Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VI - Num. 33 / 2018

Anno III - Num. 19 - 11 ottobre 2015 Politica e società

A rischio i posti di lavoro di 700 lavoratori di Riscossione Sicilia

SAMMARCO (UILCA): Nessuno tocchi i lavoratori di Riscossione Sicilia!

di Redazione TrinacriaNews
         


gino-sammarco URL IMMAGINE SOCIALChe le beghe partitiche da fine impero e le ripicche da operetta non mettano a rischio i posti di lavoro di 700 lavoratori. 700 famiglie in Sicilia che stanno trascorrendo una fine anno da incubo fra ipotesi di licenziamento e acquisizioni da parte di Equitalia con i ridimensionamenti che ne conseguirebbero
. E’ durissimo Gino Sammarco, segretario generale della Uilca Sicilia nei confronti di quanto avvenuto nelle ultime ore.

Incontrando una delegazione di lavoratori ha aggiunto : La classe politica siciliana distratta, incompetente e inconcludente sta mettendo a rischio i vostri posti di lavoro. No a questa “macelleria sociale”.

Non leggo messaggi di solidarietà pervenire da nessun partito. Perché quando si entra in argomenti tecnici e delicati solo il sindacato si propone in maniera competente e seria al fianco dei lavoratori, pronto a guidare ogni forma di lotta, a scendere in piazza accanto ai lavoratori davanti l’assemblea regionale siciliana e innanzi a Palazzo d’Orleans.

Invitiamo il più antico parlamento d’Europacontinua Sammarcoad un sussulto di dignità, ad essere dalla parte del lavoro e dei lavoratori, a non cercare vie di uscita demagogiche che non siano quelle di riconoscere il giusto a chi ogni giorno opera con serietà ed abnegazione compiendo semplicemente il proprio dovere pretendendo però che ognuno si assuma le proprie responsabilità nel ruolo che ricopre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*