Periodico registrato presso il Tribunale di Palermo al n.6 del 04 aprile 2012

Anno VI - Num. 33 / 2018

Anno VI - Num. 32 - 9 aprile 2018 Politica e società

Papa Francesco in visita a Palermo ecco programma che Arcivescovo Lorefice illustra alla stampa

di Vilma Maria Costa
         

Palermo – Si è tenuta presso il salone Filangieri della Curia Arcivescovile di Palermo una riunione informativa per la stampa sul programma della visita pastorale che il Santo Padre farà alla Chiesa di Palermo il prossimo 15 settembre 2018. Si tratterà della prima visita che Papa Francesco farà in Sicilia.

Una visita pastorale nel segno della comunione ecclesiale, Palermo e Piazza Armerina che, in tale occasione, rappresentano le chiese di tutta l’Isola.

L’Arcivescovo Lorefice così ha presentato alla stampa la visita del Papa: Il Santo Padre viene il 15 settembre in una data peculiare e significativa e proprio quest’anno 2018 ricade il 25° anniversario dell’uccisione del Beato Giuseppe Puglisi. Con voce segnata dall’emozione ha detto: Il Beato Giuseppe Pugliesi è perla del Clero palermitano e lo sarà per sempre, di ogni tempo fino a quando il signore ritornerà definitivamente per radunare l’intera Famiglia umana e la Chiesa esiste per annunziare la Sua venuta. Per questa motivazione, per l’attesa de ritorno del Signore, don Giuseppe Puglisi è stato capace di effondere il suo sangue attesa che per i cristiani significa il  riscatto dal male. E sempre per questa motivazione si è opposto ad ogni potere carsico come sono i poteri mafiosi. E’ morto come testimone di Cristo e la Chiesa lo ha riconosciuto nella giustificazione della sua beatificazione.

Ha voluto fare riferimento al famoso anatema di Papa Wojtyla: Don Giuseppe Puglisi  è morto in odium fidei. E il 9 maggio scorso noi Vescovi abbiamo dato risonanza al grido di 25 anni fa di Giovanni Paolo II ad Agrigento: “convertitevi!!” perché ogni struttura mafiosa, come anche ogni mentalità mafiosa è anti evangelica. Perché queste si oppongono alla realizzazione della dignità della persona umana per l’esercizio della libertà. Il Santo Padre viene in visita pastorale come testimone di questo Vangelo che abbraccia dal didentro la storia degli uomini perché sia riscattata dal male. Ed è il Papa che ci conferma nella Fede, Carità e Speranza.

Mons. Lorefice ha poi parlato delle tappe del Papa in Sicilia che essenzialmente sarà a Piazza Armerina e a Palermo, ma non ha potuto dare luoghi precisi perché come ha sottolineato si deve mettere in moto una macchina per la sicurezza affinché sia un motivo di gioia

Programma di massima

Al mattino presto sarà in chiesa a Piazza Armerina e incontrerà il vescovo Rosario Gisana e poi subito a Palermo dove celebrerà l’Eucarestia. Pranzerà con persone povere e immigrati che molto probabilmente si terrà nella sede della Missione Speranza e Carità. Poi, in visita privata, si recherà nei luoghi del martirio, Brancaccio: Parrocchia, la Chiesa di San Gaetano e nella piazza Anita del martirio. Quindi si recherà a un incontro con il Clero, i religiosi e i Seminaristi molto probabilmente in Cattedrale, dove visiterà la tomba di don Pino Puglisi. Infine il Papa dedicherà un lungo incontro ai giovani per poi fare rientro a Santa Marta.

Subito dopo aver informato la stampa la riunione è stata sciolta per una seduta congiunta e straordinaria dedicata gli organi collegiali dell’Arcidiocesi di Palermo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

TrinacriaNews.eu favorisce la pubblicazione di commenti, siano essi critici o positivi, ritenendoli una potenziale fonte di arricchimento dei contenuti degli articoli e del dibattito intorno ad essi. I commenti inseriti sono sottoposti a pre-moderazione. Sono suscettibili di non pubblicazione i commenti ritenuti volgari, offensivi, che richiamino a comportamenti illegali o che, ad insindacabile giudizio della Redazione, saranno ritenuti inadeguati.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*