Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 45 - 21 aprile 2021

Anno IV - Num. 22 - 04 maggio 2016 Politica e società

Agenzia delle Entrate, preannunciata in Sicilia la chiusura di varie sedi

Farruggia (UILPA): “beffa per lavoratori e utenti”

di Redazione TrinacriaNews
         

Alfonso-Farruggia URL IMMAGINE SOCIALPreoccupazione e dissenso vengono espressi dal segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione Sicilia Alfonso Farruggia in merito alla chiusura di alcune sedi isolane dell’Agenzia Regionale delle Entrate, preannunciata dalla Direzione e prevista entro l’anno in corso. La UILPA Sicilia, che da tempo denuncia “l’arretramento dell’Agenzia delle Entrate in termini di posizioni strategiche sul territorio, giustificato dalla spending review ma in realtà frutto di un’ irragionevole sistema di gestione”, punta il dito  “sui disagi che la chiusura degli uffici a Bagheria, Canicattì, Castelvetrano, Gela, Modica, Noto, Patti e Taormina comporterà anche su anziani e indigenti, ovviamente impossibilitati a usufruire dei servizi telematici disponibili”. “L’Agenzia prosegue imperterrita – è il commento dell’esponente della Uil – a mettere in atto azioni amministrative lontane dai bisogni della collettività e lesive nei confronti degli stessi lavoratori, gravati da notevoli spese di viaggio a fronte di un pluriennale blocco del rinnovo contrattuale, con un’incalcolabile perdita del potere d’acquisto dei propri stipendi”. “Senza dimenticare – aggiunge Farruggia – le criticità delle quali soffrono attualmente gli sportelli all’utenza degli stessi uffici, per i quali è imprescindibile una netta riorganizzazione:in alcuni casi, se situati lontano dai Comuni di residenza,  il loro raggiungimento è disagevole se non addirittura impossibile a causa delle penose condizioni delle infrastrutture viarie della Sicilia”. “Ancora una volta – conclude il segretario – chiediamo alla Direzione di bloccare le procedure di chiusura, individuando insieme al sindacato interventi in grado di garantire sia l’eliminazione di spese inutili sia la tutela dei diritti di lavoratori ed utenti: in merito a queste problematiche, abbiamo chiesto all’amministrazione l’apertura immediata di un tavolo tecnico finalizzato all’approfondimento e alla risoluzione dei problemi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*