Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 27 / 2017

Anno II - Num. 08 - 21 ottobre 2013 Politica e società

Presentato alla Camera di Commercio il programma di “Scie luminose. Le vie dello shopping”

(All’interno interviste a Presidente Camera Commercio Roberto Helg, Presidente PromoPalermo Maurizio Cosentino, Assessore Attività Produttive Marco Di Marco)

di Viviana Villa
         

Scie luminose

Palermo – È stata presentata alla Camera di Commercio di Palermo la manifestazione Scie luminose. Le vie dello shopping; un progetto che, durante le festività natalizie, porterà nel capoluogo palermitano e in quattro Comuni della Provincia spettacoli, iniziative, concerti, esposizioni, luminarie, al fine di promuovere e valorizzare le attività del territorio palermitano con particolare attenzione ai centri commerciali naturali, alle associazioni di strada, ai mercati storici e agricoli, al mercato delle pulci e al territorio delle Madonie.

La Camera di Commercio, in collaborazione con tutte le associazioni di categoria (Confcommercio, Confindustria, Confesercenti, Casartigiani, Confartigianato, CNA, Cidec, Legacoop, Coldiretti Palermo, Confagricoltura Palermo, Copagri Palermo, Cia), ha patrocinato e contribuito alla realizzazione del progetto, che è stato sviluppato dalla società di servizi PromoPalermo.

È stato stilato un calendario fitto di eventi che dal 6 dicembre al 6 gennaio allieterà molte strade di Palermo e dei Comuni di Bagheria, Carini, Termini Imerese e Partinico. Sono previste degustazioni, animazioni itineranti, spettacoli, laboratori, percorsi artistici e culturali. Proprio per dare massima comunicazione dell’evento, verranno distribuite per le strade 50 mila mappe che includono una cartina turistica della città, il programma degli eventi e un’ulteriore cartina contenente i nomi delle 700 attività commerciali che hanno aderito all’iniziativa e l’ubicazione dei centri commerciali naturali. Il calendario aggiornato degli eventi del giorno è disponibile sulla pagina Facebook Scie luminoseIl programma complessivo dell’intera manifestazione, continuamente aggiornato, è disponibile qui.

Ogni centro commerciale naturale aderente all’iniziativa ha ricevuto un nome identificativo: Politeama Ruggero Settimo e Dintorni “In Centro”, Via Sciuti e Dintorni, Palermo, Panormus, Piazza Marina e Dintorni, Sferracavallo. Per quanto riguarda gli altri Comuni sono stati individuati i seguenti centri commerciali naturali: Bagheria Umberto Gallery, Bagheria, Termini Euraceo, Termini Belvedere, Carini Centro e Partinico Urbe. L’iniziativa ha coinvolto anche le Associazioni di Strada: Via Roma “Galleria di emozioni”, Viale Strasburgo “Strasburgo shopping”, Mondello Young, Corso Calatafimi, Ass. San Domenico “Le vie dell’Oro e dell’Argento”, Ass. Amici di Corso Alberto Amedeo.

Alla conferenza stampa di presentazione di Scie luminose hanno partecipato il Presidente della Camera di Commercio Roberto Helg, il Presidente di PromoPalermo Maurizio Cosentino, il Segretario Generale della Camera di Commercio Vincenzo Genco, l’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Palermo Marco Di Marco.

Il primo a prendere la parola è stato il Presidente Helg, il quale ha espresso la sua soddisfazione per l’organizzazione dell’evento. Si tratta di un’occasione importante per la Camera di Commercio – ha affermato – perché con questa iniziativa si prende atto della collaborazione sempre più fitta con il Comune di Palermo e con i Comuni della Provincia. L’impegno finanziario della Camera deriva dai fondi delle imprese; non riceviamo contributi dalla Regione, né dall’Europa. Sapevamo che esistevano delle situazioni di enorme difficoltà finanziaria e quindi un’impossibilità di intervento da parte del Comune. Abbiamo ricevuto richieste pressanti da parte di tutte le associazioni di Palermo, affinché si compiesse il massimo dello sforzo possibile per far trascorrere alle imprese delle festività natalizie un po’ più allegre, considerato che ci troviamo in un periodo in cui il commercio è in ginocchio. Siamo riusciti a mettere a disposizione una cifra consistente. Non faremo dunque solo le luminarie – ha continuato – lo scopo reale dell’iniziativa è principalmente quello di proporre attività di animazione del territorio. Il successo dei centri commerciali il sabato e la domenica consiste proprio in questo. Vorremmo far venire voglia al palermitano di vivere la città non chiudendosi in un centro commerciale. Metteremo anche delle luminarie in alcune strade che il Comune non è riuscito a illuminare. Con questo gruppo coeso la Camera di Commercio vuole dimostrare di essere pronta a collaborare a 360° con Palermo. Con i fatti vogliamo dimostrare la nostra collaborazione.

