Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno V - Num. 27 - 05 aprile 2017 Cultura e spettacolo

Il palermitano Spika vola alla finale di Castrocaro 2017

giovane rapper che con i suoi testi racconta le ansie, le preoccupazioni, i sorrisi, le gioie dei giovani alla conquista del mondo

di Redazione TrinacriaNews
         

spika URL IMMAGINE SOCIALUna forza della natura come lui e un testo importante come “Niente da perdere” non potevano non conquistare pubblico e giuria.

Ed è così che dopo il Festival di Caltanissetta, il giovane rapper palermitano vola a Castrocaro. La giuria lo ha ritenuto meritevole di passare di diritto alla finale 2017 del prestigioso Festival canoro che ha scoperto talenti del calibro di Fiorella Mannoia, Iva Zanicchi, Caterina Caselli, Luca Barbarossa, Zucchero Fornaciari, Eros Ramazzotti e tanti altri grandi nomi della musica italiana.

A calcare quel palcoscenico e a cercare il suo spazio nel mondo della musica ora sarà Spika, il giovane rapper che con i suoi testi racconta le ansie, le preoccupazioni, i sorrisi, le gioie dei giovani alla conquista del mondo. Giovani con mille difficoltà e strade in salita ma armati di volontà e passioni. E’ con queste caratteristiche e l’amore grande per la musica che Francesco Quartararo, in arte Spika, ha raggiunto, già così presto, grandi successi e importanti riconoscimenti. “Padrone del palcoscenico” è così che a Caltanissetta gli esperti giurati lo hanno definito quando lo hanno visto esibirsi su un palcoscenico con le movenze tipiche del rapper e con la sicurezza e la padronanza che solo con il tempo e l’esperienza di solito si acquisiscono che però Spika, a soli 17 anni, ha già dimostrato di avere.

Un’occasione importante ora per il giovane cantante che, passo dopo passo, sta percorrendo una strada non fatta più solo di sogni ma di certezze e grandi soddisfazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*