Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno III - Num. 17 - 06 giugno 2015 Cultura e spettacolo

Inaugurazione decima edizione del Sole Luna Doc Film Festival

Il Festival si terrà dal 6 al 12 luglio andrà in scena alla GAM – Galleria d'Arte Moderna, il suggestivo complesso monumentale di Sant’Anna, a Palermo. Vedi programma dettagliato all'interno

di Redazione TrinacriaNews
         

sole luna URL IMMAGINE SOCIALPalermo – Si apre oggi, lunedì 6 luglio, con una sfavillante Opening night a Palermo alla GAM – Galleria d’Arta Moderna, l’attesa decima edizione di “Sole Luna Doc Film Festival”, l’evento organizzato dall’associazione Sole Luna – Un ponte tra le culture col sostegno di Regione Sicilia, Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo (attraverso l’Accordo di Programma Quadro per lo sviluppo dell’audiovisivo in Sicilia, progetto Sensi Contemporanei, tra la Direzione Cinema del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, l’Agenzia per la Coesione Territoriale e la Film Commission Siciliana), sotto l’egida delle Nazioni Unite, col patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di AGcom, del Comune di Palermo e delle Università degli Studi di Palermo, di Padova, Ca’ Foscari e IUAV di Venezia.

La cerimonia inauguraleè in programma alle ore 19.30 presso il Chiostro di Sant’Anna e vedrà la presenza della presidente di SoleLuna, Lucia Gotti Venturato, del direttore del comitato scientifico Gabriella d’Agostino, dei direttori artistici Chiara Andrich e Andrea Mura, delle autorità istituzionali, dei giurati del concorso internazionale, Eibe Maleen Krebs, giovane e talentuosa regista tedesca, e Matthias Brunner, autorevole programmista di festival internazionali di cinema (come Locarno) e raffinato autore di videoinstallazioni, ma anche di Gianni Massironi, amico e storico collaboratore di Michelangelo Antonioni, quest’anno giurato del “Sole Luna Doc Film Festival” e tra i protagonisti di punta dell’omaggio al maestro ferrarese.

Alle 20,30 il pubblico potrà assistere allo spettacolo Anima Mediterranea, performance di danza contemporanea con coreografia e direzione curate da Clara Congera e i ballerini del Balletto di Palermo. Concepito come spettacolo su uno stato d’animo, l’anima mediterranea messa in scena da Congera pulsa di amore e morte, vittoria e sacrificio, passione e purificazione, rievocando donne che attendono sedute con le reti sul grembo, riti densi di sacralità, usanze stratificate nel tempo, piccole lanterne alla ricerca del sentiero della vita, voci che si rincorrono in una teoria poetica.Lucia_Gotti_Venturato

Alle 21 verrà dato il via ufficiale alle proiezioni dei film del concorso internazionale – 32 le opere in concorso, lo ricordiamo, 15 delle quali in anteprima italiana e 2 in anteprima mondiale, provenienti da Giappone, Ecuador, Svizzera, Francia, Spagna, Estonia, Belgio, Germania, Austria, Svezia, Israele, Iran, Congo, Burkina Faso e Italia – e la danza sarà nuovamente protagonista, ma questa volta sul grande schermo.“Elizabeth’s playground” di Maris Kerge e Erik Norkroos (Estonia, 28’), infatti, in bilico tra realtà e finzione, racconta il magico mondo della danza attraverso la storia di una bambina di quattro anni, figlia di ex ballerini e prefettamente addomesticata al mondo della sbarra e della scarpe a punta. Spenti i riflettori, però, un dubbio si insinua: che ne sarebbe di lei se la sua vita non fosse destinata al balletto?

Si prosegue alle 21.30 con la proiezione-evento che inaugura il ricchissimo tributo a Michelangelo Antonioni, concepito da Sole Luna con la nipote del maestro, Elisabetta Antonioni, e centrato sul rapporto con la terra siciliana. Reso possibile dalla collaborazione con Associazione Michelangelo Antonioni, Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, Fondo Michelangelo Antonioni – Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara e Comune di Ferrara, il tributo prende dunque il via con la proiezione de L’Avventura (Francia-Italia 1960), film capolavoro del nostro cinema, girato tra le isole Eolie e la Sicilia, portatore del segno decisivo di quella rivoluzione stilistica messa in atto da Antonioni con la sua arte. Il nuovo si palesa nel film attraverso il superamento degli stilemi del cinema classico, con dilatazioni temporali e derive geografiche dove i personaggi vengono affondati nello spazio. La Sicilia diviene essa stessa attrice e interprete di un sentimento e le sue architetture lo scenario di un esistenzialismo.

L’omaggio ad Antonioni, oltre alle visioni (le prossime sono in programma il 9 luglio nella sala conferenze della GAM nell’ambito della tavola rotonda “Antonioni e la Sicilia: un’attenzione costante”) si arricchisce durante il Festival di una mostra fotografica di inediti realizzati durante le riprese de “L’Avventura” e del cortometraggio “Noto, Mandorli, Vulcano, Stromboli, Carnevale”. L’originale allestimento, predisposto nel Chiostro di Sant’Anna, sarà mostrato per la prima volta al pubblico proprio lunedì 6 luglio alle ore 19.00, orario dell’inaugurazione, e la mostra sarà visitabile tutti i giorni del Festival negli orari di apertura della GAM.