Il Presidente di PromoPalermo Cosentino ha illustrato nel dettaglio le iniziative in calendario. L’idea di “Scie luminose” va oltre le luminarie. Il progetto si propone di “accendere le strade” con concerti, musica e animazione. Al progetto hanno partecipato e collaborato tutte le associazioni del commercio, dell’industria, dell’agricoltura e dell’artigianato. Si tratta di un segno importante, perché con la condivisione, con l’ottimizzazione dei costi si possono ottenere grandi risultati. È prevista una serie di iniziative che interesseranno i centri commerciali naturali, le associazioni di strada, i mercati storici. Le luminarie non andranno sugli assi già illuminati dal Comune di Palermo; abbiamo deciso di occuparci delle traverse e delle strade in cui la presenza di negozi è significativa, come per esempio via Magliocco, via P.pe di Belmonte, piazza Marina, via Sciuti, corso Calatafimi, Sferracavallo, Mondello, i mercati del Capo, di Ballarò e della Vucciria. Oltre all’illuminazione – ha continuato – abbiamo pensato all’animazione con sette gruppi di musicisti itineranti, che per un mese gireranno per le strade ed entreranno nei negozi. Abbiamo pensato anche a dei concerti con stazione fissa nei centri commerciali naturali e nei punti di aggregazione. I concerti si svolgeranno in postazioni ben precise su una piccola pedana; ci sarà anche il riscaldamento e delle panchine per gli ospiti. È previsto anche un camion che girerà e farà da palco a delle bande itineranti. Cercheremo di coinvolgere anche i bambini con delle iniziative come la casa di Babbo Natale e la casa della Befana. In ultimo, abbiamo pensato all’evento “Notti in strada”, durante il quale sarà prolungato l’orario di apertura dei negozi e saranno previste delle degustazioni di vino coinvolgendo le cantine del nostro territorio, ma anche delle mostre. È vero che gli eventi su strada attirano le persone, ma è anche vero che se riusciamo a portare i clienti all’interno dei negozi con un bicchiere di vino o con l’esposizione di un quadro probabilmente potremo ottenere un doppio risultato.

La promozione e la visibilità del progetto sarà garantita da numerosi totem informativi posizionati per le strade della città che forniranno tutti i dettagli della manifestazione, ma anche dagli info point mobili. Un ape calesse girerà per la città, permettendo di pubblicizzare l’evento e di andare incontro ai turisti. Inoltre, i luoghi e i mercati coinvolti dalla manifestazione verranno contrassegnati da un elemento di riconoscimento, come un banner o dei gazebo “brandizzati”.

La conferenza stampa è proseguita con l’intervento del Segretario Generale della Camera di Commercio Vincenzo Genco, che ha parlato del forte impegno della Camera per la realizzazione di questo progetto. Con questa iniziativa abbiamo la possibilità di sopperire alle carenze di altri ed aiutare le associazioni di categoria a sviluppare un’azione di promozione del territorio. Abbiamo messo in essere una serie di attività, iniziative ed azioni che vorrebbero dare a questa città e al territorio della Provincia una nuova vitalità, una nuova consapevolezza delle potenzialità. Il fatto di avere collaborato insieme per un progetto unico è forse stato il maggiore risultato di questa iniziativa. L’impegno della Camera è quello di affrontare la crisi – ha continuato – vogliamo dare alle categorie imprenditoriali e ai singoli imprenditori una Camera di Commercio sempre aperta. Oggi i servizi si ottengono con assoluta ordinarietà e ben sotto i cinque giorni previsti dalla norma. La prima vera forma di promozione e di vera legalizzazione del territorio passa dalla normalità.

