Videointerviste

Incontro con Alessandro D’Avenia in occasione della presentazione del suo libro “Ciò che inferno non è”

Palermo – Ai Cantieri Culturali, nella sala del Cinema de Seta con posti totalmente esauriti e un pubblico in trepidante attesa, si è tenuta la presentazione dell’ultimo libro di Alessandro D’Avenia Ciò che inferno non è edito da Mondadori. Oltre alla presenza dell’autore si è avuta anche quella del presidente del Senato Pietro Grasso. L’incontro è stato moderato dalla giornalista Adriana Falsone. Il libro racconta di un ragazzo adolescente, Federico, che conosce una Palermo che ha sempre vissuto, una Palermo fatta solo di luci, ma non conosce le sue tenebre, le sue ombre. Non avendo mai conosciuto le tenebre è un sognatore e crede che esista solo la luce, ma l’incontro con Don Pino cambierà il suo punto di vista e lo farà scontrare con la realtà. E’ l’estate del ’93 e il suo professore di religione don Pino Puglisi, appunto, lo esorta a dargli una mano per i ragazzini del quartiere Brancaccio, un quartiere ad alto rischio dove oltre alla ...

Incontro con Alessandro D’Avenia in occasione della presentazione del suo libro “Ciò che inferno non è”

Palermo – Ai Cantieri Culturali, nella sala del Cinema de Seta con posti totalmente esauriti e un pubblico in trepidante attesa, si è tenuta la presentazione dell’ultimo libro di Alessandro D’Avenia Ciò che inferno non è edito da Mondadori. Oltre alla presenza dell’autore si è avuta anche quella del presidente del Senato Pietro Grasso. L’incontro è stato moderato dalla giornalista Adriana Falsone. Il libro racconta di un ragazzo adolescente, Federico, che conosce una Palermo che ha sempre vissuto, una Palermo fatta solo di luci, ma non conosce le sue tenebre, le sue ombre. Non avendo mai conosciuto le tenebre è un sognatore e crede che esista solo la luce, ma l’incontro con Don Pino cambierà il suo punto di vista e lo farà scontrare con la realtà. E’ l’estate del ’93 e il suo professore di religione don Pino Puglisi, appunto, lo esorta a dargli una mano per i ragazzini del quartiere Brancaccio, un quartiere ad alto rischio dove oltre alla ...

Videointervista a Don Ciotti per La carovana dell’antimafia a Palermo e Monreale

Palermo – Ha fatto tappa a Palermo e Monreale la Carovana antimafie di Arci, Libera e Avviso Pubblico. Per l’occasione é stato presente il fondatore di Libera, don Luigi Ciotti. All’Istituto comprensivo Giovanni Falcone - Zen si è fatto il punto su “20 anni di carovana antimafia, l’antimafia sociale per lo sviluppo in Sicilia” con don Ciotti, Francesca Chiavacci, presidente nazionale Arci, Rossella Muroni, direttore generale Legambiente nazionale, Pietro Gurrieri, vice-presidente Avviso Pubblico, Umberto Di Maggio, presidente Libera Sicilia e Salvo Lipari, presidente Arci Sicilia, Alfio Foti, coordinatore della prima carovana antimafia. All’interno della scuola «Giovanni Falcone» di via Marchese Pensabene 34, è stata inoltre inaugurata una mostra di foto scattate dai bambini dello Zen. L’esposizione, intitolata «RiScatti», è stata curata dall’Associazione Laboratorio Zen Insieme, che da anni lavora in questo territorio. Rosy Bindi, Presidente ...

“Quattro canti di Palermo – L’ottagono del sole”, libro di Adriana Chirco e Mario Di Liberto

Palermo – È stato presentato presso la Sala delle Lapidi a Palazzo delle Aquile l’ultimo libro di Adriana Chirco e Mario Di Liberto dal titolo Quattro canti di Palermo – L’ottagono del sole, Dario Flaccovio Editore. I due autori, che insieme hanno già pubblicato altre opere su alcune importanti vie della città, tra cui via Roma, via Dante e via Libertà, si sono dedicati questa volta ad un monumento simbolo di Palermo la cui realizzazione ha comportato per la città una vera e propria rivoluzione urbana. La costruzione dei Quattro Canti, voluta dal potere viceregio quale parte di un’opera urbanistica più estesa, modificava di fatto l’aspetto e la distribuzione della città, comprendendo non solo il centro cittadino, ma anche il territorio urbano ed extraurbano. All’affollata presentazione sono intervenuti, oltre ai due autori, anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Palermo Francesco Giambrone, il Presidente di Italia Nostra Palermo Piero Longo e la ...

