Videointerviste

“Quel diavolo di un Trillo” il primo libro autobiografico del violinista Uto Ughi

Palermo – Il teatro Politeama Garibaldi sembra rivivere quasi magicamente sulle dolci note di uno dei più grandi artisti di musica classica italiana nel mondo: il maestro Uto Ughi. È giunto in città l’ineguagliabile violinista che ha fatto la storia lirica dell’ultimo cinquantennio, per esibirsi in quattro giornate concertistiche sempre accompagnato da uno dei due inseparabili violini, ovvero il Guarneri del Gesù. Il repertorio scelto dal maestro spazia dalla celebre sonata settecentesca di Giuseppe Tartini in sol minore Il trillo del Diavolo alle musiche di Cajkovskij, passando per il Rondò veneziano e le due Ave Maria di Paganini, brani interpretati con grande passione e maestria assoluta insieme al pianista Alessandro Specchi. Qualche ora dopo l’arrivo a Palermo del maestro Ughi, presso la sala lettura della libreria Feltrinelli è stata organizzata la presentazione del suo primo libro autobiografico “Quel diavolo di un trillo” edito da Einaudi e ...

V° Congresso Uilca Sicilia

Palermo – L’8 e il 9 maggio 2014, presso i locali del Cral BdS di via Rosolino Pilo, si è svolto il V° Congresso regionale Uilca Sicilia (sindacato UIL dei lavoratori del credito, delle esattorie e delle assicurazioni). Si è trattato di un importante appuntamento con all’ordine del giorno l’elezione degli organismi dirigenti, tra cui il segretario regionale della Uilca Sicilia. All’evento hanno preso parte, tra gli altri, anche il segretario nazionale Uilca Massimo Masi ed il segretario regionale UIL Sicilia Claudio Barone. Masi, intervenendo, ha affermato che occorre avere dei valori quando si fa questo mestiere. La prima cosa è l’etica, di cui fare la nostra bandiera. Noi rappresentiamo qualcosa di diverso nel panorama sindacale italiano. Ed a proposito di etica sindacale, Masi non ha lesinato parole contro la grave ingiustizia sociale rappresentata dagli stipendi del top management delle banche. Ingiustizia a cui Masi ha deciso di dare battaglia, in ...

V° Congresso Uilca Sicilia

Palermo – L’8 e il 9 maggio 2014, presso i locali del Cral BdS di via Rosolino Pilo, si è svolto il V° Congresso regionale Uilca Sicilia (sindacato UIL dei lavoratori del credito, delle esattorie e delle assicurazioni). Si è trattato di un importante appuntamento con all’ordine del giorno l’elezione degli organismi dirigenti, tra cui il segretario regionale della Uilca Sicilia. All’evento hanno preso parte, tra gli altri, anche il segretario nazionale Uilca Massimo Masi ed il segretario regionale UIL Sicilia Claudio Barone. Masi, intervenendo, ha affermato che occorre avere dei valori quando si fa questo mestiere. La prima cosa è l’etica, di cui fare la nostra bandiera. Noi rappresentiamo qualcosa di diverso nel panorama sindacale italiano. Ed a proposito di etica sindacale, Masi non ha lesinato parole contro la grave ingiustizia sociale rappresentata dagli stipendi del top management delle banche. Ingiustizia a cui Masi ha deciso di dare battaglia, in ...

(Video-intervista) Nino Di Matteo: “La politica non può delegare l’azione di contrasto alle mafie soltanto alla magistratura ed alle forze dell’ordine”