L’Assessore allo Sviluppo e alle Attività Produttive del Comune di Palermo Marco Di Marco è intervenuto in merito alla chiusura al traffico di importanti assi viari della città durante il periodo delle festività natalizie. I commercianti di alcune strade hanno chiesto a gran voce la chiusura al traffico di importanti assi cittadini, come via Maqueda, via Roma e corso Vittorio Emanuele, proprio perché, in occasione di un evento capitato in via Maqueda, si è notato come la chiusura abbia portato un incremento di fatturato del 30%. Abbiamo previsto dunque un progetto di mobilità in occasione delle festività natalizie. L’idea è quella di ripetere l’esperimento di piazza S. Domenico; abbiamo rivolto l’attenzione su un’area storica monumentale e ne stiamo facendo un modello. Per il Natale abbiamo riservato anche delle aree, come ad esempio il Parcheggio Basile, per l’artigianato ed altre attività.

Durante la presentazione di Scie luminose, la redazione di TrinacriaNews ha incontrato i protagonisti della conferenza stampa. Ecco i contenuti delle interviste:

Scie luminose (Helg-Roberto)Presidente della Camera di Commercio Roberto Helg

In che modo questo progetto può rilanciare l’economia e il commercio in alcune zone di Palermo e qual è stata la risposta dei commercianti?

Con questa iniziativa vogliamo cercare di sostenere le vendite proprio in questo periodo dell’anno, dando una mano alle aziende che ne hanno bisogno. La risposta dei commercianti è stata fortemente positiva, così come questa mattina è possibile notare dalle numerose presenze in Camera di Commercio.

Come sono stati scelti i Comuni della Provincia?

Sono stati scelti quei Comuni in cui ritenevamo i centri commerciali naturali avessero una presenza significativa e quindi abbiamo deciso di dare loro una mano.

Avete pensato di sollecitare anche il settore del turismo, di richiamare turisti con questa manifestazione?

Questa è teoria, perché la pratica ci insegna che è possibile richiamare presenze turistiche se vi è una programmazione fatta per tempo. Purtroppo questa non c’è stata. Certamente abbiamo degli elementi sui quali abbiamo intenzione di continuare a lavorare anche negli anni futuri.

Scie luminose (Maurizio Cosentino)Presidente di PromoPalermo Maurizio Cosentino

In che modo tale progetto può favorire la crescita e lo sviluppo delle piccole e medie imprese operanti nei settori del commercio, soprattutto nel periodo delle festività natalizie?

Il periodo natalizio è per le imprese un periodo di grande importanza. Il progetto “Scie luminose” accende la città durante le feste, ma non lo fa solo nel senso delle luminarie, ma anche delle vetrine dei negozi e degli artisti da strada. In questo modo con una sinergia tra tutte le attività commerciali, con un unico progetto coordinato e con una comunicazione integrata si possono ottimizzare i costi.

In che modo i centri commerciali che sono sorti negli ultimi anni hanno minato l’economia di altre aree commerciali naturali, come ad esempio quella di via Roma o via Ruggero Settimo?

A mio avviso, i centri commerciali non hanno eccessivamente minato l’economia dei centri commerciali naturali. I clienti o i visitatori del centro storico o dei centri naturali appartengono ad un target differente rispetto a quello che spesso frequenta i centri commerciali. Penso che spesso l’offerta dei centri commerciali naturali sia più di nicchia, più qualificata, anche se non sempre è così. L’unico grande vantaggio dei centri commerciali è l’organizzazione di insieme; vi è una comunicazione integrata, quello che vogliamo creare per i centri commerciali naturali.

Scie luminose (Marco Di Marco)Assessore allo Sviluppo e alle Attività Produttive del Comune di Palermo Marco Di Marco

Qual è il commento del Comune di Palermo per questa iniziativa?

Non posso che esprimere apprezzamento per questa manifestazione che abbiamo condiviso sin dal primo momento. È un’iniziativa che conferma che la collaborazione tra le istituzioni e le associazioni porta a risultati positivi per il territorio, permette di fare sistema in un momento di crisi in cui necessariamente devono essere ottimizzate le risorse. Da questo punto di vista abbiamo dato un supporto organizzativo; ci siamo immaginati, ad esempio, delle navette che possano agevolare la mobilità in città, abbiamo chiuso al traffico alcune aree importanti del commercio, abbiamo destinato alcune aree per il mercatino di Natale.

Avete pensato ad altri progetti che possano anche promuovere il turismo?

Un’iniziativa che stiamo portando avanti, attraverso la quale è possibile attrarre turisti, è quella di realizzare un festival dello “Street Food” che possa diventare un importante appuntamento annuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>