Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno II - Num. 11 - 03 maggio 2014 Politica e società

“L’alta moda per AIL” grande serata di moda e solidarietà

(All'interno interviste a attrice Eleonora Sergio e stilista “maison Lancetti” Francesco Baiano di Belfiore)

di Viviana Villa
         

MattarellaPalermo – Il 25 maggio 2014 si è svolta presso Villa Malfitano la serata di beneficenza L’Alta moda per AIL, evento che ha coniugato moda e solidarietà sostenendo la ricerca dell’Associazione Italiana contro le Leucemie in occasione dei suoi 20 anni di attività. La manifestazione, la cui direzione artistica è stata curata da Luca Lo Bosco, ha promosso la creatività siciliana con le collezioni primavera/estate 2014 di: Amelie Bijoux, Atelier Loredana Lombardo, Bellino, Casa e Putia, Cromia, Dress Calzature, Elisabetta Franchi, Fram La Plume, Francesco Calzature, Gaia Concept Store, Giovanna Leonardi Boutique, Maison Diwa Pellicceria di Marcello Di Piazza, Ottica Vision di Paolo D’Alia, Paolè di Paola Filippone, Maria Pia Nasta, Qui Quo Qua.
Presentatrice della serata è stata Angela Fundarò Mattarella, sostenitrice e responsabile eventi AIL, che ha condotto la serata con grande garbo ed eleganza. L’evento si è pregiato anche della partecipazione di grandi personaggi del mondo della moda e del cinema; ospiti d’eccezione sono stati infatti l’attrice Eleonora Sergio, reduce dall’ultimo film di Carlo Verdone, nonché di numerose fiction di successo (Anna e i cinque, Don Matteo, Un passo dal cielo, Un caso di coscienza, Il capo dei capi, Un medico in famiglia, Gli anni spezzati, Il giudice meschino), e lo stilista della maison Lancetti Francesco Baiano di Belfiore, che ha presentato al suo pubblico la sua linea Lancetti Cocktail.
La manifestazione ha avuto il sostegno della Regione Siciliana, della Fondazione Whitaker, dell’Istituto Regionale Vini e Oli di Sicilia e di numerosi di sponsor: R.Star Mercedes-Benz, Alessi Pubblicità, Agenzia Collage, Banca Mediolanum e Sapurito via Villafranca. Le acconciature sono state curate dalla Toti e Vita Hair Style, mentre il make-up è stato affidato a Paola Ciglietti.
Oltre ai momenti dedicati alla passerella, la serata si è concentrata soprattutto sulla solidarietà e sulle numerose attività dell’AIL. Il Presidente di AIL Sicilia, il Dott. Giuseppe Toro ha spiegato l’importanza del sostegno ai progetti della Associazione. L’AIL supporta il Centro di Ematologia dell’Ospedale Cervello per sostenere la ricerca e migliorare la qualità della cura e dell’assistenza ai malati e ai loro familiariha affermatoma l’Associazione si sta aprendo alle altre realtà ospedaliere della città. Si tratta di un momento importante per la celebrazione dei nostri 20 anni, perché si tratta di un momento di assoluta crescita. Questa manifestazione è per noi un grande aiuto; la nostra missione più importante è quella di lavorare per la ricerca per guarire i malati. Abbiamo raggiunto grandi risultati, ma bisogna fare molto ancora. Iniziative come queste servono soprattutto a finanziare i nostri ricercatori e i nostri medici. La Fondazione “Gimema”ha continuatocoordina la ricerca in campo nazionale. L’AIL porta avanti anche una serie di iniziative; la più importante è rivolta all’assistenza domiciliare. Riusciamo a curare oltre 30 persone nelle proprie case, per un malato è un fatto molto importante. Grazie alla solidarietà, abbiamo operato una sorta di ospedalizzazione del territorio. Le donazioni di questa serata sosterranno l’altra grande iniziativa che è la “Casa AIL”, un luogo in cui accogliamo i malati provenienti da tutta la Provincia.

La sfilata ha costituito anche l’occasione per Palermofashionblog.com, il blog tutto siciliano dedicato alla moda, e per la sua Presidente Loredana Mannina di consegnare i premi all’Imprenditoria d’Eccellenza, al fine di individuare le eccellenze tra gli imprenditori che si sono distinti nel panorama sociale ed economico della città, contribuendo con il loro talento, impegno e intraprendenza alla crescita ed allo sviluppo del territorio in un periodo così difficile come quello attuale. I riconoscimenti sono stati assegnati ad Antonella Leonardi per Giovanna Leonardi Boutique, come riconoscimento alla carriera per aver dato un importante contributo all’azienda di famiglia, con spiccata passione per il lato creativo della moda, retaggio della lunga tradizione da sempre protesa all’innovazione. Per la Categoria Giovani Imprenditori è stata premiata, invece, Sabrina Glorioso per Patò Lab, per il suo contributo innovativo, capace di proporre un nuovo concetto di ricerca e stile del design, in grado di gravitare a 360 gradi intorno alla creazione del gioiello di moda ed a un nuovo modo di raccontarlo, attraverso i più attuali canali di comunicazione.
Parallelamente alla sfilata sono stati allestiti, inoltre, degli stand espositivi di creazioni artigianali: Vitalba Canino Gioielli, Patù, Wonderland di Letizia Rusignolo e lo stesso Patolab di Sabrina Glorioso. In conclusione, inoltre, è stata prevista anche una degustazione offerta dalla Confederazione Pasticceri Italiani/Sicilia.

