Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno IX - Num. 46 - 02 ottobre 2021

Comunicati stampa

Al via il Primo Congresso Reg.le Massofisioterapisti

di Contributi dei Lettori
         

Riceviamo e pubblichiamo con piacere:

Congresso SimmasDomenica 25 novembre si terrà un incontro organizzato dalla delegazione siciliana del Sindacato italiano dei massofisioterapisti e sarà presieduto da responsabile regionale Giuseppe Felice. L’invito è rivolto a tutti i massofisioterapisti siciliani e saranno trattati i temi che stanno letteralmente devastando ingiustamente l’intera categoria. Sarà riesaminato il profilo e il mansionario attuale della figura sanitaria del massofisioterapista, sarà chiarita la nostra posizione lavorativa all’interno dei centri privati convenzionati, alla luce delle ultime circolari regionali e del prossimo piano di riabilitazione regionale. Inoltre sarà dato spazio a uno dei responsabili nazionali della TSEM, nota azienda produttrice di elettromedicali che spiegherà nel dettaglio le normative italiane che regolano l’utilizzo degli elettromedicali da parte degli operatori sanitari, in cui rientrano anche i massofisioterapisti. Sarà infine chiarito a tutti come comportarsi alla luce dei recenti provvedimenti intrapresi dall’Agenzia delle Entrate attraverso la risoluzione n.96/e E’ un’occasione speciale per l’intera categoria che deve assolutamente rivendicare nell’immediato i propri diritti, è fondamentale la partecipazione di tutti.

Il congresso si terrà a Palermo a partire dalle ore 9 in via Paolo Vasta 19°, presso lo studio Mistretta.

DIRETTIVO SIMMAS

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*