Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno I - Num. 02 - 18 giugno 2012 Cultura e spettacolo

Audiointervista al giornalista RAI Michele Cucuzza sul suo ultimo libro Il male curabile

di Vilma Maria Costa
         

Michele Cucuzza presenta: Il male curabilePalermo – Abbiamo avuto il piacere di intervistare il Dott. Michele Cucuzza per rivolgergli alcune domande circa la sua ultima pubblicazione Il male curabile, un libro edito da Rizzoli che sta avendo un grandissimo successo.

Il male curabile ha un taglio che rivela la professione di giornalista del Dott. Cucuzza è, infatti, una sorta di reportage che ha condotto a Houston presso il Methodist Hospital Research Institute per seguire da vicino, e così poter descrivere meglio, il lavoro di ricerca dello scienziato che lo dirige, il Matematico e Ingegnere Mauro Ferrari.

L’obiettivo di Ferrari, come si evince dal libro, non è quello di riuscire a sconfiggere il cancro, ma di riuscire a fare diventare la malattia cronica e, quindi, tenerla sotto controllo mantenendo nel contempo un’alta qualità della vita del paziente.

Nell’audio intervista il Dott. Cucuzza spiega in cosa consiste questo metodo curativo altamente tecnologico che agisce direttamente sulle cellule tumorali e quali saranno i tempi che si prevedono affinché si passi dalla fase di test a quella di attuazione della cura.

ciao [youtube]yzD3VLiXqYU[/youtube]
Ascolta l’intervista

 

Ecco le domande che gli abbiamo rivolto:

  1. Dott. Cucuzza, il titolo del suo libro Il male curabile fa intravedere un certo ottimismo, una certa positività è come se accendesse una speranza nella ricerca per la lotta contro il cancro, ma deve considerarsi una semplice sensazione o la sconfitta del cancro potrebbe a suo parere, viste le ricerche di cui si parla nel suo lavoro, diventare una realtà?
  2. Può spiegare in maniera semplice ai nostri lettori in cosa consiste il metodo altamente tecnologico che Ferrari sta studiando e realizzando e che curerebbe le diverse forme tumorali non creando nel contempo danni all’organismo umano?
  3. C’è la possibilità che in Italia si possa avviare una collaborazione tra nostri centri di eccellenza nel campo medico e lo scienziato Ferrari per questa ricerca?

Alla fine dell’audiointervista abbiamo ringraziato il Dott. Cucuzza per la sua disponibilità, per avere fatto conoscere con il suo libro questi importanti progressi della medicina, e anche per l’aiuto che darà alla ricerca sul cancro devolvendo all’AIRC parte del ricavato delle vendite del libro e gli abbiamo augurato ancora tanto successo nel suo lavoro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*