Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 30 / 2017

Anno I - Num. 01 - 18 aprile 2012 Dai lettori

Una variante della Caponata di Melanzane, la Caponata di Mele

di Lorenza Schiavone
         

Salve, sono Lorenza Schiavone, sono catanese e casalinga, mi dedico con passione alla cucina e vorrei farvi conoscere, per chi ancora non la conoscesse, un piatto appetitoso che non ha nulla a che invidiare con la famosa caponata tradizionale di melanzane, la caponata di mele. Ho letto da qualche parte che si tratta di una pietanza che nasce nell’800 a Palermo in una nobile casata.
L’ho provata da poco, da quando una mia cara amica, sapendo che amo mangiare soltanto frutta e ortaggi nel periodo normale di raccolta, me l’ha fatta trovare tra gli antipasti.
Vi assicuro che non si capisce che si tratta di mele ed è davvero squisita!

Ingredienti per 4/6 persone

  • 3 mele grandi (io uso mele gialle o rosse senza problemi )
  • 4/5 coste di sedano
  • 1 cipolla grande
  • Circa 15 olive verdi
  • Sale q.b.
  • Olio extra vergine q.b.
  • 3 cucchiai di aceto (di vino bianco o di mele)
  • 3 cucchiaini rasi di zucchero semolato

Preparazione
Nettate il sedano e riducetelo a tocchetti, mettetelo in padella con olio e poca acqua a rosolare, unite la cipolla affettata molto sottile e mescolate per evitare di bruciarla (la cipolla bruciata rovinerebbe il piatto finale, per questo, e per la salute del mio fegato, unisco sempre poca acqua alla cottura). Continuate la cottura, aggiungendo al bisogno, sempre poca acqua (sennò rischiate di avere l’effetto verdura lessa!) finché sedano e cipolla non saranno quasi teneri. Nel frattempo, senza scordarvi di tener d’occhio ciò che rosala in padella, sbucciate le mele, tagliatele in quarti, ogni quarto a metà ed infine a tocchi e mettetele in un piatto. Mettete in padella le olive denocciolate e tagliate a rondelle ed i pinoli. Aggiungete un filo d’olio e fate dorare. A questo punto versate le mele in padella, mescolate e regolate di sale e controllate la cottura. Le mele saranno cotte quando avranno cambiato leggermente colore. Non dovranno essere al dente, ma cotte. Adesso dedicatevi all’agrodolce: sciogliete in un bicchiere lo zucchero nell’aceto e, dopo aver alzato la fiamma sotto la padella, versatevi dentro il mix di zucchero e aceto. Mescolate velocemente, fate sfumare e allontanate la padella dal fuoco. Versate la caponata nel piatto a servire e quando sarà tiepida mettete in frigorifero e servite dopo 24 ore a temperatura ambiente. Spero vi piacerà, buon appetito!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*