forte. Ottenne lo straordinario record il 12 settembre 1979 a Città del Messico, nel corso delle Universiadi, quando corse i 200 metri in 19”72, stabilendo il nuovo record mondiale, rimasto tale fino al 1996.

Mennea era soprannominato la Freccia di Barletta e anche Freccia del Sud. Aveva una partenza che appariva relativamente lenta, ma progressivamente accelerava riuscendo a raggiungere velocità di punta superiori a qualunque atleta. E questo non faceva altro che entusiasmare gli animi di tutti gli italiani che lo consideravano un imbattibile della corsa.

I siciliani e, soprattutto, i palermitani per l’esperienza di Mennea come loro Assessore allo sport lo ricorderanno con grande rimpianto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
  1. Una preghiera ed il ringraziamento a nostro SIGNORE per averci donato un grande Mennea Noi che abbiamo fatto sporto

    Una preghiera ed un ringraziamento a nostro SIGNORE per averci donato un campione come
    Mennea,noi che abbiamo fatto sport comprendiamo quanta passione e dedizione mettiamo nel
    dedicarci ad eseguire i risultati che si ottengono,Egli è stato e resta nei nostri cuori con grande
    stima per ciò che ha dato con generosità e bravura,grazie,grazie,grazie!

    Rispondi

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*