Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno II - Num. 13 - 27 settembre 2014 Sport

E la prossima Palermo-Juventus. La partita può essere alla portata dei rosanero!

di Pietro Ciccarelli
         

La Juventus? E che sarà mai!!! Una squadra con tanti campioni e con 3 scudetti di fila nelle ultime stagioni. Corsi e ricorsi storici: era già successo nel 1930-’31-’31-’32, ’32-’33 e ’34-35; addirittura 4 campionati vinti consecutivamente. Nelle stagione forza-palermo-SEQUENZA1959-60 e ’60-61 rivince due tornei di fila. Impresa che ripete nel 1971-72 e 72-73, con il “nostro” Cesto Vicpalek, in panchina, ed ancora nel 1976-77 e ’77-78 e nel 1980-81 e ’81-’82 e nel 2001-’02 e ’02-’03. Di contro il Palermo ribatte con un solo scudetto, ma nel Campionato Primavera nella stagione 2008-’09 con in panchina il palermitano Rosario Pergolizzi. E ben 9 promozioni dalla B alla serie A, 5 promozioni dalla C alla B, una dalla C2 alla C1 e una Coppa Italia di serie C nel 1992-93. Ma con ancora un enorme rammarico di aver perso 3 finali di Coppa Italia: nel 1973-74 con il Bologna, nel 1978-79 contro la Juventus e nel 2010-11 contro lnter. Dalla meritatissima vittoria al “Renzo Barbera” a Palermo contro i bianconeri del Cesena di Pierpaolo Bisoli alla Juventus di Massimiliano Allegri al “Juventus Stadium” Corso Gaetano Scirea a Torino.

Altre differenze? Nessuna. La squadra di Peppe Iachini, tranne la brutta parentesi ad Empoli, dove ha giocato male e perso male, nelle altre 5 gare ha espresso delle buone prestazioni pur inseguendo senza fortuna la prima vittoria in serie A con alla guida Beppe Iachini.

I rosanero andranno a giocarsi “il sogno” senza paura, ora che con l’innesto in difesa del costaricano Giancarlo Gonzalez, 42 presenze in Nazionale, detto Pipo, e di Ivaylo Chochev, centrocampista nazionale bulgaro con 30 presenze, la squadra ha acquisito maggiore sicurezza, per non parlare del “due argentino delle meraviglie” Franco Vazquez Paulo Dybala la partita può essere alla portata dei rosanero. Perché no… Il 18 febbraio 1962 il Palermo vince in casa della Juventus per 2-4. Queste le formazioni. JUVENTUS: Anzolin, Castano, Garzena, Mazzia, Bercellino, Leoncini, Mora, Charles, Nicolè, Sivori, Rossano. Allenatore Carletto Parola; PALERMO: Mattrel, Burgnich, Calvani, Prato, Benedetti, Sereni, De Robertis, Malavasi, Borjesson, Fernando, Ferrazzi. Allenatore Oscar Montez. Segnano per il Palermo: doppietta del brasiliano Fernando, Prato e Burgnich per il Palermo e Charles e autorete di Ferrazzi per la Juve. Tanti ex in campo. Mattrel e Borjesson nel Palermo. Anzolin e Rossano, che in seguito sarà una “meteora” nelle fila rosanero.

Il Palermo si presenterà con il modulo preferito da Iachini il 3-5-2. Sorrentino, Munoz, Gonzalez, Andelkovic; Morganella (Pisano), Bolzoni, Rigoni, Chochev, Lazaar (Daprelà); Vazquez, Dybala con Belotti, Emerson, e Quaison pronti ad entrare in qualsiasi momento. FORZA PALERMO!!!!!!!!!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*