Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno II - Num. 14 - 25 novembre 2014 Sport

Presentato Campionato Mondiale a squadre di Boxe che si terrà per la prima volta a Palermo

di Virginia Glorioso
         

conferenza presentazione boxe URL IMMAGINE SOCIALPalermo – Mercoledì 14 gennaio presso il Palazzo delle Aquile di Palermo è stato presentato il Campionato Mondiale a squadre di Boxe, che si terrà a per la prima volta a Palermo, alla presenza del sindaco di Palermo e presidente ANCI Leoluca Orlando, del presidente Commissione Sport e Cultura Fausto Torta, dell’assessore allo Sport Cesare Lapiana, del presidente WSB Italia Thunder Paolo Casserà, del pluricampione Italiano dei Supermassimi Roberto Cammarelle e del manager di Vanilla Group Alessandro Martello.

L’evento sportivo si svolgerà per la prima volta in assoluto nella nostra città da sabato 31 gennaio alle ore 20.30 presso il padiglione 20 della Fiera del Mediterraneo che sarà in grado di ospitare ben 3500 posti a sedere e si aprirà con lo scontro tra Italia Thunder ed Hurricanes Portorico, al quale seguiranno altri undici incontri di cui sette tutti palermitani.

Una lunga competizione, dunque, che chiuderà i battenti in primavera e che vedrà le squadre gareggiare per cinque incontri ognuno dei quali composto da cinque round da tre minuti ciascuno. Tutti i protagonisti si affronteranno in base al loro peso, cinque saranno infatti le categorie presenti: 49, 56, 64, 75 e 91 chilogrammi. Giorno 30 gennaio al Centro Commerciale Forum dalle 14:00 in poi si svolgerà la “Cerimonia del peso”, un evento in cui gli atleti che prenderanno parte al match del giorno successivo saranno presentati al pubblico e pesati.

Ventuno gli atleti della rosa italiana convocati per questo campionato, di cui tre siciliani, capitanati da Vincenzo Mangiacapre bronzo olimpico in Gran Bretagna e guidati dal coach nazionale Raffaele Bergamasco. Oltre alla squadra italiana parteciperanno anche altri quindici team, suddivisi tutti in due gironi da otto ciascuno.

Obiettivo, oltre la vittoria del campionato da parte della formazione italiana, è di sicuro il punteggio dei singoli, – spiega infatti Paolo Casseràognuno dei giovani atleti ha come finalità primaria il poter partecipare alle Olimpiadi di Rio del 2016.

Il Campionato, infatti, dà a tutti i boxer di puntare come singoli atleti all’adesione olimpionica, opportunità che di certo non si faranno sfuggire dalle mani e proprio per questo motivo Roberto Cammarelle afferma: sarà di certo un grande spettacolo. La Sicilia ama il pugilato e il pugilato ama la Sicilia.

Tutti i match, dal primo a Baku all’ultimo a Palermo, saranno trasmessi alle 23.45 su Italia1 in ben 87 Paesi del mondo.

Ma la vera sorpresa per gli spettatori isolani sarà il pre partita. Dalle 15:00 sino alle 19:00 circa, infatti, vi saranno sei incontri tra i migliori pugili siciliani. Tra questi non potrà purtroppo esserci il palermitano Benny Cannata a causa di un infortunioci spiega Alessandro Martello e aggiungein ogni caso ci saranno i più abili boxer provenienti dalle diverse città isolane da Siracusa e Catania e il pugile professionista della Palestra Popolare Palermo, Giancarlo Bentivegna.“

Alla fine della conferenza Cammarelle, in veste di sindaco per un giorno, ha rinnovato l’invito a tutti i palermitani a partecipare a quello che si preannuncia già un grande evento per la Boxe, ma soprattutto per la città di Palermo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*