Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 42 - 7 giugno 2020

Anno II - Num. 13 - 27 settembre 2014 Politica e società

Successo per il M5S a Palermo per lo #SfiduciaDay.Circa 9000 firme in un solo giorno: il “no” a Crocetta è un urlo

Sul palco GRILLO, i 14 deputati regionali, tantissimi portavoce nazionali, i sindaci di Bagheria e Ragusa e l’europarlamentare Corrao. L’attore Gioè non arriva, ma manda un messaggio “Sono in contatto col cuore. M5S unica speranza”. E Zafarana dà l’annuncio atteso: “partito il microcredito. Il microcredito è una realtà, sono state finanziate le prime 10 imprese con i soldi restituiti ogni mese dai deputati all’Ars”.

di Redazione TrinacriaNews
         

sfiduciaday successo SEQUENZAPalermo – Piazza del Parlamento piena è, infatti, un successo lo #Sfiduciaday, la kermesse di ieri organizzata dal Movimento 5 stelle sotto le finestre dell’Ars per dire “no” a Crocetta, il “Re Mida al contrario” così come i 5 stelle lo hanno ribattezzato perché, a parer loro, capace solo di distruggere tutto ciò che tocca.

Per parteciparvi sono arrivati simpatizzanti, attivisti e semplici cittadini da ogni parte della Sicilia. Gran parte di loro hanno sottoscritto la petizione contro Crocetta, che accompagnerà simbolicamente la mozione di sfiducia al governatore che i deputati all’Ars hanno depositato la scorsa settimana.

Saranno circa novemila le firme raccoltedicono a tarda sera gli attivisti addetti alle sottoscrizioni ma non è un dato preciso. Quando raccoglieremo i fogli di tutti banchetti sapremo esserlo di più. A queste firme vanno aggiunte quelle della petizione lanciata online sul sito www.change.org (arrivata in un paio di giorni quasi a quota 6500) e le tantissime raccolte nei vari banchetti organizzati un po’ dovunque in Sicilia.

C’è ancora tempo per le sottoscrizionidicono i deputatiraccoglieremo firme fino al momento della discussione della mozione di sfiducia in aula.

Ad incitare i siciliani a firmare è stato pure Grillo, che in chiusura della serata ha scaldato la folla che combatteva contro la forte umidità: Firmate e Crocetta lo mandiamo via. E che ha tirato le orecchie ai Siciliani, ‘colpevoli’ del 61 a zero del centro-destra , maturato per la speranza di un posto di lavoro che ora non c’è più.

A cedere la parola a Grillo Giancarlo Cancelleri, l’ultimo dei portavoce a parlare. Prima si erano avvicendati sul palco gli altri 13 deputati all’Ars, alcuni deputati nazionali siciliani di Camera e Senato, i sindaci di Bagheria e Ragusa, l’europarlamentare Corrao e alcuni tra i volti più noti del Movimento quali, Morra, Taverna, Di Battista e Di Maio.

Tra le pieghe della manifestazione ha fatto capolino una piacevolissima notizia, annunciata dal capogruppo M5S all’Ars Valentina Zafarana: E’ partito l’attesissimo microcredito per le microimprese, attivato grazie alla rinuncia mensile a parte del nostro stipendio. Sono state infatti finanziate le prime dieci imprese e presto lo saranno altre ancora. I dettagli dell’operazione saranno comunicati prossimamente nel corso di una conferenza stampa. A riempire gli spazi tra gli interventi e in chiusura della serata le note di quattro complessi musicali tra cui i Meganoidi. Non è potutto essere presente l’attore palermitano Claudio Gioè, che, comunque, ha mandato un messaggio alla piazza: Mi dispiace non esserci fisicamente, ma sono in contatto col cuore. Avanti ragazzi, il Movimento 5 Stelle è l’unica speranza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*