Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno XII - Num. 55 - 04 maggio 2024

Anno XII - Num. 55 - Cultura e spettacolo

[SPETTACOLO][SELINUNTE] Una open call per gli artisti per costruire l'”estate” di spettacoli al Parco di Selinunte

Il Parco di Selinunte lancia una open call rivolta agli artisti e alle compagnie per comporre il cartellone estivo del sito. Spazio ai diversi linguaggi e generi artistici, teatro, musica, danza, teatro-danza. Progetti entro il 31 maggio

di Redazione TrinacriaNews
         

SELINUNTE. Una vera “chiamata alle armi” in nome dell’arte, della cultura, del teatro. E perché no, della comunitàChiedere agli artisti di proporre le proprie idee e i progetti lasciando loro ampia libertà di inventiva e creatività, ma nello stesso tempo chiedere di mettersi in gioco: è la proposta innovativa del Parco archeologico di Selinunte e di CoopCulture, che ne cura i servizi, una Open call per comporre insieme il cartellone estivo di uno dei siti archeologici più affascinanti del Mediterraneo. Quindi spazio ai linguaggi innovativi, alla commistione di generi, alle riletture dell’antico e alle indagini sull’oggi, tenendo sempre presente il luogo e l’obiettivo, ovvero la valorizzazione di un Parco archeologico profondamente legato al suo paesaggio incontaminato, depositario di civiltà e con un’identità ben definita. Che si basa anche sullo scambio tra le culture: ieri come oggi, spazio all’incontro di artisti italiani e stranieri, per valorizzare maestranze locali e talenti lontani.

All’OPEN CALL possono partecipare artisti, compagnie teatrali, gruppi strumentali e coreutici di ogni nazionalità; potranno proporre spettacoli di teatro contemporaneo, progetti di musica classica e contemporanea, pop, indie rock, blues; performance di danza contemporanea, neoclassica, teatro-danza, folk, fusion.

 Il Parco Archeologico e CoopCulture mettono a disposizione dei progetti selezionati, la location (all’interno del Parco saranno allestiti sei diversi spazi per gli spettacoli, si va dai 5mila posti in piedi a sud del tempio E, ai 400 posti all’interno del Baglio Florio), il servizio di biglietteria e accoglienza, la promozione sui canali istituzionali e ufficio stampa dell’intero progetto. Alle compagnie e artisti verrà riconosciuta una percentuale sullo sbigliettamento.

 Le proposte dovranno giungere entro il 31 maggio 2024 a sicilia@coopculture.it 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*