Alle 21, ma questa volta al Cortile Bonet, è in programma la proiezione del film “Wir waren rebellen” di Katharina von Schroeder e Florian Schewe Germania (Germania 2014, 93’), opera che guida lo sguardo verso il paese più giovane del mondo, il Sud Sudan, invitandoci a conoscere Agel, ex bambino soldato che dall’indipendenza, nel 2011, fino alla recrudescenza della guerra civile, nel dicembre del 2013, tenta di fare il suo, per quanto possibile, per aiutare la sua terra. La squadra di basket nazionale di cui è capitano riflette al suo interno gli stessi dissidi del Sud Sudan. Ma non si perde d’animo: egli fonderà una ONG che fornisce acqua potabile alle zone più remote del paese. La sua storia è quella di un intero popolo.

Seguirà, “The sound before the fury” di Lola Frederich e Martin Sarrazac (Francia 2014, 88’) dove la memoria della più sanguinosa rivolta carceraria nella storia degli Stati Uniti, quella di Attica, trova espressione nella musica composta e registrata nel ’72 da Archie Shepp nell’album “Attica Blues”. Nel film dialogano passato e presente, documenti eccezionali dei leader della rivolta e ricordi dei musicisti che 40 anni dopo avrebbero riproposto Attica Blues in un live parigino.

Tutti i film sono sottotitolati in italiano e inglese

L’ingresso a tutti gli eventi è libero

PROGRAMMA intero evento

SOLE LUNA_PALERMO1Lunedì 6 luglio, alle 19 il “Sole Luna Festival” #soleluna2015 prende il via con l’inaugurazione della mostra di fotografie di scena scattate in varie località siciliane durante le riprese del film L’Avventura e del cortometraggio Noto, Mandorli, Vulcano, Stromboli, Carnevale | Inauguration of the Antonioni Exhibition.

Alle 20,30 nel Chiostro la performance “Anima Mediterranea”, a cura del Balletto di Palermo. Alle 21, cominciano le proiezioni dei film in concorso, con “Elizabeth’s playground”, di Maris Kerge ed Erik Norkroos (Estonia 2015), 28’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese)

Sempre alle 21, nel Cortile Bonet, per i film in concorso saranno proiettati “Wewererebels”, di Katharina von Schroeder e Florian Schewe (Germania 2014), 93’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese) e “The sound before the fury”, di Lola Frederich e Martin Sarrazac (Francia 2014), 88’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese)

Alle 21.30, nel Chiostro l’Omaggio a Michelangelo Antonioni, con la proiezione del film “L’Avventura”, (Michelangelo Antonioni, Italia, Francia 1960).

Martedì 7 luglio, alle 20.30 nel Chiostro l’incontro con gli autori. Alle 21, prosegue la proiezione dei film in concorso, con “Cantonese rice”, di Mia Ma (Francia | France 2015), 50’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese)

Sempre dalle 21, nel cortile Bonet una carrellata di film in concorso: “Hacia una primavera rosa”, di Mario de la Torre (Spagna 2014), 17’(versione originale con sottotitoli in italiano e inglese): “Terra di transito”, di Paolo Martino (Italia 2015), 54’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “Jashn-e Taklif”, di FirouzehKhosrovani (Iran 2014), 60’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “Léone mother and son”, di Lucile Chaufour (Francia 2014), 41’(versione originale con sottotitoli in italiano e inglese).

Alle 22, fuori concorso nel chiostro sarà proiettato “Edificio España”, di Victor Moreno (Spagna, 2012), 94’ (versione originale con sottotitoli in italiano). Seguirà, alle 23,40, fra i film in concorso la proiezione di “Al Karama”, di Marco Di Noia (Italia, 2014), 47’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese). Evento speciale in programma alle ore 18, sempre al Cortile Bonet, sarà la presentazione del libro “Stranieri. Figure dell’altro nella Grecia Antica” alla presenza dell’autore Andrea Cozzo. A curare l’incontro, Gabriella D’Agostino, direttore scientifico di Sole Luna Doc Film Festival, e Roberto Pomelli.

Mercoledì 8 luglio, nel cortile Bonet, alle 19,30, lo spettacolo “Odissea/una lingua per un mare di mezzo”, con Lina Prosa, Claudia Brunetto, Milad Ansari.

Alle 20.30 nel Chiostro l’incontro con gli autori. Alle 21, sempre nel chiostro, per i film in concorso sarà proiettato “Rada”, di Alessandro Abba Legnazzi (Italia 2015), 70’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese). Allo stesso orario, nel Cortile Bonet, fra i film in concorso saranno proiettati “We are become death”, di Jean-Gabriel Periot (Francia 2014), 4’(versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “Bla cimina”, di Lamine Ammar-khodja (Francia 2014), 82’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “Those Who Said No”, di Nima Sarvestani (Svezia, Iran 2014), 89’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese”).

