Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno II - Num. 07 - 10 luglio 2013 Comunicati stampa - Cultura e spettacolo

Estate al Verdura: Simona Molinari e Orchestra Jazz Siciliana del The Brass Group

di Redazione TrinacriaNews
         

COMUNICATO STAMPA

Simona_MolinariPalermo – Sabato 24 agosto alle 21,15, nell’ambito di Estate al Verdura, la Fondazione The Brass Group presenta  The Greatest Voices of Jazz, un progetto di Simona Molinari con l’Orchestra Jazz Siciliana diretta dal Maestro Domenico Riina, featuring Vito Giordano alla tromba.

L’interprete napoletana, già rivelazione di Umbria Jazz 2013, ha scelto l’Orchestra Jazz Siciliana della Fondazione The Brass Group di Palermo per registrare alcuni brani live che faranno parte del nuovo disco di prossima uscita, da lei dedicato a tutte le grandi voci del jazz che hanno influenzato la sua formazione artistica (l’album includerà anche il suo recente duetto con Andrea Bocelli sul palco del Teatro del Silenzio.

In programma tutti i brani più noti dell’artista e molti classici: La felicità, Egocentrica, Amore a prima vista, Mr. Paganini, What a wonderful world.

Il costo dei biglietti è di 10 euro per la platea e 7 euro per la gradinata (più € 1,50 per diritti di biglietteria).

Simona Molinari inizia a studiare canto all’età di otto anni, a sedici comincia a specializzarsi in jazz con canto moderno, improvvisazione e vocalità nero-americana. Successivamente approda alla musica classica, conseguendo gli studi nel conservatorio di L’Aquila. Allarga le sue esperienze anche in campo teatrale e debutta come protagonista nel musical “Jekyll e Hyde” girando i più prestigiosi teatri italiani. Nel 2007 il suo primo album, caratterizzato dalla contaminazione tra jazz e pop. Nel 2008, dopo un tour in Canada con la sua band, partecipa al Festival di Sanremo con il brano Egocentrica che darà il titolo al suo primo lavoro discografico, con la collaborazione di Stefano Di Battista e di Fabrizio Bosso. Nel 2009 Simona partecipa all’evento Amiche per l’Abruzzo, concerto organizzato da Laura Pausini a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma. Nello stesso anno vince il Premio Lunezia “per la spiazzante bravura di saper dare corpo a stili e generi musicali diversi, tramite una voce che ricama melodie e ritmi con sapiente destrezza”. Nel 2010 esce il suo secondo album “Croce & Delizia”, che contiene il duetto con Ornella Vanoni “Amore a prima vista”; realizza la sigla del programma radiofonico Deejay chiama Italia condotto da Linus e Nicola Savino e si esibisce in un fortunato tour asiatico sui palchi dei migliori jazz club di Hong Kong, Macao, Shanghai e Pechino. L’anno successivo grande successo e tutto esaurito al Blue Note di Tokyoe pubblicazione del terzo disco “Tua”, dove è evidente la sua nuova passione per l’elettroswing. All’album partecipano artisti di fama internazionale come Danny Diaz, il pianista Dado Moroni e Peter Cincotti, jazzista newyorkese con il quale ha duettato nella hit radiofonica In cerca di te (Sola me ne vo per la città).

Orchestra-Jazz-Siciliana1L’Orchestra Jazz Siciliana, prima e unica orchestra italiana permanente di jazz a partecipazione pubblica fondata da Ignazio Garsia nei primi anni ’70 del Novecento con il nome di Brass Group Big Band, ha svolto un’intensa attività concertistica sotto la guida di alcuni dei più prestigiosi direttori d’orchestra del mondo.

In questa occasione sarà diretta dal Maestro Domenico Riina, uno dei più interessanti giovani direttori della sua generazione, per la sua completa preparazione e le eccellenti qualità tecniche direttoriali, abbinate ad una naturale innata musicalità, apprezzato per la sua grande versatilità musicale che abbraccia il mondo Sinfonico, Operistico, Jazz e Pop Jazz. Alla tromba Vito Giordano. Trombettista, compositore, bandleader e direttore d’orchestra, solista tra i più apprezzati in ambito europeo, si è esibito su palchi prestigiosi in Italia e nel mondo (Polonia, Kosovo, Romania, Serbia, Francia, Stati Uniti), prendendo parte a diversi festival jazz ed eventi di rilevanza nazionale e internazionale.

La Fondazione “The Brass Groupha sede nel complesso monumentale di S. Maria dello Spasimo e nel Real Teatro S. Cecilia, nasce a Palermo per promuovere la diffusione della cultura musicale del ventesimo secolo. Unico ente italiano di produzione di musica jazz e tra i più rari al mondo, il Brass Group viene ideato da Ignazio Garsia nel 1974 come gruppo di ottoni – da cui il nome. Al pari delle orchestre del Lincoln Center di New York e della BBC di Londra, la sua Orchestra Jazz Siciliana si è esibita sotto la guida dei più grandi direttori d’orchestra del mondo. In oltre quarant’anni di concerti, la Fondazione ha reso Palermo una delle capitali del jazz europeo, ospitando i maggiori protagonisti della storia della musica afroamericana: Dizzy Gillespie, Miles Davis, Art Blakey, Max Roach, Sun Ra, Ornette Coleman, Bill Evans, Michel Petrucciani, Dexter Gordon, Joe Henderson, Frank Sinatra, Pat Metheny, Sarah Vaughan. Attraverso la Scuola Popolare di Musica, la Fondazione provvede inoltre alla formazione professionale dei propri quadri artistici e tecnici e all’educazione musicale della collettività. Con la legge n° 5 dell’1 febbraio 2006, il parlamento della Regione Sicilia ha riconosciuto alla Fondazione “The Brass Group” un ruolo primario nella produzione e diffusione dell’arte e della cultura musicale del nostro tempo, con particolare attenzione alla musica jazz e di derivazione afroamericana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*