Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno I - Num. 02 - 18 giugno 2012 Politica e società

Summer School “Migranti, diritti umani e democrazia”

Tavole rotonde e dibattiti all'insegna della multiculturalità

di Romina Ferrante
         

International Summer School, Migrants, Human Rights and DemocracyIsola di Salina – Anche quest’anno, puntuale come sempre, riparte l’International Summer School, Migrants, Human Rights and Democracy, che questa volta si svolgerà dal 17 al 22 settembre 2012 nella splendida e suggestiva location dell’isola di Salina (Isole Eolie).

La VI edizione della Summer School, patrocinata dall’Università degli Studi di Palermo e coordinata da Aurelio Angelini, professore associato di Sociologia dell’Ambiente, presso la stessa università, è rivolta a giovani laureati, dottorandi, studiosi italiani e stranieri, interessati ad approfondire le tematiche dell’emigrazione, con particolare riferimento all’identità di genere e alla condizione delle donne migranti.

La Sicilia, del resto, essendo da sempre crocevia di popoli e culture e terra di sbarchi massicci, si presta bene a essere luogo di incontro-confronto, dibattito-scontro, tra visioni, sia vicine che lontane, su quale debba essere il ruolo della donna nella nostra società multiculturale.

Anche quest’anno il corso prevederà una serie di laboratori a tema, dedicati a svariati argomenti, dal problema della gestione della vita quotidiana, ancora più gravoso per chi vive in contesti differenti da quelli di origine, al tema della maternità e delle strategie adottate nella cura dei minori, al duro mercato del lavoro, ai temi della rete, del sostegno sociali ecc.

A rendere la VI edizione ancora più interessante rispetto alle edizioni passate è la compartecipazione al “Salina Doc Fest” (19-22 settembre), concorso durante il quale saranno proiettati documentari sul tema Futuri e Donne del Mediterraneo. Ospite d’eccezione sarà la vicepresidente del Senato, On. Emma Bonino, che interverrà alla tavola rotonda, organizzata dall’Associazione Nazionale Famiglie Emigrate e che è da sempre impegnata in una strenue battaglia per l’emancipazione femminile. I laboratori si terranno mattina e pomeriggio da lunedì a sabato, presso il Museo Eoliano dell’Emigrazione. Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione e il riconoscimento di 3 cfu  (crediti formativi) per chi abbia frequentato almeno il 90% delle lezioni. Chiunque volesse partecipare, potrà farlo come contributor, inviando un abstract di massimo 500 parole e un breve curriculum vitae entro il 20 giugno 2012 all’indirizzo di posta elettronica elisabetta.digiovanni@unipa.it (nell’oggetto della mail va indicato “Summer School 2012 – Palermo University”). I corsisti selezionati dovranno poi elaborare un saggio sul tema in questione (massimo 7000 battute), da spedire entro il 30 luglio 2012. Gli elaborati saranno successivamente esposti e discussi in occasione delle giornate di studio. Per chi fosse interessato semplicemente a frequentare il corso come applicants, senza pubblicare un paper di ricerca, sarà necessario solo inviare la richiesta di partecipazione e un breve curriculum vitae entro il 30 luglio. L’iscrizione, che include i costi del corso, i pranzi, il materiale didattico, la pubblicazione con codice ISBN ammonta a € 200 per i contributors, € 100 per gli applicants.

La Summer School, caratterizzata da un’atmosfera informale e vivace, ma soprattutto grazie allo stimolante confronto tra i relatori e i partecipanti, sarà un’imperdibile occasione di riflessione e condivisione di saperi e conoscenze, all’insegna della multiculturalità.

Bando 2012: http://portale.unipa.it/home/attachments/SUMMER_VI_ed._bando.pdf

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*