“Quattro canti di Palermo – L’ottagono del sole”, libro di Adriana Chirco e Mario Di Liberto

Palermo – È stato presentato presso la Sala delle Lapidi a Palazzo delle Aquile l’ultimo libro di Adriana Chirco e Mario Di Liberto dal titolo Quattro canti di Palermo – L’ottagono del sole, Dario Flaccovio Editore. I due autori, che insieme hanno già pubblicato altre opere su alcune importanti vie della città, tra cui via Roma, via Dante e via Libertà, si sono dedicati questa volta ad un monumento simbolo di Palermo la cui realizzazione ha comportato per la città una vera e propria rivoluzione urbana. La costruzione dei Quattro Canti, voluta dal potere viceregio quale parte di un’opera urbanistica più estesa, modificava di fatto l’aspetto e la distribuzione della città, comprendendo non solo il centro cittadino, ma anche il territorio urbano ed extraurbano. All’affollata presentazione sono intervenuti, oltre ai due autori, anche l’Assessore alla Cultura del Comune di Palermo Francesco Giambrone, il Presidente di Italia Nostra Palermo Piero Longo e la ...

DiVento: la prima Accademia per i giovani talenti siciliani

Palermo – Al Mondadori Multicenter si è tenuta la presentazione di DiVento – Accademia delle arti e dello spettacolo – con sede al Teatro Jolly di Palermo. Una nuova realtà accademica di controtendenza consentirà ai giovani siciliani di poter intraprendere un percorso di alta formazione, senza il bisogno di doversi allontanare dal proprio territorio e dalla propria famiglia. I destinatari di questo progetto innovativo sono quindi i giovani, ma ci sarà spazio anche per i più piccoli (fascia junior: 5-8 anni) per la cui formazione saranno istituiti dei corsi ad hoc. DiVento, che aprirà le porte già a partire dal 29 settembre, potrà contare su docenti-professionisti qualificati nei campi di danza, canto, musical, recitazione e doppiaggio. Mondadori è partner ufficiale dell’Accademia che sarà presente in tutti gli smartbox di distribuzione nazionale. Il nome e il logo dell’Accademia sono frutto della creatività del regista Ignazio Mannelli: ...

DiVento: la prima Accademia per i giovani talenti siciliani

Palermo – Al Mondadori Multicenter si è tenuta la presentazione di DiVento – Accademia delle arti e dello spettacolo – con sede al Teatro Jolly di Palermo. Una nuova realtà accademica di controtendenza consentirà ai giovani siciliani di poter intraprendere un percorso di alta formazione, senza il bisogno di doversi allontanare dal proprio territorio e dalla propria famiglia. I destinatari di questo progetto innovativo sono quindi i giovani, ma ci sarà spazio anche per i più piccoli (fascia junior: 5-8 anni) per la cui formazione saranno istituiti dei corsi ad hoc. DiVento, che aprirà le porte già a partire dal 29 settembre, potrà contare su docenti-professionisti qualificati nei campi di danza, canto, musical, recitazione e doppiaggio. Mondadori è partner ufficiale dell’Accademia che sarà presente in tutti gli smartbox di distribuzione nazionale. Il nome e il logo dell’Accademia sono frutto della creatività del regista Ignazio Mannelli: ...

DiVento: la prima Accademia per i giovani talenti siciliani

Palermo – Al Mondadori Multicenter si è tenuta la presentazione di DiVento – Accademia delle arti e dello spettacolo – con sede al Teatro Jolly di Palermo. Una nuova realtà accademica di controtendenza consentirà ai giovani siciliani di poter intraprendere un percorso di alta formazione, senza il bisogno di doversi allontanare dal proprio territorio e dalla propria famiglia. I destinatari di questo progetto innovativo sono quindi i giovani, ma ci sarà spazio anche per i più piccoli (fascia junior: 5-8 anni) per la cui formazione saranno istituiti dei corsi ad hoc. DiVento, che aprirà le porte già a partire dal 29 settembre, potrà contare su docenti-professionisti qualificati nei campi di danza, canto, musical, recitazione e doppiaggio. Mondadori è partner ufficiale dell’Accademia che sarà presente in tutti gli smartbox di distribuzione nazionale. Il nome e il logo dell’Accademia sono frutto della creatività del regista Ignazio Mannelli: ...

