Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 46 - 02 ottobre 2021

Anno III - Num. 17 - 06 giugno 2015 Sport

IX Edizione Slalom di Valderice. Giornata di sport senza pari

di Rosario Lo Cicero
         

Speed RM 8 di Dino Blunda URL IMMAGINE SOCIALValderice (TP) – Giornata di sport senza pari per la IX Edizione dello Slalom Città di Valderice, organizzato dal Kinisia Kart Club, presieduto da Peppe Licata.

La gara valida per il Campionato Siciliano e per la Coppa ACI – Sport 6^ zona, ha vissuto anche momenti difficili: il primo quando sulla linea di partenza, a conclusione della seconda manche, si sono presentate due autobotti dei Vigili del Fuoco, i quali dovevano intervenire, in supporto ai Canadair ed agli elicotteri, sul Monte Erice, dato alle fiamme dalla solita mano sconsiderata e che ha tristemente bruciato per tutto il fine settimana; il secondo momento di difficoltà, si è presentato quando si sono verificati prima gli incidenti di Maurizio Orfeo (Fiat Uno) e poi quello occorso ad Andrea Maranzano (fiat 126): in tutti i tre i casi, ai quali si è aggiunto anche un improvviso intervento dell’ambulanza che ha dovuto soccorrere uno spettatore colto da malore, l’Organizzazione non ha vacillato, ha tenuto i nervi saldi ed è riuscita, senza grosso patemi d’animo, a risolvere brillantemente le situazioni emergenza: A tal proposito, a fine gara, Peppe Licata, ci ha dichiarato: il momento più difficile è stato quello che ha visto il legittimo transito, sul percorso di gara, delle autobotti dei Vigili del Fuoco, maprosegue l’Organizzatorela nostra esperienza e la collaborazione dei Piloti, i quali, incolonnati per prendere il via per la terza manche, hanno lasciato alla loro sinistra il varco di transito. Un plauso va a loro ed anche ai Commissari di Percorso, attenti alle indicazioni del Direttore di Gara.

Lo Slalom ha registrato la vittoria assoluta del pilota busetano della “Jonia Corse”, Giuseppe Gulotta Radical SR4, il quale ha preceduto di poco più di 1” il concittadino Giuseppe Castiglione (Formula Ghipard) e l’alfiere della scuderia monrealese “Festina lente Racing”, l’alcamese Dino Blunda (Speed RM 8), staccato di poco più di 4” dal vincitore.

Tra le auto-storice primo e secondo posto per la “Festina lente Racing”, con Gaspare Piazza, scatenate ed irrefrenabile alla guida della sua Fiat X1/9, il quale ha preceduto il validissimo Benedetto Monaco, anche lui appartenente al Sodalizio monrealese, che ha condotto al traguardo la ben più piccola e prestazione Fiat 850 Coupè Sport.

Nel Gruppo Riservato alle “Attività di Base”, la vittoria è andata alla Renault 5 GT Turbo di Pietro Di Maggio che ha preceduto lo strabiliante pilota della “Festina lente Racing”, Gaspare Rizzo, alla guida della più modesta A112 staccato di poco più di 2” dal vincitore, terza piazza per la Fiat Panda di Salvatore Rosolia e quarta piazza per la esclusiva Bianchina F11o dell’alcamese dalla “Festina lente Racing”, Mario De Simone, alla sue spalle gi latri due portacolori del Sodalizio monrealese, Maurizio Orfeo, su Fiat uno e Vito Calvaruso su Citroen Saxo.

Tra le auto-moderne, vittoria in RS1 per il presidente della “Festina lente Racing”, Rosario Lo Cicero, il quale, nonostante il percorso scivoloso, è riuscito ad abbassare di 2” il tempo ottenuto lo scorso anno.

Da registrare inoltre, le ottime prove di Antonio Virgilio che ha vinto la classe “S1”, quella riservata alle bicilindriche Fiat, precedendo sul traguardo l’analoga vettura del monrealese dalla “Festina lente Racing” Andrea La Corte, campione in carica della classe S1 e l’altra Fiat 126, guidata dal trapanese Enrico Valenti. Quarto, quinto e sesto posto per le Fiat 500 dei piloti della “Armanno Corse”, Salvatore Polizzi, Salvatore Gagliardo e Lorenzo Lo Monaco, afflitto, quest’ultimo, da noie meccaniche.

Combattuta anche la classe S4, nella quale ha prevalso il pilota della “CTS sport” Gianfranco Ficara, su Fiat 127, il quale ha preceduto di poco più di 3” l’ottima Peugeot 205 del brillante pilota della “Festina lente Racing” Fabio Lucchese alle spalle del quale, con 1” di distacco, si è piazzata l’altra Peugeot 205 di Filippo Barbera della “Catania Corse”.

La premiazione si è svolta, a fine gara, negli storici locali dell’ex Mulino di Valderice, alla presenza dell’Assessore allo Sport Anna Maria Croce, la quale, soddisfatta per la gara, per il positivo riscontro che ne hanno tratto le strutture turistiche della zone e per la curata gestione della sicurezza, ha dato appuntamento ai piloti ed al pubblico, per il prossimo anno.

 

foto di Claudia Scavone  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*