Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno X - Num. 49 - 23 giugno 2022

Anno IX - Num. 47 - 27 dicembre 2021 Comunicati stampa

Politiche attive del lavoro, Lionti e Raimondi (Uil Sicilia): “Avviato piano di riforma. Non è solo passaggio burocratico, governo ci convochi”

di Redazione TrinacriaNews
         

Palermo. “L’avvio del piano per la riforma delle politiche attive del lavoro, in Sicilia non è considerata materia di confronto e di concertazione con le organizzazioni sindacali ma un semplice passaggio burocratico”. La denuncia è del segretario della Uil Sicilia, Luisella Lionti, che insieme a Giuseppe Raimondi della segreteria della Uil Sicilia, aggiunge: “La Regione, in vista dei traguardi previsti dal Programma Gol, che si inserisce nell’ambito della Missione 5 del Pnrr, non ha coinvolto nessuno. L’esatto contrario di quanto, invece, auspicato dal decreto interministeriale. Nulla da eccepire se le decisioni assunte dai vari dipartimenti regionali avessero portato a qualcosa di buono. Ma purtroppo non è così, dunque il Governo si faccia consigliare da associazioni datori e sindacali nell’interesse di lavoratori e giovani. Il programma – precisano Lionti e Raimondi – è il perno dell’azione di riforma nell’ambito delle politiche attive, che oltre a Gol prevede il varo di un piano per le nuove competenze, il potenziamento dei centri per l’impiego e il rafforzamento del sistema duale nel quinquennio 2021-2025”. Le risorse ammontano a 4,4 miliardi, a cui si aggiungono 600 milioni per il rafforzamento dei centri per l’impiego e 600 milioni per il rafforzamento del sistema duale che l’obiettivo di rendere più sinergici i sistemi d’istruzione e formazione con il mercato del lavoro.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*