Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VIII - Num. 40 - 13 gennaio 2020

Anno VII - Num. 39 - 1 novembre 2019 Politica e società

REGIONE: NARO, ASSEGNATI I LAVORI PER CONSOLIDARE IL PROMONTORIO DEL CASTELLO

di Redazione TrinacriaNews
         
E’ un Comune segnato da gravi episodi di dissesto idrogeologico, quello di Naro, nell’Agrigentino. Nel 2005 una serie di movimenti franosi devastò sia i quartieri a Nord del centro storico, sia la periferia Sud del centro abitato. Su quel territorio, dunque, la soglia di attenzione rimane alta e viene costantemente monitorata dalla Struttura commissariale – guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce – che ha avviato l’iter per intervenire immediatamente su una parte del promontorio, dove sorge il castello Chiaramontano, in cui è stata riscontrata una situazione di imminente pericolo.
Un’intera parte rocciosa, infatti, presenta profonde lesioni, con diverse parti disgregate e ormai distaccate che minacciano di crollare da un momento all’altro. I lavori di consolidamento sono stati, dunque, assegnati mediante procedura negoziata, senza previa pubblicazione di bando di gara e seguendo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, e potranno partire subito. Saranno realizzati sistemi di protezione dell’ammasso roccioso e verrà effettuata la pulitura e la riprofilatura dei vari fronti lapidei. Le porzioni instabili dovranno essere demolite e asportate in modo da ottenere una superficie regolare che consenta di applicare un rivestimento consolidante. Per le cavità minori, invece, si agirà con un getto di conglomerato cementizio leggero.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*