Palermo, 12 maggio 2014. TrinacriaNews.eu intervista, in video, il magistrato Nino Di Matteo nel suo ufficio presso il Palazzo di Giustizia di Palermo. Nell’ambito della video-intervista concessaci in esclusiva, il dr. Di Matteo, rispondendo alle nostre domande, fa il punto su molte questioni aperte, anche di recentissima attualità, attinenti l’azione di contrasto alla mafia. Di seguito le domande che gli abbiamo rivolto: L’art. 104 della Costituzione stabilisce che la Magistratura costituisce un ordine autonomo ed indipendente da ogni altro potere. Tuttavia, oggi sembra che questa autonomia voglia essere viepiù ristretta e il corpo dei magistrati meno tutelato. Come interpreta questo fenomeno, con gli occhi di un magistrato? E’ recentissima la notizia secondo cui il Csm ha modificato la circolare sulle Direzioni distrettuali antimafia nelle procure, nel senso di una maggiore restrizione della possibilità di affidare indagini di mafia a magistrati non ...

Presentazione libro su Chinnici “Così non si può vivere”

Palermo – All’Istituto Don Bosco Ranchibile si è tenuta la presentazione del libro di Elonora Iannelli e Fabio De Pasquale: Così non si può vivere. La storia mai raccontata del giudice che sfidò gli intoccabili. Il titolo del libro evoca la frase, “Così non si può vivere”, che più volte ripeté il magistrato Rocco Chinnici durante gli anni in cui esercitò, con devozione e senso dello Stato, l’attività di magistrato. Con questa frase il Magistrato esprimeva il suo profondo disagio che realizzava nell’acquisire fatti di rilevanza giudiziaria che controvertivano l’Ordine costituito che si apprestava a proteggere. La presentazione del libro rappresenta un appuntamento con un pezzo della storia palermitana dei primi anni ‘80, tinta del sangue innocente di uno degli eroi antimafia, il giudice Rocco Chinnici, ammazzato per mano mafiosa a Palermo. Bisogna fare un salto a ritroso nel tempo e risalire alla calda giornata d’estate del 29 luglio ...

Presentazione libro su Chinnici “Così non si può vivere”

Palermo – All’Istituto Don Bosco Ranchibile si è tenuta la presentazione del libro di Elonora Iannelli e Fabio De Pasquale: Così non si può vivere. La storia mai raccontata del giudice che sfidò gli intoccabili. Il titolo del libro evoca la frase, “Così non si può vivere”, che più volte ripeté il magistrato Rocco Chinnici durante gli anni in cui esercitò, con devozione e senso dello Stato, l’attività di magistrato. Con questa frase il Magistrato esprimeva il suo profondo disagio che realizzava nell’acquisire fatti di rilevanza giudiziaria che controvertivano l’Ordine costituito che si apprestava a proteggere. La presentazione del libro rappresenta un appuntamento con un pezzo della storia palermitana dei primi anni ‘80, tinta del sangue innocente di uno degli eroi antimafia, il giudice Rocco Chinnici, ammazzato per mano mafiosa a Palermo. Bisogna fare un salto a ritroso nel tempo e risalire alla calda giornata d’estate del 29 luglio ...

Convegno su città metropolitane e liberi consorzi. Funzioni e Perimetrazioni

Palermo - La sede del Rettorato dell’Università di Palermo ha ospitato un convegno su un tema molto attuale che investe la riforma del Titolo V della Costituzione: l’istituzione delle Città Metropolitane e i Liberi consorzi. Il convegno organizzato dal Centro Adriano Olivetti, ha visto la sequenza di un pool di esperti, tra professori universitari di diverse città siciliane, tecnici, esponenti politici, parlamentari, segretari regionali delle principali sigle sindacali, e non solo, che hanno in maniera esaustiva, presentato il nuovo assetto territoriale siciliano, analizzato sia dal profilo politico, amministrativo, finanziario, delle effettive economie di scala, delle sue criticità, nonché della sua perimetrazione geografica. L’evento è stato moderato dal Prof. Andrea Piraino, sono intervenuti personalità di alto profilo rappresentativo, le quali, dopo i saluti del Magnifico Rettore, il Prof. Roberto La Galla, hanno presentato le loro ...

