Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno IV - Num. 23 - 07 luglio 2016 Politica e società

Sì da Ars a Legge su edilizia per la salvaguardia del paesaggio e semplificazione amministrativa

M5S: “Da oggi maggiore tutela del paesaggio e burocrazia ridotta”. La riforma che porta la prima firma del deputato Trizzino approvata dopo un'attesa di oltre 15 anni

di Redazione TrinacriaNews
         

giampiero trizzino URL IMMAGINE SOCIAL“Si tratta di un lavoro che arriva finalmente al capolinea dopo tre anni di lavoro e dopo 15 anni di attesa. Per questo voglio ringraziare gli organi professionali che ci hanno lavorato, e tra questi la consulta degli architetti, che hanno consentito di raggiungere questo risultato, mettendosi a disposizione con grande abnegazione e spirito di sacrificio e prestando gratuitamente il proprio tempo ad un progetto che alla Sicilia manca da oltre tre lustri”. Commenta Giampiero Trizzino primo firmatario della legge.

I benefici che riforma permetterà di conseguire sono soprattutto sul versante della tutela del paesaggio e della semplificazione amministrativa.

“La legge – spiega Trizzino – consentirà una notevole riduzione delle pastoie burocratiche per le imprese, grazie all’informatizzazione del sistema attraverso moduli on line e sportelli telematici e porterà benefici anche alla salvaguardia del paesaggio, attraverso il riconoscimento di nuove fasce di rispetto (quali quelle della Rete Natura 2000) e grazie al recupero dell’esistente, al fine di non gravare sui terreni liberi”.

Trizzino e il M5S hanno espresso soddisfazione anche per lo scampato pericolo per la sanatoria nelle coste, disinnescato dalla dichiarazione di inammissibilità dell’emendamento Fazio.

“Sarebbe stato uno scempio – afferma Trizzino. Cosa che non non avremmo mai permesso. Se l’emendamento fosse passato eravamo pronti perfino a votare contro l’intera nostra legge”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*