Presentato a Palermo il libro “Religiosità e medicina alternativa”

Palermo – È stata presentato in anteprima presso la Parrocchia del SS. Salvatore il libro di Don Giuseppe Mihelcic dal titolo Religiosità e medicina alternativa. L’illusione delle terapie non convenzionali (Dario Flaccovio Editore). Il volume fa parte di una collana voluta e creata dal Presidente GRIS (Gruppo di Ricerca e Informazione Religiosa) di Palermo Tullio Di Fiore, da Padre Marcello Di Tora e dal Segretario Nazionale del GRIS Giuseppe Ferrari. Esso tratta il complesso e delicato tema delle medicine alternative, al fine di esaminare la presenza di proposte legate al mondo dell’esoterismo, dell’astrologia e dell’occulto. Il libro, che costituisce il primo volume della collana GRIS, nasce soprattutto con l’intento di mettere in evidenza come nella medicina e nelle terapie alternative vi siano delle proposte incompatibili con la fede cristiana. Don Giuseppe Mihelcic, sacerdote, ordinario di storia e filologia e teologia delle religioni a Trento e ...

Presentato a Palermo il libro “Religiosità e medicina alternativa”

Palermo – È stata presentato in anteprima presso la Parrocchia del SS. Salvatore il libro di Don Giuseppe Mihelcic dal titolo Religiosità e medicina alternativa. L’illusione delle terapie non convenzionali (Dario Flaccovio Editore). Il volume fa parte di una collana voluta e creata dal Presidente GRIS (Gruppo di Ricerca e Informazione Religiosa) di Palermo Tullio Di Fiore, da Padre Marcello Di Tora e dal Segretario Nazionale del GRIS Giuseppe Ferrari. Esso tratta il complesso e delicato tema delle medicine alternative, al fine di esaminare la presenza di proposte legate al mondo dell’esoterismo, dell’astrologia e dell’occulto. Il libro, che costituisce il primo volume della collana GRIS, nasce soprattutto con l’intento di mettere in evidenza come nella medicina e nelle terapie alternative vi siano delle proposte incompatibili con la fede cristiana. Don Giuseppe Mihelcic, sacerdote, ordinario di storia e filologia e teologia delle religioni a Trento e ...

Il regista Tornatore e il suo “Collezionista di baci”

Bagheria (PA) – A Villa Cattolica, sede del Museo Guttuso, si è tenuta la presentazione del libro del regista Giuseppe Tornatore Il collezionista di baci edito da Mondadori. Un libro nato dalla collaborazione con il vero collezionista di baci, Filippo Lo Medico protagonista insieme ai fratelli Giovanni e Vincenzo, tra il 1927 e sino al 1984, della gestione di alcune delle storiche sale cinematografiche bagheresi, tra la quali il Cinema Nazionale, sala frequentata dal giovanissimo regista. Una passione che lo ha portato a collezionare migliaia di manifesti cinematografici e la conclusione del film di Tornatore Nuovo Cinema Paradiso gli ha suggerito l’idea di selezionare quelli relativi ai grandi baci del cinema per ripercorrere in un modo originale, come un cantastorie con i suoi manifesti, un periodo di storia del cinema di quasi un secolo. La presentazione ha preso il via con i saluti del Comissario Straordinario di Bagheria la dott.ssa Michela La Iacona: ...

Il regista Tornatore e il suo “Collezionista di baci”

Bagheria (PA) – A Villa Cattolica, sede del Museo Guttuso, si è tenuta la presentazione del libro del regista Giuseppe Tornatore Il collezionista di baci edito da Mondadori. Un libro nato dalla collaborazione con il vero collezionista di baci, Filippo Lo Medico protagonista insieme ai fratelli Giovanni e Vincenzo, tra il 1927 e sino al 1984, della gestione di alcune delle storiche sale cinematografiche bagheresi, tra la quali il Cinema Nazionale, sala frequentata dal giovanissimo regista. Una passione che lo ha portato a collezionare migliaia di manifesti cinematografici e la conclusione del film di Tornatore Nuovo Cinema Paradiso gli ha suggerito l’idea di selezionare quelli relativi ai grandi baci del cinema per ripercorrere in un modo originale, come un cantastorie con i suoi manifesti, un periodo di storia del cinema di quasi un secolo. La presentazione ha preso il via con i saluti del Comissario Straordinario di Bagheria la dott.ssa Michela La Iacona: ...

