Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno V - Num. 29 / 2017

Anno V - Num. 28 - 08 giugno 2017 Cultura e spettacolo

“Premio Cittadino Europeo” ai pescatori di Mazara del Vallo

Tumbiolo ringrazia le Eurodeputate Giuffrida e Kyenge. La cerimonia si terrà l'11 ottobre a Bruxelles

di Redazione TrinacriaNews
         

“Ringraziamo le Eurodeputate Michela Giuffrida e Cecile Kyenge che hanno proposto e supportato la candidatura dei pescatori di Mazara del Vallo per il Premio del Cittadino europeo, il riconoscimento che ogni anno il Parlamento Ue attribuisce a singoli o a gruppi che si sono distinti nel rafforzare l’integrazione europea e il dialogo tra i popoli”. A dichiararlo il Presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu; Giovanni Tumbiolo.

 “L’idea –hanno spiegato le due Europarlamentari italiane– è nata proprio dall’incontro con i pescatori di Mazara, durante un dibattito organizzato presso il Distretto della Pesca, lo scorso 11 marzo, con la Filiera Ittica mazarese. I pescatori di Mazara del Vallo –hanno sottolineato– sono l’incarnazione dell’Europa, della condivisione e della solidarietà”.

 La cerimonia di premiazione si terrà l’11 ottobre nella sede di Bruxelles del Parlamento Europeo.

 “Questo prestigioso premio –ha dichiarato Giovanni Tumbiolo –  ripaga i pescatori di Mazara del Vallo che, nonostante in questi anni abbiano subito ogni tipo di attacco in acque internazionali, non si sono mai sottratti con abnegazione e spirito umanitario al rispetto della più antica legge del mare che, seppur non scritta, impone di salvare uomini, donne e bambini di ogni etnia e religione che rischiano di perdere la vita in mare”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*