Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 46 - 02 ottobre 2021

Anno III - Num. 17 - 06 giugno 2015 Sport

Pronta a salpare l’XI edizione della regata Palermo-Montecarlo

Trinacrianews.eu ha intervistato Presidente “Circolo della Vela Sicilia”, AGOSTINO RANDAZZO e Console Principato di Monaco a Palermo EMANUELE BRUNO

di Enza Samantha Turco
         

palermo montecarlo URL IMMAGINE SOCIALPalermo – Giovanni Verga scriveva del mare di Sicilia così: perché non ha Paese nemmeno Lui, ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare”.

Ed è proprio nata all’insegna dell’europeità e dell’internazionalità la regata Palermo-Montecarlo 2015.

Si è svolta l’11 giugno la  presentazione della stessa, nella sede del Circolo della Vela Sicilia, e come sfondo, lo splendido scenario del mare di Mondello.

Alla conferenza stampa, sono intervenuti, il primo cittadino Leoluca Orlando e l’Assessore allo Sport di Palermo Cesare Lapiana, il Comandante della Capitaneria di Porto di Palermo Gaetano Martinez, il Presidente dell’UVAI Francesco Siculiana,il Presidente della VII zona FIV, Ignazio Florio Pipitone ed Emanuele Bruno, Console del Principato di Monaco a Palermo.

Una prestigiosa regata, giunta alla sua undicesima edizione, che vanta la partecipazione non solo di barche e velisti siciliani e italiani, ma anche la presenza di numerose imbarcazioni ed equipaggi stranieri.

La partenza è prevista per le 12 del 21 agosto , alla quale interverrà il Sindaco di Palermo e l’Ambasciatore del Kuwait, Ali Khaled Al-JaberAl-Sabah, presente qui in Sicilia, per la “Missione della speranza”.

La cerimonia della premiazione che chiuderà l’evento, è prevista per il 26 agosto, nell’ incantevole location dello Yatch Club de Monaco.

Il pregio di questa manifestazione sta non solo nel lungo percorso ( 500 miglia), tra bellezze e meraviglie del nostro mare,ma anche nell’internazionalità degli iscritti e dei partecipanti.

Quest’anno infatti, oltre alla presenza del super-maxi sloveno Esimit Europa 2 di Igor Simcic, detentore del record della regata e pluri-vincitore, che vanta l’olimpionico tedesco Jochen Scuemann come skipper, prenderà parte all’evento il grande velista oceanico francese Lionel Pean, con un maxi che arriva dalla Volvo Ocean Race, SFS II.

Pronti al via yatch  monagaschi, russi,svizzeri e spagnoli. Numerosi quelli italiani.

Non possono certamente mancare competitors siciliani, che vedono nella Palermo- Montecarlo  un momento di significativa competizione. Non mancherà, come per tradizione,una barca portacolori del Circolo della Vela Sicilia con velisti e giovani atleti esperti e apprezzati dal pubblico.

palermo-montecarloNel segno della solidarietà e della legalità questa edizione: sarà presente infatti,l’armatore Salvo Caradonna( tra i promotori di Addiopizzo) con la sua Jousha II , e la vela “solidale” della Lega Navale Italiana, sezione Palermo Centro,coordinata da Giuseppe Tisci  con un suo Sun Kiss 47 dell’Associazione no-profit Il Sorgitore.

La regata Palermo- Montecarlo è uno step fondamentale per il Campionato Italiano della vela Offshore FIV, per l’assegnazione quindi, dell’ importante titolo tricolore.

La stessa, sarà valevole quest’anno, dall’UVAI ( associazione degli armatori), per la classifica de L’Armatore dell’Anno.

A sostegno della manifestazione numerosi sponsor e partner: Comune di Palermo,ONE POWER & GAS, Intesa Sanpaolo eTasca d’Almerita.

Come partner tecnici: Intermatica (che fornirà il sistema di georeferenziazione satellitare Geomat Web Tracking Solution, per potere seguire online tutte le fasi della regata),e Scuola Nautica Italiana.