Videointervista a I Tinturia che presentano il loro nuovo disco dal titolo “Precario”

Palermo – Lello Analfino e i Tinturia hanno presentato, presso la Feltrinelli di Palermo, il nuovo disco con sette inediti dal titolo Precario. I Tinturia sono nati come band nel 1996 e nel corso dell'evento, raccontando la loro carriera, Lello Analfino riferisce della musica che ascoltava in quegli anni in chiave comica e forse con un sottile velo di malinconia e nostalgia. I lavori andavano ascoltati tutti e si aveva tempo di innamorarsi di tutti i brani o quanto meno di poterli ascoltare e apprezzare. Oggi non è più così, si ha la possibilità di andar da un brano all'altro non avendo il tempo di poterli amare. Ricordano, inoltre, del loro esordio e ci riportano indietro nel tempo al legame lavorativo e affettivo con Ficarra e Picone, con la colonna sonora del film Nati stanchi e altre collaborazioni, sottolineando che il successo e i soldi non vanno a modificare i veri legami d'amicizia e collaborazione. Oggi la musica non è più divisa in stili precisi, ed ...

Edmondo Conti e Nicolò Bongiorno presentano “Tutta colpa di Mike”

Palermo – Nella suggestiva cornice del Castello a Mare è stato presentato il libro Tutta colpa di Mike scritto da Edmondo Conti, autore e produttore esecutivo Endemol Italia, in collaborazione con Nicolò Bongiorno ed edito da Ladolfi. Un libro che desidera realizzare un approfondimento di 30 anni di storia della televisione raccontata non come in un manuale sui mass media, che potrebbe risultare di difficile lettura ai non addetti ai lavori, ma in maniera semplice e leggera per abbracciare target di diversa natura: appassionati di comunicazione; giovani incuriositi da un fenomeno mediatico come Mike che ha saputo sempre attualizzarsi nel linguaggio; adulti nostalgici di una grande televisione, quella degli anni ’80; storici ed esperti di mass media che ripercorrono, attraverso testimonianze presenti nel libro, un percorso di storia della comunicazione. Edmondo Conti, con l’ausilio del figlio di Mike, Nicolò, ricorda l’indimenticabile signore della televisione ...

Edmondo Conti e Nicolò Bongiorno presentano “Tutta colpa di Mike”

Palermo – Nella suggestiva cornice del Castello a Mare è stato presentato il libro Tutta colpa di Mike scritto da Edmondo Conti, autore e produttore esecutivo Endemol Italia, in collaborazione con Nicolò Bongiorno ed edito da Ladolfi. Un libro che desidera realizzare un approfondimento di 30 anni di storia della televisione raccontata non come in un manuale sui mass media, che potrebbe risultare di difficile lettura ai non addetti ai lavori, ma in maniera semplice e leggera per abbracciare target di diversa natura: appassionati di comunicazione; giovani incuriositi da un fenomeno mediatico come Mike che ha saputo sempre attualizzarsi nel linguaggio; adulti nostalgici di una grande televisione, quella degli anni ’80; storici ed esperti di mass media che ripercorrono, attraverso testimonianze presenti nel libro, un percorso di storia della comunicazione. Edmondo Conti, con l’ausilio del figlio di Mike, Nicolò, ricorda l’indimenticabile signore della televisione ...

Edmondo Conti e Nicolò Bongiorno presentano “Tutta colpa di Mike”

Palermo – Nella suggestiva cornice del Castello a Mare è stato presentato il libro Tutta colpa di Mike scritto da Edmondo Conti, autore e produttore esecutivo Endemol Italia, in collaborazione con Nicolò Bongiorno ed edito da Ladolfi. Un libro che desidera realizzare un approfondimento di 30 anni di storia della televisione raccontata non come in un manuale sui mass media, che potrebbe risultare di difficile lettura ai non addetti ai lavori, ma in maniera semplice e leggera per abbracciare target di diversa natura: appassionati di comunicazione; giovani incuriositi da un fenomeno mediatico come Mike che ha saputo sempre attualizzarsi nel linguaggio; adulti nostalgici di una grande televisione, quella degli anni ’80; storici ed esperti di mass media che ripercorrono, attraverso testimonianze presenti nel libro, un percorso di storia della comunicazione. Edmondo Conti, con l’ausilio del figlio di Mike, Nicolò, ricorda l’indimenticabile signore della televisione ...