Convegno su città metropolitane e liberi consorzi. Funzioni e Perimetrazioni

Palermo - La sede del Rettorato dell’Università di Palermo ha ospitato un convegno su un tema molto attuale che investe la riforma del Titolo V della Costituzione: l’istituzione delle Città Metropolitane e i Liberi consorzi. Il convegno organizzato dal Centro Adriano Olivetti, ha visto la sequenza di un pool di esperti, tra professori universitari di diverse città siciliane, tecnici, esponenti politici, parlamentari, segretari regionali delle principali sigle sindacali, e non solo, che hanno in maniera esaustiva, presentato il nuovo assetto territoriale siciliano, analizzato sia dal profilo politico, amministrativo, finanziario, delle effettive economie di scala, delle sue criticità, nonché della sua perimetrazione geografica. L’evento è stato moderato dal Prof. Andrea Piraino, sono intervenuti personalità di alto profilo rappresentativo, le quali, dopo i saluti del Magnifico Rettore, il Prof. Roberto La Galla, hanno presentato le loro ...

Convegno su città metropolitane e liberi consorzi. Funzioni e Perimetrazioni

Palermo - La sede del Rettorato dell’Università di Palermo ha ospitato un convegno su un tema molto attuale che investe la riforma del Titolo V della Costituzione: l’istituzione delle Città Metropolitane e i Liberi consorzi. Il convegno organizzato dal Centro Adriano Olivetti, ha visto la sequenza di un pool di esperti, tra professori universitari di diverse città siciliane, tecnici, esponenti politici, parlamentari, segretari regionali delle principali sigle sindacali, e non solo, che hanno in maniera esaustiva, presentato il nuovo assetto territoriale siciliano, analizzato sia dal profilo politico, amministrativo, finanziario, delle effettive economie di scala, delle sue criticità, nonché della sua perimetrazione geografica. L’evento è stato moderato dal Prof. Andrea Piraino, sono intervenuti personalità di alto profilo rappresentativo, le quali, dopo i saluti del Magnifico Rettore, il Prof. Roberto La Galla, hanno presentato le loro ...

Convegno su città metropolitane e liberi consorzi. Funzioni e Perimetrazioni

Palermo - La sede del Rettorato dell’Università di Palermo ha ospitato un convegno su un tema molto attuale che investe la riforma del Titolo V della Costituzione: l’istituzione delle Città Metropolitane e i Liberi consorzi. Il convegno organizzato dal Centro Adriano Olivetti, ha visto la sequenza di un pool di esperti, tra professori universitari di diverse città siciliane, tecnici, esponenti politici, parlamentari, segretari regionali delle principali sigle sindacali, e non solo, che hanno in maniera esaustiva, presentato il nuovo assetto territoriale siciliano, analizzato sia dal profilo politico, amministrativo, finanziario, delle effettive economie di scala, delle sue criticità, nonché della sua perimetrazione geografica. L’evento è stato moderato dal Prof. Andrea Piraino, sono intervenuti personalità di alto profilo rappresentativo, le quali, dopo i saluti del Magnifico Rettore, il Prof. Roberto La Galla, hanno presentato le loro ...

Convegno su città metropolitane e liberi consorzi. Funzioni e Perimetrazioni

Palermo - La sede del Rettorato dell’Università di Palermo ha ospitato un convegno su un tema molto attuale che investe la riforma del Titolo V della Costituzione: l’istituzione delle Città Metropolitane e i Liberi consorzi. Il convegno organizzato dal Centro Adriano Olivetti, ha visto la sequenza di un pool di esperti, tra professori universitari di diverse città siciliane, tecnici, esponenti politici, parlamentari, segretari regionali delle principali sigle sindacali, e non solo, che hanno in maniera esaustiva, presentato il nuovo assetto territoriale siciliano, analizzato sia dal profilo politico, amministrativo, finanziario, delle effettive economie di scala, delle sue criticità, nonché della sua perimetrazione geografica. L’evento è stato moderato dal Prof. Andrea Piraino, sono intervenuti personalità di alto profilo rappresentativo, le quali, dopo i saluti del Magnifico Rettore, il Prof. Roberto La Galla, hanno presentato le loro ...