Alle 22.10, nel chiostro, fuori concorso la proiezione di “Brûle la mer”, di Nathalie Nambot, Berchache Maki (Francia 2014), 75’(versione originale con sottotitoli in italiano). Infine, alle 23,30 per i film in concorso, “Wecannot go there now my Dear”, di Carol Mansour (Libano 2014), 42’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese).

Giovedì 9 luglio, alle 17,30 nella sala conferenze della Gam pomeriggio dedicato alla figura di Michelangelo Antonioni. In programma la tavola rotonda sul tema “Antonioni e la Sicilia: un’attenzione costante”.Con Alessandro Rais, direttore della Sicilia Film Commission della Regione Siciliana, Umberto De Paola (Accademia Belle Arti di Palermo), Gianni Massironi (produttore e regista), Morena Campani, Giovanni Massa (documentaristi) e Renato Tomasino (Università di Palermo). Saranno, inoltre, proiettati alcuni film del Maestro “Gente del Po”, prima sua produzione (Italia 1943), 9’ (versione originale); “Noto, Mandorli, Vulcano, Stromboli, Carnevale”(Italia 1992); “Ritorno a Lisca Bianca”; lo spot Sicilia (Italia 1997), della durata di 9 minuti e infine, “Lo sguardo di Michelangelo” (Italia 2004),15’.

La serata comincerà nel Chiostro, alle 20,30 è in con l’incontro con gli autori. Alle 21, per i film in concorso “Sciesopoli, un luogo della memoria”, di Enrico Grisanti (Italia 2013), 18’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “The carsony brothers – From Vienna to Las Vegas”, di Barbara Weissenbeck (Austria 2014), 64’ (versione originale con sottotitoli in italiano).

Allo stesso orario, nel cortile Bonet, tre film in concorso: “A Lullaby under the Nuclear Sky, di Kana Tomoko (Giappone 2014), 69’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “Le chant de la fleur”, di Jacques Dochamps, José Gualinga (Belgio, Ecuador 2013), 61’ (versione originale con sottotitoli in italiano); “The free voice – Nawal El Saadawi”, di Konstanze Burkard (Germania 2015), 52’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese).

Nel chiostro, alle 22,40, fuori concorso “Ruina”, di Marcus Lenz (Germania 2014), 73’ (versione originale con sottotitoli in italiano). Alle 23,40, per i film in concorso proiezione di “Destination de Dieu”, di Andrea Gadaleta Caldarola (Italia 2014), 21’ (versione originale con sottotitoli in italiano).

Venerdì 10 luglio, nel Chiostro, alle 20,30, l’incontro con gli autori.

A seguire, alle 21, prosegue l’omaggio a Michelangelo Antonioni, con “Dear Antonioni”, a lezione con Gianni Massironi.

Alle 21, nel cortile Bonet, tre film in concorso: “El Gran Vuelo”, di Carolina Astudillo (Spagna 2014), 60’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “A Mother’s Dream – Ma Na Sapna”, di Valerie Gudenus (Svizzera 2013), 86’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “Ninì”, di Gigi Giustiniani (Italia), 65’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese).

Alle 22,40, tre film in concorso anche nel chiostro:“Mutso, l’arrière-pays”, di Corinne Sullivan (Francia 2014), 50’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “Ceremonies”, di Robert Cahen (Francia 2014), 8’ (senza dialoghi); “Waiting for the (t)rain”, di Simon Panay (Francia, Burkina-Faso 2015), 25’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese).

Sabato 11 luglio, nel Chiostro, alle 20,30 l’incontro con gli autori. A seguire, alle 21, saranno proiettati tre film in concorso: “I comme Iran”, di SanazAzari (Belgio 2015), 52’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “The Silent Chaos”, di Antonio Spanò (Repubblica Democratica del Congo 2013), 45’ (versione originale con sottotitoli in italiano); “¿Asì son loshombres?, di Klaudia Reynicke (Svizzera 2013), 56’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese).

Tre film in concorso dalle 21 anche nel cortile Bonet: “Almost friends”, di Nitzan Ofir (Israele 2014), 60’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “La verdad bajo la tierra. Guatemala, el genocidio silenciado”, di Eva Vilamala (Guatemala, Spagna | Guatemala 2014) 60’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese); “Naoshima (dream on the tongue)”, di Claire Laborey (Francia 2014), 67’ (versione originale con sottotitoli in italiano e inglese).

Domenica 12luglio, alle 20, nel Chiostro Sant’Anna la premiazione dei film in concorso e “Smartdoc – sharingfood”; alle 22 concerto di Ambrogio Sparagna, Valentina Ferraiuolo, Erasmo Treglia, intitolato Il Viaggio di Giuseppantonio da Napoli a Marsiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*