Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 46 - 02 ottobre 2021

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021 Politica e società

[Comune Palermo] Almaviva Ita. Dichiarazione Orlando e Marano

di Redazione TrinacriaNews
         
Palermo 27 settembre 2021 – “Questo pomeriggio all’incontro con il Ministero del Lavoro,Covisian  ha confermato, nei fatti, la mancata applicazione della clausola sociale.E’ una posizione che è stata rigettata dalle  organizzazioni sindacali ,oltre che dalla nostra amministrazione comunale.Non è possibile che Ita scelga di non applicare il Contratto Collettivo di lavoro del Trasporto aereo assumendo le lavoratrici ed i lavoratori Alitalia, mentre  Covisian scelga di non applicare la clausola sociale che vede committente la stessa Ita .C’è bisogno di una iniziativa chiara e convincente del Governo  che veda coinvolto il Ministero dello Sviluppo economico.  Al Ministro del Lavoro Andrea Orlando facciamo appello  perché riconduca alle regole,alle leggi ed ai contratti la tutela dei diritti delle lavoratrici , dei lavoratori coinvolti in questa vertenza e garantisca la loro prospettiva occupazionale.La via maestra per salvaguardare un settore come quello dei call center è quella della buona occupazione ,non quella dell’uso ricorrente agli ammortizzatori sociali , affermando il rispetto della clausola sociale senza scorciatoie. Infine ai due  Ministri ricordiamo che nel Mezzogiorno non possiamo permetterci il costo sociale di perdere ancora lavoro”.
 
Lo hanno dichiarato il sindaco Leoluca Orlando e l’assessora al Lavoro, Giovanna Marano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*