Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno II - Num. 07 - 10 luglio 2013 Cultura e spettacolo

Successo a Venezia del film di Emma Dante “Via Castellana Bandiera” con Coppa Volpi a Elena Cotta

di Vilma Maria Costa
         

Emma Dante La regista teatrale Emma Dante ha subito successo al suo esordio come regista cinematografica per il suo graditissimo film Via Castellana Bandiera. Elena Cotta, una delle protagoniste del film, ha conquistato l’ambito premio della Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile.

Elena Cotta: Ho reagito alla notizia come se avessi avuto quindici anni, e chiaramente ne ho qualcuno di più – ha commentato l’attrice. Ma premi, applausi, teatri pieni o aumento del numero degli abbonati sono cose che ringiovaniscono e aprono degli orizzonti, vuol dire che hai davanti traguardi e prospettive. Il premio è una cura terapeutica e di salute. Una scossa di gioventù. Ringrazio Emma ha detto l’attrice ricevendo il premio -, senza la sua scelta non avrei mai interpretato questo ruolo straordinario

Elena CottaMa chi è Elena Cotta?

Elena Cotta è entrata giovanissima all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico di Roma, vincendo una borsa di studio. I suoi insegnanti sono stati, tra gli altri, Wanda Capodaglio, Sergio Tofano, Orazio Costa, Rossana Masi, Vittorio Gassman, Silvio d’Amico; vi è rimasta solo un anno, per cominciare a calcare subito le scene con la Compagnia dei Giovani con Giorgio De Lullo e Rossella Falk.

È stata tra le prime attrici a fare parte dei grandi sceneggiati televisivi, quando venivano trasmessi in diretta televisiva: ha interpretato Tessa la ninfa fedele che portò il suo volto in tutte le case degli italiani, nel 1955, quando la tv era appena nata, Giulietta in Giulietta e Romeo, ed altri grandi successi della storia della televisione.

Emma cottaMa la sua vera vocazione è stato da sempre il teatro. Decine e decine di spettacoli teatrali nei quali ha recitato quasi sempre accanto a suo marito Carlo Alighiero, con cui ha condiviso vita e compagnia teatrale. La loro è stata la prima compagnia a portare uno spettacolo in tournée in Cina: Arlecchino servitore di due padroni di Goldoni, che ebbe un tale successo da essere rappresentato anche in tournée in Russia, fino in Siberia.

Tra le curiosità, Elena Cotta è stata la prima donna in Italia a impersonare il personaggio di Amleto.

Nel cinema ha lavorato solo sporadicamente: è stata coprotagonista in Terza generazione, grande successo cinematografico australiano, nella parte della mamma di Greta Scacchi. Nel 2012 è stata nuovamente coprotagonista nel film Via Castellana Bandiera per la regia di Emma Dante, che è anche tra le interpreti, insieme ad Alba Rohrwacher.

Attrice minuta e delicata, dotata di una naturale signorilità e classe da dispensare nelle sue interpretazioni, ha attraversato sessant’anni di teatro, televisione e cinema dalla fine degli anni cinquanta ad oggi, con grande personalità.

Questa 70a edizione del Festival del Cinema di Venezia è stato un trionfo del cinema italiano. Ecco tutti i vincitori:

Il Leone d’Oro e’ andato a Sacro GRA di Gianfranco Rosi.

Elena Cotta interprete del film di Emma Dante Via Castellana Bandiera ha ricevuto la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile.

Il premio Orizzonti migliore regia e’ invece andato a Still Life dell’italiano Uberto Pasolini.

Il premio per il miglior film della sezione Orizzonti a Eastern Boys di Robin Campillo

White Shadow di Noaz Deshe, in concorso nella 28ˆ Settimana della Critica di Venezia, vince il Leone del Futuro- Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”. Il premio e’ stato consegnato da Carlo Verdone. Il film e’ coprodotto da Ryan Gosling.

Il premio speciale della giuria e’ andato a La moglie del poliziotto di Philip Groning.

Il premio Marcello Mastroianni per il miglior attore o attrice emergente a Tye Sheridan per l’interpretazione in Joe a fianco di Nicolas Cage.

Philomena di Stephen Freas si aggiudica il Premio per la migliore sceneggiatura. Il premio è andato ai due sceneggiatori Steve Coogan e Jeff Pope che non erano presenti perche’ al Festival di Toronto a presentare il film.

Miss violence” ottiene due premi: Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile all’attore greco Themis Panou e Leone d’argento per la miglior regia (Alexandros Avranas).

Il Gran Premio della Giuria è stato assegnato “Jiaoyou (Stray Dogs)” di Tsai Ming-Liang.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*