Intervista a Ernesto Tomasini, artista palermitano di successo nel panorama internazionale

Palermo – La redazione di Trinacrianews ha incontrato Ernesto Tomasini, artista dai mille volti e dalle molteplici attività: nel teatro, nel cabaret e di recente anche nella musica, come cantante di musica sperimentale. Conosciuto in tutto il mondo, acclamato come figura cult dalla stampa internazionale per la sua originalità, è stato definito da una rivista americana come la figura più stravagante ed eccitante che sia arrivata a scuotere il mondo della lirica dai tempi di Klaus Nomi. Palermitano di nascita, dopo aver debuttato in Sicilia nel cabaret e nel teatro all’età di sedici anni, si è trasferito a Londra, dove è iniziata la sua illustre carriera nei palcoscenici del teatro musicale come protagonista. Ha anche scritto, interpretato e prodotto quattro spettacoli, tra i quali True or Falsetto?, con cui ha debuttato al Festival di Edimburgo. Come interprete di cabaret d’avanguardia si è esibito in teatri di svariate nazioni, collaborando anche con artisti ...

Il fiato magico del tempo, una donazione del maestro Ceccotti all’Università di Palermo

Palermo - A Palazzo Steri nella Sala Delle Capriate, si è svolto l'evento IL FIATO MAGICO DEL TEMPO, una donazione. Il maestro Sergio Ceccotti, nato a Roma nel 1935, pittore italiano di fama internazionale, ha incontrato il pubblico Palermitano e ha spiegato questo sodalizio artistico pittorico con l'Università di Palermo, sono intervenuti e hanno preso parte al dibattito, i professori, critici d'arte Aldo Gerbino, docente di embriologia all'Università di Palermo, Pietro Longo, il Magnifico Rettore dell'Università di Palermo Roberto Lagalla, che è intervenuto per primo. L'Università di Palermo ha da sempre dato ampio spazio all'arte, alle opere e ai grandi artisti del passato e contemporanei. Arte e Università si fondono in quella che è la cultura. Questa donazione rappresenta un ulteriore e importante arricchimento del patrimonio artistico culturale dell'Università di Palermo. Roberto Lagalla ha definito la donazione dell’opera del maestro Il fiato ...

Il fiato magico del tempo, una donazione del maestro Ceccotti all’Università di Palermo

Palermo - A Palazzo Steri nella Sala Delle Capriate, si è svolto l'evento IL FIATO MAGICO DEL TEMPO, una donazione. Il maestro Sergio Ceccotti, nato a Roma nel 1935, pittore italiano di fama internazionale, ha incontrato il pubblico Palermitano e ha spiegato questo sodalizio artistico pittorico con l'Università di Palermo, sono intervenuti e hanno preso parte al dibattito, i professori, critici d'arte Aldo Gerbino, docente di embriologia all'Università di Palermo, Pietro Longo, il Magnifico Rettore dell'Università di Palermo Roberto Lagalla, che è intervenuto per primo. L'Università di Palermo ha da sempre dato ampio spazio all'arte, alle opere e ai grandi artisti del passato e contemporanei. Arte e Università si fondono in quella che è la cultura. Questa donazione rappresenta un ulteriore e importante arricchimento del patrimonio artistico culturale dell'Università di Palermo. Roberto Lagalla ha definito la donazione dell’opera del maestro Il fiato ...

