Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VII - Num. 37 / 2019

Anno I - Num. 03 - 28 settembre 2012 Sport

Sergio Davì racconta la sua traversata sul gommone Calipso da Palermo a Capo Nord

(ascolta l’audiointervista allo skipper palermitano Sergio Davì)

di Viviana Villa
         

Palermo – Il 14 settembre la nostra redazione ha incontrato presso la sede dell’Associazione Nautica Ciuri Ciuri Mare lo skipper palermitano Sergio Davì, partito a bordo del gommone Calipso lo scorso 17 giugno da Palermo alla volta di Capo Nord. Nell’articolo pubblicato nel precedente numero di Trinacria News (http://www.trinacrianews.eu/nordkapp-rib-mission/) ci siamo occupati della sua avventura e, durante la nostra intervista, ci aveva parlato delle sue aspettative e delle particolarità di una missione davvero inedita.

Per questa traversata, Sergio Davì, insieme al suo secondo, Saverio Mandarano, ha seguito un itinerario davvero impegnativo che lo ha visto raggiungere, non senza difficoltà, diversi paesi del Mediterraneo e dell’Atlantico. In particolare, l’equipaggio ha “toccato” a bordo di Calipso le tappe principali di: Biserta (Tunisia), Bejaja e Algeri (Algeria), Almerimar (Spagna), Gibilterra (Regno Unito), Tarifa (Spagna), Portimao e Oporto (Portogallo), Ribadeo (Spagna), Audierne, Le Havre e Dunkerque (Francia), Den Helder (Olanda), Esbjerg (Danimarca), Egersund, Bergen e Tromso (Norvegia).

Il lungo itinerario non è stato esente da imprevisti, che hanno costretto Sergio Davì a cambiare il percorso e a sostare in alcune località in attesa di condizioni meteo favorevoli. L’arrivo a Capo Nord è avvenuto martedì 7 agosto dopo 52 giorni di viaggio, 216 ore di navigazione e 4183 miglia percorse.

In occasione della nostra audiointervista, Davì ci ha espresso la sua soddisfazione e ci ha raccontato la sua incredibile e faticosa impresa. Queste le domande che gli abbiamo rivolto:

Sergio Davì

(le risposte nell’audiointervista)

  1. Qual è l’immagine che ti viene in mente e che potrebbe riassumere l’intera missione?
  2. Qual è stato il momento più difficile e quello più bello?
  3. Quanto vi sono mancate la quotidianità e le comodità della vita di tutti i giorni?
  4. Per quanto riguarda il clima, come avete fatto con le temperature molto basse?
  5. Quali differenze hai riscontrato rispetto all’esperienza della Palermo-Amsterdam?
  6. Puoi raccontarci un episodio particolare di questa esperienza?
  7. Durante la conferenza di presentazione era stata comunicata la collaborazione con due dipartimenti, quello di biologia e quello di psicologia. Hai osservato delle specie in particolare, hai prodotto del materiale da fornire all’Università di Palermo?
  8. Hai già in mente un’altra avventura per il futuro?

In conclusione, Sergio Davì ci ha comunicato che sarà presente al 52° Salone Nautico Internazionale di Genova, che si svolgerà dal 6 al 14 ottobre, presso lo stand dell’editore nautico Il Frangente, per presentare il suo libro Palermo-Amsterdam: 3000 miglia in gommone, Dai fiori di Sicilia ai fiori d’Olanda, che racconta della sua prima grande avventura per mare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*