Durante l’evento la redazione di TrinacriaNews.eu ha intervistato l’attrice Eleonora Sergio e lo stilista Francesco Baiano di Belfiore. Ecco i contenuti delle due interviste:

'L’alta moda per AIL' grande serata di moda e solidarietà DSCN0479Eleonora Sergio

Quali emozioni per questa serata di beneficenza che la vede come ospite d’onore?
Innanzitutto sono felice di essere qui in questa meravigliosa città. Amo la Sicilia e Palermo, una città che ho visitato anche in altre occasioni. Ritornare è sempre una grande gioia per me, ancor di più per una manifestazione di beneficenza.
Questo è per lei un momento fortunato, fitto di importanti impegni lavorativi. Quali sono i progetti futuri?
Presto verranno trasmesse due fiction per RaiUno, che ho già ultimato. Si tratta della seconda serie de “La narcotici” ed il “Restauratore” con Lando Buzzanca. Ci sono anche alcuni progetti in preparazione, ma siccome noi attori siamo scaramantici non posso svelare nulla.
Ci parli della sua esperienza di lavoro con Carlo Verdone nel film “Sotto una buona stella”.
Per me non si è trattato di girare il film di Carlo Verdone, ma è stata la realizzazione di un sogno. Carlo Verdone è sempre stato il mio mito, ho visto tutti i suoi film, quindi desideravo da anni farne uno con lui. Questo sogno adesso si è realizzato. Lavorare con lui è stata una conferma di ciò che pensavo, nel senso che è un grande professionista, ma anche una persona di grande umanità. È stata una fortuna lavorare con lui.
Il mese scorso ha partecipato al “Vittorio Veneto Film Festival – Festival Internazionale di Cinema per Ragazzi”. Ci parli di questa esperienza che le ha permesso di incontrare tanti giovani.
È stata un’esperienza bellissima ed emozionante proprio perché all’evento hanno partecipato tantissimi ragazzi. Mi ha emozionato la loro curiosità, le loro domande sull’essere attore, sulla preparazione per un provino, ecc.

'L’alta moda per AIL' grande serata di moda e solidarietà DSCN0459
Francesco Baiano di Belfiore

Questa sera lei presenterà la linea “Lancetti Cocktail”. Quali le caratteristiche di questa collezione?
Lancetti Cocktail” è una collezione di abiti da sera e da gran sera. È votata ad un pubblico internazionale, ad una donna che viaggia molto, che gira il mondo e quindi sceglie abiti molto pratici da indossare e da trasportare. L’ispirazione della collezione è legata sempre al grande maestro di cui sono stato allievo e braccio destro nella maison alta moda, prima che ci abbandonasse con grande dolore di tutti. Mantenendo colori e stampe della nostra terra, del Mediterraneo, l’impronta del maestro oggi è rivisitata in una chiave attuale. Pino Lancetti è nato come pittore delle ceramiche Deruta; era chiamato infatti lo “stilista pittore”. Imparò il colore, l’abbinamento e le fantasie che lo hanno reso famoso nel mondo. Per questo motivo, i colori e le forme floreali della natura e del Mediterraneo erano sempre presenti nelle sue creazioni. Come suo allievo e successore continuo questa tradizione, interpretandola nel momento attuale.
In quali altri luoghi verrà presentata questa linea?
La linea viene presentata nelle varie fiere del mondo. Adesso sta partendo un progetto per la Russia a Mosca e a San Pietroburgo; ma vi sarà anche Dubai. Abbiamo dei contatti anche per la presentazione a Praga e in Spagna. Presentiamo naturalmente anche a Milano. L’evento di Palermo è diverso, non è legato alla mondanità come “business”, ma al piacere della manifestazione per onorare Palermo.
Recentemente si sta occupando anche di disegnare abiti da uomo. Quali le caratteristiche di questa linea?
La linea per uomo è della Sartoria napoletana. Nasco a Napoli da un’antica famiglia e i miei bisnonni, mio nonno e mio padre hanno sempre vestito dalla grande sartoria campana. Si tratta di un “su misura” dedicato all’uomo manager che vuole e che può permettersi un abito di grande qualità dai tessuti pregiati. Si tratta di un progetto nato da poco che stiamo promuovendo accanto alle altre collezioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*