Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 29 / 2017

Anno V - Num. 26 - 06 febbraio 2017 Politica e società

Presidente Consiglio comunale Palermo Orlando risponde a polemica deputato M5S Nuti su dipendenti società partecipate comuni

Orlando: "Nuti ha una ricetta tanto semplice quanto agghiacciante: quella del licenziamento per tutti e della mortificazione delle professionalità"

di Redazione TrinacriaNews
         

orlando salvatore URL IMMAGINE SOCIAL“Mi dispiace che l’onorevole Riccardo Nuti, probabilmente distratto da altri argomenti, ignori la Legge regionale (20/2016, ndr) sui dipendenti delle società partecipate dei comuni, che impone la creazione di un bacino di mobilità interaziendale nel quale rientrano di diritto i lavoratori della Spo”. Lo dichiara il presidente del Consiglio comunale di Palermo, Salvatore Orlando, rispondendo alla polemica del parlamentare nazionale del Movimento 5 Stelle.

“Al di là del dato meramente tecnico – aggiunge Orlando – voglio però rivendicare una chiara differenza di vedute e proposte riguardanti le politiche del lavoro e delle società partecipate. Oggi, come già aveva fatto per i lavoratori ex Gesip ed ex Amia, Nuti ha una ricetta tanto semplice quanto agghiacciante: quella del licenziamento per tutti e della mortificazione delle professionalità”.

“Noi abbiamo dimostrato, invece, – continua Orlando – che i posti di lavoro produttivi devono essere tutelati per dare garanzie occupazionali a migliaia di famiglie e per dare servizi alla città. Possiamo garantire a Nuti, come a chiunque, che anche questi nuovi lavoratori che usufruiranno dei benefici della Legge regionale saranno adeguatamente valorizzati per dare nuovi servizi ai cittadini”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*