Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VI - Num. 34 / 2018

Anno V - Num. 30 - 26 novembre 2017 Politica e società

Sarà sciopero lavoratori E-Distribuzione Gruppo ENEL

Gruppo Enel, Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec Uil: “Turni di lavoro non più sostenibili. Adesso è sciopero”

di Redazione TrinacriaNews
         

Palermo. La vertenza iniziata circa un anno fa si è conclusa con la dichiarazione di sciopero. Da tempo Filctem Cgil, Flaei Cisl e Uiltec Uil hanno denunciato la carenza cronica di personale, determinata da un modello organizzativo che impone ai dipendenti eccessive e prolungate prestazioni lavorative e insostenibili turni di reperibilità in violazione alle norme.

Le organizzazioni sindacali hanno più volte chiesto una soluzione, ma senza ottenere alcuna risposta da parte E-Distribuzione (Gruppo Enel). Anche il tentativo di conciliazione presso la Prefettura di Palermo non ha sortito alcun risultato determinando la rottura delle relazioni industriali.

E Salvatore La Spisa, segretario UilTec del settore elettrico, aggiunge: “E’ tempo che E-Distribuzione dia risposte vere e concrete coprendo i posti vacanti, procedendo con assunzioni per garantire la qualità del servizio e tutelare i lavoratori sottoposti a turni pressanti”.

Le organizzazioni sindacali hanno proclamato uno sciopero di otto ore articolate in due giornate: le prime quattro ore il 13 febbraio e le ulteriori quattro il 12 marzo. Saranno, comunque, garantiti servizi essenziali e promosse manifestazioni in tutte le sedi per sensibilizzare cittadini e Azienda sulla qualità del servizio e del lavoro che non può prescindere dal rispetto delle regole e della dignità dei lavoratori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*