L’organizzazione è curata dal Circolo della Vela Sicilia e dallo Yacht Club de Monaco. Con la gradita collaborazione dello Yacht Club Costa Smeralda.

Il responsabile sportivo dello Yacht Club de Monaco, Guido Miani  ha sottolineato durante la conferenza stampa che si porrà particolare attenzione “alla partecipazione di giovani equipaggi, al fine di fare scoprire ai giovani e ai giovanissimi velisti del nostro club, le bellezze della regata d’altura”.

Il Comune di Palermo ha voluto fortemente sostenere l’evento fornendo un contributo economico di 40 mila euro. Il Sindaco Leoluca Orlando ha affermato – nel corso della conferenza stampa -“La Palermo-Montecarlo, è una importante manifestazione agonistica, che ricorda l’anima mediterranea e la tradizione velica della città di Palermo e di Montecarlo, pur così diverse e lontane, pur così simili e vicine”.“Quella che sembrava un’impresa azzardata e destinata a non proseguire nel tempo, oggi, può definirsi uno stabile, prestigioso e apprezzato appuntamento agonistico, giunta all’undicesima edizione”.“Tale soddisfazione e condivisione d’impegno ho,il privilegio di esprimere , oggi, a nome della città di Palermo”.

E’ disponibile, per coloro che vorranno seguire la manifestazione dal vivo, il sito web www.palermo-montecarlo.it .Lì è già scaricabile il Bando di Regata, il percorso, gli iscritti, ma anche conoscere o rivedere un po’ la storia della regata, con video e foto delle passate edizioni.

Trinacrianews.eu ha intervistato per i nostri lettori, il Presidente del “Circolo della Vela Sicilia”, AGOSTINO RANDAZZO.agostino randazzo

Presidente, da cosa nasce questa iniziativa?

La Palermo-Montecarlo nasce da un’idea del Console Emanuele Bruno in sinergia con l’Amministrazione comunale, poi si è andata via via sviluppando,diventando una regata di successo. Ma d’altronde Palermo e Montecarlo, sono due mete talmente belle, di attrazione, e di prestigio, che non poteva essere così.

Quindi evento sportivo, e attrattiva turistica per la città di Palermo?

E’ un evento diventato con gli anni di enorme prestigio,( abbiamo accolto campioni olimpionici, velisti che hanno fatto la Coppa America) che abbina  l’elemento sportivo con quello turistico. Dopotutto, la vela è fatta di campioni, ma anche di gente comune, e la gente comune sceglie le regate con più attrattiva e fascino, che ha voglia di fare una bellissima vacanza , quasi una crociera.

Può definirsi questa la “regata palermitana” ma con spirito internazionale?

E’ certamente la regata di tutti, di tutti i palermitani che ne vogliono fruire.

Ma è una regata anche internazionale, soprattutto quest’anno. Tra gli iscritti che sono già una ventina,abbiamo cinque nazioni rappresentate, e questo è un grande successo che determina sicuramente il carattere  europeo e cosmopolita della competizione.

Trinacrianews ha inoltre posto alcune domande al Console EMANUELE BRUNO.

Console, il perché di questa iniziativa?

Emanuele Bruno console montecarloSono stato l’ideatore di questa manifestazione, proprio perché volevo unire due stupende località come Palermo e Montecarlo. Ci sono riuscito grazie anche all’appoggio dei circoli organizzatori e del Comune di Palermo, che ringrazio sentitamente .Così abbiamo firmato con Agostino Randazzo un protocollo storico, e adesso sono fiero di esserne stato promotore. Questo evento è come un ponte di collegamento per le due città, è un grosso indotto per la vela e il turismo, e quindi per l’economia.

Cosa si aspetta da questa edizione?

Che abbia un incremento di adesioni e di seguito. Spero che duri ancora per molti anni, e cresca in modo esponenziale la sua popolarità. E’ una regata di alto livello che ha dimostrato di portare in Sicilia l’internazionalità e l’amicizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*