Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno II - Num. 11 - 03 maggio 2014 Politica e società

In Sicilia la X Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa. “Impara a conoscere la tua pressione”

di Redazione TrinacriaNews
         

locandinaipertensionePalermo – X Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa, appuntamento annuale della SIIA in programma il 17 maggio prossimo e promosso nel mondo dalla World Hypertension League.
Grazie al supporto della Croce Rossa Italiana, saranno allestite su tutto il territorio nazionale numerose postazioni mediche per dare l’opportunità ai cittadini di effettuare il controllo gratuito della pressione. In ognuna di queste sedi sarà possibile ritirare del materiale informativo e divulgativo sui rischi causati dalle cattive abitudini e su un corretto stile di vita.
In allegato troverete anche il comunicato sulle iniziative del Gruppo Giovani della SIIA e l’elenco delle postazioni SIIA aperte per l’occasione.
Le postazioni aperte in Sicilia:
Catania- Aci Castello
Domenica 18 maggio dalle ore 09.00 alle ore 13.00
Misurazione della pressione arteriosa presso la postazione situata in Piazza Castello
Palermo
Domenica 18 maggio dalle ore 10.00 alle ore 18.00
Misurazione della pressione arteriosa presso la postazione CRI situata in Piazza Castelnuovo
Lunedì 19 maggio dalle ore 10.00 alle ore 18.00
Misurazione della pressione arteriosa presso l’Ambulatorio degli Studenti all’interno della Cittadella Universitaria di Viale delle Scienze
Ragusa – Modica
Sabato 17 maggio dalle ore 08.00 alle ore 14.00
Misurazione della pressione arteriosa presso il Reparto di Cardiologia – Ospedale Maggiore di Modica in Via Resistenza Partigiana
Con lo slogan “Impara a conoscere la tua pressione arteriosa” torna l’appuntamento annuale della SIIA con la Giornata Mondiale contro l’ipertensione, in programma il 17 maggio prossimo e promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League.
Lo slogan è anche la raccomandazione che la Società Italiana per l’Ipertensione Arteriosa rivolge da sempre ai cittadini per creare una coscienza del problema degli elevati valori pressori e dei rischi a essi correlati e informarli dei vantaggi di una corretta gestione di una patologia che affligge quasi una persona su tre. L’obiettivo della Giornata è quindi quello di diffondere un messaggio sociale sull’importanza di tenere sotto controllo questi valori, imparando anche a conoscere i sintomi più tipici della malattia ipertensiva, per una prevenzione che, a partire dalla consapevolezza e attraverso la adozione di piccoli accorgimenti, possa consistentemente limitarne i danni.
Gli ultimi dati diffusi dalla Organizzazione Mondiale della Sanità rivelano che l’ipertensione è la prima causa di mortalità al mondo: Da sola, è responsabile di circa il 14% della mortalità e di quasi il 7% della disabilità mondiale, cifre che identificano una realtà mostruosa della quale purtroppo si parla ancora troppo poco. In particolare, si fa fatica a comprendere come mai il problema possa essere ancora vissuto con indifferenza da una fetta importante della popolazione a fronte di accessibili strumenti di diagnosi e della disponibilità di strategie di prevenzione molto efficaci, afferma il Professor Claudio Borghi, Presidente della SIIA.
In Italia la patologia è presente in circa il 30% della popolazione e, nonostante la disponibilità di terapie efficaci per la grande maggioranza dei casi, solo un paziente iperteso su quattro segue una terapia adeguata.
Per questa ragione è indispensabile promuovere iniziative di prevenzione in grado di raggiungere un numero di cittadini esteso a tutto il territorio nazionale e capaci di sensibilizzare le coscienze sul proprio stato di salute.
Per la sua decima edizione, grazie al prezioso supporto della Croce Rossa Italiana, saranno allestite in tutto il territorio nazionale numerose postazioni mediche per dare l’opportunità a tutti i cittadini di effettuare il controllo gratuito della pressione.
Sarà possibile eseguire gli accertamenti, senza necessità di impegnativa, anche presso gli ambulatori e i centri ospedalieri specializzati messi a disposizione per la giornata e in tutte le farmacie aderenti all’iniziativa. In ognuna di queste sedi sarà possibile ritirare del materiale informativo e divulgativo sui rischi causati dalle cattive abitudini e su un corretto stile di vita, e ricevere indicazioni importanti su come effettuare in modo corretto la rilevazione della pressione a casa propria.
In ogni postazione verrà effettuato un sondaggio: domande legate ai rischi della patologia, per coinvolgere i cittadini nella conoscenza di questa patologia. In programma anche una serie di eventi e iniziative, come quella organizzata su una postazione d’eccezione: il Gran Sasso. Qui i medici si spingeranno fin nelle viscere della Terra per misurare la pressione ai ricercatori e al personale della sicurezza che sarà presente.
In concomitanza con la Giornata, il Gruppo Giovani della SIIA lancerà lo studio iGAME, interamente progettato e sviluppato da ricercatori under 35, per valutare la prevalenza dell’ipertensione fra i soggetti di età compresa tra 18 e 35 anni. Per sensibilizzare i giovani sul problema, verrà diffuso su media e social network un video creato per l’occasione.
Alla Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa hanno aderito: la Croce Rossa Italiana, la Rai, la Federazione Ordini Farmacisti Italiani (FOFI), Federfarma, Utifar e Assofarm.
Il Gruppo Giovani della SIIA – Società Italiana Ipertensione Arteriosa – lancia in concomitanza con la X Giornata Mondiale contro l’ipertensione (17 maggio 2014) lo studio iGAME che ha come obiettivo valutare la prevalenza dell’ipertensione essenziale fra i soggetti di età compresa tra 18 e 35 anni.
Si tende a immaginare i giovani come soggetti sani e spesso stupisce scoprire che anche in giovane età si può essere affetti da una patologia come l’ipertensione arteriosa. Secondo uno studio americano quasi un giovane adulto su cinque è affetto da ipertensione arteriosa, ma solo la metà di questi sa di soffrirne. Ciò accade perché elevati valori pressori, spesso, non si associano ad alcun sintomo ma sono in grado di causare danni permanenti a livello dei vasi del cervello, del cuore e del rene. Così, quando compaiono i primi danni dell’ipertensione, spesso è troppo tardi per correggerli.
E’ per questo motivo che studiare i pazienti giovani è fondamentale per individuare e approfondire fattori di rischio emergenti come ad esempio: uso prolungato del computer e dello smartphone, abitudini dietetiche sbagliate, stress universitario e lavorativo, disturbi del sonno; per arrivare a una diagnosi precoce e prevenire le complicanze più drammatiche come infarto e ictus.
Questo studio, interamente progettato e sviluppato da giovani ricercatori under 35, verrà presentato in concomitanza della Giornata Mondiale contro l’ipertensione arteriosa dove, nei gazebi presenti nelle maggiori piazze d’Italia, si potranno compilare dei questionari che verranno trasmessi ai centri dell’ipertensione di riferimento.
Per sensibilizzare i giovani sul problema verrà fatto circolare un video creato per l’occasione, utilizzando i media e i social network.
Prenderanno parte alla ricerca i 16 Centri italiani per l’Ipertensione Arteriosa, nelle città di Ancona, Bologna, Brescia, Chieti, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pisa, Roma, Terni, Torino, Udine, coordinati da quello di Palermo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*