Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 46 - 02 ottobre 2021

Anno IV - Num. 23 - 07 luglio 2016 Politica e società

Intervista a Presidente Confcommercio Palermo Patrizia Di Dio confermata al vertice nazionale di Terziario Donna Confcommercio

di Vilma Maria Costa
         

di dio presidente URL IMMAGINE SOCIALAbbiamo incontrato la Presidente Patrizia Di Dio ed ecco cosa ha risposto alle nostre domande:

Intervista

Presidente Di Dio cosa significa essere al vertice nazionale del Terziario Donna Confcommercio?

Significa Rappresentare una parte essenziale del nostro sistema economico , anche se a volte silenzioso, che non solo sta resistendo meglio alla crisi, ma sta dimostrando di avere una “visione” del mercato che si sta rivelando essere strategica per chi si rivolge al mercato. Le imprenditrici vanno d’istinto verso quella che io chiamo economia del Bene Essere che si identifica con nuovi modelli economici e imprenditoriali, verso consumi che rispondono a ricerca di qualità, cultura, gusto . (Per approfondire vedi intervento di fine mandato per economia del bene essere )

Chi fa parte del Terziario Donna Confcommercio? Possono farne parte anche donne che si sono distinte per il loro lavoro e professionalità a prescindere da un ambito strettamente legato al commercio?

Confcommercio nonostante quello che si possa pensare , non si rivolge solo alle imprese del commercio ma al cosiddetto terziario avanzato, ovvero oltre al commercio al settore dei servizi, del turismo, dei trasporti, della logistica e delle libere professioni. Uno scenario molto variegato e che rappresenta l’87% della nostra economia.

Lei è stata da poco riconfermata Presidente nazionale di questa organizzazione. Quali iniziative sono state portate avanti durante il suo incarico e cosa intenderà programmare per il futuro?

Vorrei continuare a portare avanti l’orgoglio di rappresentare una parte del nostro sistema spesso silenziosa, ma essenziale nel nostro sistema, nel nostro Paese.

Per il prossimo mandato, oltre a quanto di positivo abbiamo già individuato, i progetti nuovi da segnalare sono:

-sostegno, promozione e diffusione di Tesi di Laurea in materia di impresa e lavoro al femminile, secondo una prospettiva degli studi di genere.

Sarà intitolata a Valeria Solesin scomparsa tragicamente lo scorso novembre vittima del terrorismo islamico. L’impegno di Valeria è per Terziario Donna importante testimonianza ed esempio di una giovane donna ricercatrice in sociologia proprio sui temi del lavoro quale nodo cruciale per accrescere il contributo femminile alla crescita economica e sociale del Paese. Nel nome della giovane ricercatrice porteremo avanti l’iniziativa dal titolo “Terziario Donna Confcommercio per la cultura di genere come risorsa preziosa nel lavoro, nell’impresa, nelle professioni per lo sviluppo e la crescita del nostro Paese”

-nei percorsi di innovazione per la competitività avremo come attività nuova già nel 2016 Terziario Donna Lab, servirà ad individuare tendenze di mercato per sostenere le nostre imprese, ma servirà anche come Focus-master per fare formazione basata sulla condivisione delle esperienze di “vita politica associativa” di ” assunzione e gestione del ruolo” da parte di alcune testimonial per trasmettere le conoscenze acquisite sul campo, di gestione e organizzazione, di motivazione, di generazione del consenso, vissuta da alcune di noi.

-Occorrerà continuare con la formazione attingendo dalla scuola di sistema

-Occorrerà consolidare i risultati ottenuti attraverso l’attività dei Forum rafforzando il dialogo verso le istituzioni come auspicato nell’ultimo Forum dalla stessa Presidente Boldrini.

Questi alcuni degli strumenti ma ciò che occorre è un supplemento di impegno , di responsabilità

Presidente da poco più di un anno è anche al vertice della CONFCOMMERCIO di Palermo. Possiamo fare un piccolo bilancio? Quali problemi ha dovuto affrontare e quali le innovazioni apportate con il suo mandato?

Quella della presidenza di Palermo è una grande sfida, tanto faticosa quanto entusiasmante. In un momento di grande difficoltà delle imprese e dell’economia stiamo cercando di portare avanti interessi collettivi che partano dallo sviluppo economico e da una visione che sostenga concretamente le imprese e gli imprenditori sani .

L’innovazione che sento di avere portato è quella di mettere al centro il mio sistema di valori che affermo anche nella conduzione del mio ruolo , interpretando la mia leadership al femminile. Mi sono ritrovata a cercare di affermare un metodo nuovo per la gestione del ruolo, perché il sistema è ancora poco abituato a pensare in termini di interessi collettivi , di coerenza, di valorizzazione del merito e della competenza, al netto di interessi particolaristici e personalistici di cui anche il mondo delle associazioni e non solo quello della politica , ahimè è ancora vittima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*