Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 30 / 2017

Anno V - Num. 30 - 26 novembre 2017 Politica e società

Bullismo “Violenze: il reale potere di fare. A quali figli lasceremo il mondo?”, domani incontro-dibattito organizzato da Cgil, Cisl e Uil Sicilia

Per parlare di bullismo nelle scuole oggi giovedì, 30 novembre, alle 9.30 presso l'istituto professionale "Pietro Piazza" in Corso dei Mille a Palermo

di Redazione TrinacriaNews
         

Palermo. Scuola e e bullismo, si parlerà di questo all’incontro-dibattito “Violenze: il reale potere di fare. A quali figli lasceremo il mondo?”, organizzato da Cgil, Cisl e Uil Sicilia. L’appuntamento è oggi giovedì, 30 novembre, alle 9.30 presso l’istituto professionale “Pietro Piazza” in Corso dei Mille a Palermo. Aprirà i lavori il Gruppo Sax del liceo musicale “Regina Margherita” ma saranno presenti anche gli alunni del liceo scientifico “G.Galilei” e dell’istituto tecnico “Mottura” di Caltanissetta. A presentare l’evento Rosanna La Placa, segretaria regionale della Cisl Sicilia insieme a Grazia Mazzé, responsabile della Pari Opportunità e Politiche di genere della Uil Sicilia, ed Elvira Morana, responsabile delle Politiche di genere della Cgil Sicilia. Interverranno Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia; Maria Luisa Altomonte, dirigente regionale dell’Ufficio Scolastico; Maurizio Gentile, coordinatore dell’Osservatorio regionale Dispersione scolastica; Graziella Priulla, sociologa della Comunicazione e Cultura; Rosaria Madia, vice questora di Palermo, e l’attrice Letizia Porcaro.    

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*