Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VI - Num. 34 / 2018

Anno VI - Num. 33 - 15 giugno 2018 Politica e società

UFFICI STAMPA REGIONE SICILIANA: Si profila un nuovo tentativo di penalizzare i pubblicisti escludendoli dai bandi

di Redazione TrinacriaNews
         

Si profila un nuovo tentativo di penalizzare i pubblicisti escludendoli dai bandi per gli uffici stampa. Accogliamo con piacere la notizia che verrà ripristinato al più presto l’ufficio stampa della Regione Siciliana ma non possiamo non esprimere la nostra preoccupazione sulla ventilata ipotesi di riservare i posti disponibili ai soli professionisti. Nel preannunciare tutte le iniziative del caso, anche in sede legale, per difendere i diritti dei pubblicisti, chiediamo l’intervento dell’Ordine dei Giornalisti affinchè non si metta in essere questa grave ingiustizia.

Lo stesso Ordine nazionale ha più volte ribadito che la legge non consente discriminazioni tra professionisti e pubblicisti e ricordiamo che la legge n. 150/2000 stabilisce che “gli uffici stampa sono costituiti da personale iscritto all’albo nazionale dei giornalisti” e risulta evidente che questa norma, peraltro recepita in Sicilia con l’art. 127 della l.r. n. 2/2002, include tanto gli iscritti all’Elenco dei professionisti quanto a quello dei pubblicisti.
Di recente è intervenuta pure una nuova norma (l.198/2016) che, nel rinnovare la legge istitutiva dell’Ordine dei Giornalisti, ha esplicitato che l’esercizio della professione è riservato agli iscritti “nell’elenco dei professionisti ovvero in quello dei pubblicisti dell’albo istituito presso l’Ordine regionale”.
L’auspicio, quindi, è che il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, nell’avviare le preannunciate procedure per il concorso dell’ufficio stampa, tenga conto che un’eventuale esclusione dei pubblicisti determinerebbe evidenti ingiustizie e motivi di illegittimità che finirebbero per bloccare gli stessi concorsi.

Nel frattempo invitiamo tutti i colleghi pubblicisti ad aderire, su questa pagina, al comitato che intendiamo costituire per la difesa dei nostri diritti fondamentali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*