Il fiato magico del tempo, una donazione del maestro Ceccotti all’Università di Palermo

Palermo - A Palazzo Steri nella Sala Delle Capriate, si è svolto l'evento IL FIATO MAGICO DEL TEMPO, una donazione. Il maestro Sergio Ceccotti, nato a Roma nel 1935, pittore italiano di fama internazionale, ha incontrato il pubblico Palermitano e ha spiegato questo sodalizio artistico pittorico con l'Università di Palermo, sono intervenuti e hanno preso parte al dibattito, i professori, critici d'arte Aldo Gerbino, docente di embriologia all'Università di Palermo, Pietro Longo, il Magnifico Rettore dell'Università di Palermo Roberto Lagalla, che è intervenuto per primo. L'Università di Palermo ha da sempre dato ampio spazio all'arte, alle opere e ai grandi artisti del passato e contemporanei. Arte e Università si fondono in quella che è la cultura. Questa donazione rappresenta un ulteriore e importante arricchimento del patrimonio artistico culturale dell'Università di Palermo. Roberto Lagalla ha definito la donazione dell’opera del maestro Il fiato ...

La UIL Sicilia promotrice di una modifica alla Legge 40/2004 sulla procreazione medicalmente assistita

Palermo – Venerdì 21 marzo in occasione dell’Assemblea Generale Donne UIL Sicilia è stato presentato un vademecum alla Legge 40/2004 sulla procreazione medicalmente assistita. E il segretario regionale UIL Sicilia Ester Vitale ha raccontato di come questo sia nato: nel corso di un coordinamento di categoria Uilcom una nostra dirigente – ha detto – ha fatto un appello accorato in favore delle donne che non riescono ad avere figli e che devono fare ricorso alla fecondazione assistita, facendo rilevare l’inadeguatezza della legge. E la UIL, dopo uno studio effettuato, ha evidenziato una carenza alla quale desidera che si ponga rimedio: le assenze necessarie per sottoporsi alla terapia vengono fino a questo momento considerate normali assenze per malattia, come voluto dall’INPS che accomuna la sterilità a una malattia, e quindi fanno cumulo con il numero massimo di assenze per malattia consentite dalle amministrazioni datoriali. Secondo la UIL, ...

La UIL Sicilia promotrice di una modifica alla Legge 40/2004 sulla procreazione medicalmente assistita

Palermo – Venerdì 21 marzo in occasione dell’Assemblea Generale Donne UIL Sicilia è stato presentato un vademecum alla Legge 40/2004 sulla procreazione medicalmente assistita. E il segretario regionale UIL Sicilia Ester Vitale ha raccontato di come questo sia nato: nel corso di un coordinamento di categoria Uilcom una nostra dirigente – ha detto – ha fatto un appello accorato in favore delle donne che non riescono ad avere figli e che devono fare ricorso alla fecondazione assistita, facendo rilevare l’inadeguatezza della legge. E la UIL, dopo uno studio effettuato, ha evidenziato una carenza alla quale desidera che si ponga rimedio: le assenze necessarie per sottoporsi alla terapia vengono fino a questo momento considerate normali assenze per malattia, come voluto dall’INPS che accomuna la sterilità a una malattia, e quindi fanno cumulo con il numero massimo di assenze per malattia consentite dalle amministrazioni datoriali. Secondo la UIL, ...

La UIL Sicilia promotrice di una modifica alla Legge 40/2004 sulla procreazione medicalmente assistita

Palermo – Venerdì 21 marzo in occasione dell’Assemblea Generale Donne UIL Sicilia è stato presentato un vademecum alla Legge 40/2004 sulla procreazione medicalmente assistita. E il segretario regionale UIL Sicilia Ester Vitale ha raccontato di come questo sia nato: nel corso di un coordinamento di categoria Uilcom una nostra dirigente – ha detto – ha fatto un appello accorato in favore delle donne che non riescono ad avere figli e che devono fare ricorso alla fecondazione assistita, facendo rilevare l’inadeguatezza della legge. E la UIL, dopo uno studio effettuato, ha evidenziato una carenza alla quale desidera che si ponga rimedio: le assenze necessarie per sottoporsi alla terapia vengono fino a questo momento considerate normali assenze per malattia, come voluto dall’INPS che accomuna la sterilità a una malattia, e quindi fanno cumulo con il numero massimo di assenze per malattia consentite dalle amministrazioni datoriali. Secondo la UIL, ...