Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno III - Num. 19 - 11 ottobre 2015 Cultura e spettacolo

A Palermo mostra personale di Sebastiano Caracozzo dal titolo: “Maria di Nazareth”

8 dicembre 2015 alle 18:00 inaugurazione presso Galleria d’Arte Studio 71

di Redazione TrinacriaNews
         

quadro Caracozzo URL IMMAGINE SOCIALPalermo – L’8 dicembre 2015 alle ore 18:00 verrà inaugurata presso la Galleria d’Arte Studio 71 di Via Vincenzo Fuxa n. 9 la mostra personale di Sebastiano Caracozzo dal titolo: “Maria di Nazareth”.
La mostra“tratteggia”, attraverso le opere di Sebastiano Caracozzo, la figura di Maria di Nazareth rappresentata dall’artista con lavori che la vedono prima fanciulla poi donna e infine madre, passando anche per l’annunciazione dell’Arcangelo Gabriele.
Scrive nel suo testo di presentazione Vinny Scorsone: “La figura di Maria di Nazareth ha ispirato nei secoli numerosi artisti. Pittori e scultori hanno “vestito” la propria Madonna di atteggiamenti e caratteri differenti facendone emergere ora la forza ora la dolcezza, ora la gioia ora il dolore, ma un punto fondamentale in comune a tutte le visioni è rimasto: Maria madre poiché all’annuncio dell’Arcangelo Gabriele Maria è stata madre. Difatti chi porta in grembo una nuova vita diviene madre nel momento stesso in cui sa di esserlo. A volte si è madri per molto tempo, altre per poco (anche meno dei nove mesi di gestazione). Lei fu la madre: madre di Dio vivente e dell’umanità e continua ad esserlo; ci prende per mano e ci guida in un cammino che noi stessi, con le nostre insicurezze, rendiamo accidentato.
Nel tempo la Sacra maternità è stata rappresentata prevalentemente in due modi: canonica e solenne oppure familiare e intima. Sebastiano Caracozzo, in questa mostra, affronta il tema da entrambi i punti di vista”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*